News

Trend di Bitcoin: l’andamento di oggi può influenzarne il futuro

Fino al 10 Novembre il Trend di Bitcoin è stato più che positivo. Al punto che gli investitori rialzisti avevano già piazzato la maggior parte delle opzioni di acquisto al 19 novembre, quando ancora il prezzo di BTC superava i $66.000.

Nel frattempo però la criptovaluta ha prima raggiunto il suo nuovo ATH e subito dopo è scesa del 10% ripiombando al di sotto dei $60.000 in meno di 48 ore.

Inutile dire che i rialzisti sono stati tra gli attori più colpiti ed ora il price target che si erano prefissati di raggiungere è diventato improvvisamente meno a portata di mano.

La positività però non è del tutto sparita, tanto che anche il Sentiment Bitcoin è già tornato entro gli standard di neutralità.

Trend di Bitcoin: che direzione prenderà ora?

Nonostante l’impatto tutt’altro che trascurabile sui prezzi, il mercato è rimasto piuttosto tranquillo. In molti hanno addirittura preferito sfruttare il breve sentimento ribassista per acquistare Bitcoin a prezzo ribassato.

Insomma, nonostante la pesante correzione di questa settimana, le previsioni di prezzo di fine anno non hanno subito modifiche di sorta

Ciò non toglie però che sarebbe interessante conoscere quando ci sarà il nuovo punto di massimo di questo nuovo ciclo.

Al momento esistono 2 fazioni opposte: i rialzisti in attesa che il prezzo di BTC torni rapidamente al di sopra di quota $66.000 ed i ribassisti, che invece potrebbero muoversi per far si che il prezzo resti al di sotto di quello attuale.

630 milioni di dollari in opzioni call (acquisto) contro i 470 milioni di dollari in opzioni put (vendita) ormai prossime alla scadenza settimanale.

Secondo gli esperti e secondo i dati di CryptoQuant, lo scenario sembra perfetto per uno “short squeeze”. Questo, unito ad un rapporto call-to-put di 1,35 significa che le scommesse ribassiste potrebbero prendere il sopravvento.

Note finali

Dopo l’arrivo degli ETF Bitcoin futures anche le dinamiche del mercato crypto sono cambiate e la situazione attuale ne è la dimostrazione.

Oltre a tutte le variabili già in grado di dare una spinta, sia in positivo che negativo, al trend di Bitcoin ora si aggiungono le scelte di investimento di Hedge Fund.

In questo momento i principali gestori patrimoniali sembrano tutti voler puntare lungo su Bitcoin. Sono in fatti passati da contratti fissi ad oltre 4000 contratti Long in un solo mese.

Cosa significa tutto questo? Se Bitcoin riuscisse a tornare ad una quotazione al di sopra dei $64.000 entro il 19 novembre allora il trend rialzista avrebbe ancora speranze di tornare a dominare il mercato.

In caso contrario le scommesse ribassiste potrebbero davvero prendere il sopravvento, nonostante il trend di medio resta più che positivo.

In questo periodo caratterizzato da forte instabilità da un lato e grande fiducia nei confronti di Bitcoin, la soluzione migliore per entrare a mercato oggi sono i CFD.

Grazie alla negoziazione di Bitcoin in CFD, piattaforme di trading come eToro offrono la possibilità di generare margine anche a ribasso, sfruttando il vantaggio della vendita allo scoperto.

Per iniziare subito a sfruttare questo momento di deprezzamento ed aggiungere Bitcoin al proprio portafoglio è sufficiente creare il proprio account sulla piattaforma eToro con un inedito deposito minimo a partire da 50 euro.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Giancarla Basile

    Lascia un Commento