News

Three Arrows Capital avvisata dall’autorità monetaria di Singapore

Fra le tante notizie che hanno ultimamente generato maggiore interesse sul mercato, troviamo l’avviso (considerato un vero e proprio avvertimento e rimprovero) su Three Arrows Capital da parte dell’autorità monetaria di Singapore.

Tutto ciò in riferimento a questioni prettamente regolamentari, sulla gestione di specifiche attività condotte in passato dalla nota società, considerata un concreto punto di riferimento nel settore crittografico mondiale.

Notizia che imperversa nel mentre il Bitcoin ha continuato, anche nelle prime ore di questo 4 luglio 2022, a mostrare quote inferiori ai 20.000 dollari per unità (soglia che non viene evidenziata sul grafico dal 1 luglio, dopo un timido tentativo di ripresa).

Cerchiamo quindi di approfondire nel dettaglio gli ultimi eventi, fiscalizzando l’attenzione sul singolare caso di Three Arrows Capital, che pone ancora una volta un importante accento su aspetti autorizzativi e regolamentari.

Prima di ciò, teniamo a sottolineare come ad oggi, il comparto crypto sia disponibile in modo lecito e professionale su broker solidi e con le opportune licenze. Un esempio? Sicuramente il broker eToro, che ti permette di iniziare con un pratico conto demo, o di avviare la modalità reale con depositi molto bassi, da soli 50 euro.

Clicca qui per registrarti su eToro

Three Arrows Capital: la vicenda spiegata nel dettaglio

Ricollegandoci al caso su Three Arrows Capital, è possibile approfondire la questione, che parte dal lontano e che secondo molti esperti potrebbe perpetrarsi ancora per diverso tempo, fra incomprensioni, accuse e questioni singolari da dover risolvere.

Partendo dal principio, nel 2021 la nota società aveva ufficializzato a gran voce di aver registrato in poco tempo una posizione di 1,2 miliardi di dollari sul conosciuto prodotto Grayscale Bitcoin Trust (GBTC). L’esposizione dichiarata faceva riferimento a strategie diversificate fra le sedi di Singapore e quella delle Isole Vergini Britanniche.

Il primo problema, sin da subito sottolineato e sollevato dalle autorità di competenza, venne associato al limite massimo che la società di Singapore poteva gestire sul prodotto. Più nel dettaglio, Three Arrows Capital era autorizzata a gestire asset solamente per cifre inferiori ai 250 milioni di dollari.

Un valore che si è quindi mostrato di gran lunga inferiore rispetto alla partecipazione ufficializzata in modo pubblico sul prodotto GBTC. Una questione che ha così posto in stretta analisi il gruppo da parte dell’autorità monetaria di Singapore, che ha subito avviato le opportune indagini sul caso, esponendo proprie considerazioni in merito.

Nella giornata di giovedì, ha proposto un avvertimento pubblico nei riguardi della società, per aver erogato “informazioni fuorvianti all’autorità di regolamentazione ed aver superato la soglia fissata per gli asset in gestione”. Ciò si andrebbe ad aggiungere ad una seconda dichiarazione esposta in modo diretto da MAS.

Più nel dettaglio, avrebbe ricordato che “alla luce degli ultimi sviluppi che mettono in discussione la solvibilità del fondo gestito da “Three Arrows”, MAS sta valutando se ci siano state ulteriori violazioni da parte della società sui regolamenti di MAS”. Continueremo in ogni caso a restare costantemente aggiornati in merito.

Note finali

News odierna che ci permette di sottolineare l’importanza di fare sempre affidamento su società e piattaforme professionali, che operano nel pieno rispetto delle regole e che espongono in modo chiaro e trasparente tutte le informazioni e le condizioni di mercato.

Uno dei broker più affidabili e completi, che dispone di reali licenze per prestare servizio nel nostro territorio europeo, è eToro (clicca qui per iscriverti). È una piattaforma molto semplice da gestire e che ti permette di negoziare sul comparto crypto in modo autonomo, anche tramite smartphone.

Con eToro puoi decidere sia di acquistare criptovalute in modo fisico e diretto (ottenendo l’asset in modo reale ed archiviarlo all’interno di un portafoglio di deposto interno), sia di negoziare con contratti per differenza, ossia strumenti derivati che permettono di agire anche al ribasso (con la vendita allo scoperto).

Con una rapida registrazione, puoi iniziare senza alcun impegno con un conto demo illimitato (si basa su 100.000 dollari virtuali, da poter utilizzare a propria discrezione). Per la modalità reale, puoi invece iniziare con soli 50 euro (possono essere aggiunti anche con PayPal). Ricordiamo inoltre:

  • sistema Copy Trading, per ottenere le stesse strategie a mercato di reali Popular Investor, dopo averli accuratamente selezionati nell’apposita sezione;
  • grafici in tempo reale su qualsiasi criptovaluta supportata, con numerosi indicatori analitici, da poter utilizzare a propria scelta;
  • sezione formativa, con la Trading Academy, che ti permette di ottenere nozioni pratiche e teoriche sul settore del trading crypto.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento