News

Tezos e Dash volano a +100% in 4 mesi. Chi guadagna?

Da inizio anno il mercato delle criptovalute ha vissuto sulle montagne russe, alternando momenti di grande crescita ad altri di crolli disastrosi. In questo panorama, alcune altcoins si sono contraddistinte per la capacità di recuperare ampiamente le perdite registrate nel corso del tempo. Tra le più performanti troviamo proprio Tezos e Dash, capaci di volare a +100% da gennaio a oggi.

Il mese di marzo ha visto gran parte del mercato delle criptovalute colare a picco sull’onda della diffusione del coronavirus, trovandosi poi a dover lottare per recuperare le perdite. Il mese di aprile, forse anche inaspettatamente, è stato esattamente l’opposto. La maggior parte delle criptovalute è riuscita gradualmente a recuperare le perdite, consolidando la propria posizione nelle classifiche.

Al di là delle prestazioni YTD (Year to Date), Tezos e Dash si sono messe particolarmente in mostra negli ultimi dieci giorni. Cosa può significare e quanto ancora può durare questo momento di gloria? Scopriamo il trend delle due altcoin con il supporto di una piattaforma come eToro.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Tezos e Dash volano a +100% in 4 mesi: XTZ

    Tezos durante tutto il 2019 si è distinta come una delle criptovalute con le migliori prestazioni, superando ampiamente quelle registrate da nomi ben più blasonati come Bitcoin e Litecoin. Dall’inizio del 2020 XTZ ha continuato a superare le aspettative, registrando significativi guadagni in tutto il periodo che va fino al momento attuale. Dall’apertura di gennaio a 1,35 $, Tezos si assesta ora su un valore intorno ai 2,75 $. In effetti, XTZ è uno dei pochi token capaci di recuperare tutte le sue perdite dopo il crollo del mercato di marzo.

    In giornata Tezos veniva scambiato a 2,82 $, posizionandosi non troppo lontano dal suo livello di resistenza a 3,18 $. Ciò che ha attirato la maggior parte delle attenzioni però va ricercato nelle prestazioni degli ultimi dieci giorni, in cui XTZ è riuscito ad aumentare di oltre il 32%. Gli indicatori tecnici dell’asset hanno messo in evidenza una basilare tendenza al rialzo nel mercato di Tezos. Andando ad analizzare i grafici, quello che è emerso è che il mercato potrebbe trovarsi a vivere un certo slancio, anche se alcuni segnali apparivano contrastanti.

    Il miglioramento del prezzo di XTZ in realtà è una conseguenza degli altri sviluppi che Tezos sta portando avanti nel proprio ecosistema. Ad esempio, proprio di recente, uno sviluppatore operativo su Ethereum Truffle Suite ha permesso agli utenti di sviluppare e distribuire DApps (ossia programmi basati su una struttura P2P) sulla blockchain di Tezos.

    Andamento dei prezzi di Tezos

    Tezos e Dash volano a +100% in 4 mesi: DASH

    Fondamentalmente il mercato di Dash è stato molto più volatile rispetto a quello di altre attrici del mercato. La cripto apriva gennaio su un valore di 41,14 $ e si trova oggi sopra quota 82$, facendo impallidire le prestazioni di nomi come Ethereum o Ripple. L’ultimo mese però è stato contrassegnato da accentuati picchi alternati ad alcune cadute.

    L’ultimo movimento però rappresenta una buona notizia per l’ecosistema in sé, dal momento che DASH ha saputo guadagnare oltre il 10% nel corso degli ultimi dieci giorni. Altro fattore molto importante è che tale aumento è avvenuto subito dopo un brusco calo che aveva fatto perdere alla criptovaluta il 3%.

    Tuttavia, nonostante il prezzo e l’impennata che puntavano al miglioramento delle prestazioni di Dash, gli indicatori tecnici della privacy coin (una criptovaluta che nasconde i dati dei propri utenti) non si sono mostrati allineati con questa prospettiva. Se da un lato infatti le previsioni hanno suggerito spazio per una maggiore volatilità nel mercato, dall’altro alcuni indicatori hanno dato credito alla possibilità di una diminuzione nell’ingresso di capitali sul mercato.

    Anche Dash, come Tezos, ha risentito positivamente delle notizie che gravitano attorno al proprio ecosistema. Negli ultimi giorni infatti è arrivato il via libera a reinserire Dash sul mercato giapponese, in seguito a una proposta di 30.000 $.

    Andamento dei prezzi di Dash

    Strategie operative

    Non esiste in realtà una strategia di investimento univoca, dal momento che per le due criptovalute sembrano delinearsi scenari differenti. Per questo motivo potrebbe essere utile differenziare il proprio portafogli, ipotizzando due andamenti divergenti.

    L’idea potrebbe essere quella di aprire una posizione long su Tezos e, all’opposto, investire su un CFD short per Dash che potrebbe rientrare in una fase di grossa volatilità. Per operare con questi strumenti possiamo fare affidamento a una piattaforma di trading sicura e in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie a operare sul mercato finanziario italiano.

    Parliamo di eToro, che mette a disposizione dei meno esperti anche la possibilità di operare con denaro virtuale per prendere confidenza con il mondo del trading e i suoi meccanismi, prima di iniziare a investire denaro reale.

    Investi in altcoins con il conto Demo di eToro
    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Fabio Bianchi

    Laureato in Economia e Commercio. Esperto di finanza online dal 2007. Trader dal 2010. Appassionato di Bitcoin ed Ethereum.

    Lascia un Commento