News

Tether: rubati 30 milioni USDT

È la prima volta che parliamo di Tether (preferiamo infatti evitare di parlare di piattaforme non regolamentate) ma oggi siamo costretti a farlo, in quanto il sistema informatico di Tether è stato attaccato, portando alla scomparsa di ben 30 milioni di USDT. Curiosamente, ciò avviene dopo che nelle ultime settimane l’azienda ha emesso oltre 300 milioni di USDT.

Tether rubati 30 milioni di USDT

Tether rubati 30 milioni di USDT

Tether è l’azienda che ha creato la criptovaluta “Tether Dollars (USDT)” che è una criptomoneta che si basa sui dollari (1 USDT dovrebbe avere un valore pari ad 1 dollaro).

Ecco il comunicato ufficiale dell’azienda:

$ 30,950,010 USDT sono stati rimossi dal portafoglio di Tether il 19 novembre 2017 e inviati a un indirizzo bitcoin non autorizzato. Poiché Tether è l’emittente della risorsa gestita USDT, non rimborseremo nessuno dei token rubati e stiamo tentando di eseguire il recupero dei token per impedire che entrino nell’ecosistema. L’autore dell’attacco detiene i fondi al seguente indirizzo: 16tg2RJuEPtZooy18Wxn2me2RhUdC94N7r. Se ricevi token USDT dall’indirizzo di cui sopra, o da qualsiasi indirizzo a valle che riceve questi token, non accettarli, poiché sono stati segnalati e non possono essere riscattati da Tether per USD.

Tether rubati 30 milioni USDT

Tether rubati 30 milioni USDT

Crediamo che il comunicato sia a dir poco ironico, a causa principalmente della seguente frase:

Poiché Tether è l’emittente della risorsa gestita USDT, non rimborseremo nessuno dei token rubati.

Il castello di carte è quindi crollato e l’azienda Tether decide subito di fregarsene dei propri clienti non rimborsandoli, nonostante abbia comunque rilasciato “guarda caso” circa 300 milioni di USDT nelle ultime settimane e questi USDT siano in realtà dei token che vengono emessi premendo un bottone dall’azienda, creati essenzialmente dal nulla. L’azienda ha continuato ad emettere USDT proprio come una banca centrale, senza alcun tipo di controllo e ad un ritmo a dir poco folle.

Investire legalmente in Bitcoin e altre criptovlaute

I migliori broker per il trading con il Bitcoin ed altre criptovalute sono quelli presenti all’interno della tabella che è possibile osservare qui sotto. Si tratta di ottime e sicure soluzioni in termini di commissioni, ventaglio di soluzioni (tutti con numerose criptovalute disponibili per il trading) e regolamentazione europea (tutti regolati CySEC).

Piattaforma💻 Vantaggi 💎 Dep. min. 💶 Inizia👍
Fino a X5 leva criptovalute 100 € Apri conto
Grande assortimento di Altcoin 100 € Apri conto
Fondi di investimento criptovalute 200 € Apri conto

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento