News

Tether respinge le accuse mosse dal Wall Street Journal

Tether [USDT], una delle più grandi stablecoin per capitalizzazione di mercato, domina da tempo lo spazio delle stablecoin. Anche se Tether è incoronato re dello spazio stablecoin, ha visto molte turbolenze negli ultimi anni. E, di recente, ha dovuto respingere le accuse mosse contro di essa dal Wall Street Journal.

Prima di proseguire con l’analisi, ti consigliamo di investire in criptovalute usando solo piattaforme sicure e legali come eToro, in cui aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50 €. Oltre a questo avrai anche la funzionalità demo e copytrading.
Clicca qui per ottenere un conto su eToro

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Tether: secondo il WSJ pericolo di insolvenza

In particolare, in un recente articolo WSJ ha affermato che Tether ha ritardato un audit dal 2017. Analizzando le attività e le passività di Tether, il Journal ha riferito che un calo dello 0,3% delle attività di Tether potrebbe mettere a repentaglio tutte le operazioni di Tether e potrebbe “rendere la stablecoin insolvente.”

Inoltre, il giornale ha avanzato alcune serie accuse contro la stablecoin e i commenti non sono stati presi alla leggera da Tether. 

Tether si è affrettato a fornire una risposta contro il Wall Street Journal e ha definito gran parte del contenuto dell’articolo “una serie di conclusioni infondate”; ha inoltre continuato a difendersi difendendo i suoi tre mesi di buoni del tesoro statunitensi. Ha affermato che chiamarli una risorsa non sicura è ingiusto, poiché è stata la risorsa più sicura al mondo per un po’ di tempo.

Tether ha anche affermato che la società è redditizia da diversi anni, una risposta a un’altra critica che il WSJ aveva avanzato.Tuttavia, non ha contestato le affermazioni sul problema del basso margine di errore. Ha confrontato USDT con altre stablecoin affermando che tutte le stablecoin hanno gli stessi problemi

Nonostante il fatto che Tether abbia risposto alle aspre critiche di WSJ, sembra che USDT abbia subito un colpo. Secondo un recente aggiornamento di Glassnode , il numero di depositi in valuta ha appena raggiunto (7d MA) il minimo di tre anni di 216,96.

Inoltre, il conteggio totale degli indirizzi di USDT è in forte calo dall’inizio di agosto. Anche il volume di USDT è in calo. Le metriche non sembrano essergli a favore, ma sembra che le PR negative non abbiano influenzato in larga misura la stablecoin.

C’è stato un picco nel dominio sociale, ma il sentimento positivo ha superato il sentimento negativo. Inoltre, la percezione della stablecoin da parte della maggior parte delle persone rimane ancora positiva. Sebbene USDT sia ancora in cima alla scala delle stablecoin, mantenere il primo posto sta diventando più difficile. Inoltre, sembra anche che la battaglia tra USDCoin e USDT stia diventando molto competitiva.

Considerazioni finali

In conclusione, come sempre, desideriamo ricordarti che per investire in criptovalute, eToro rimane la soluzione più affidabile. Si tratta, infatti, di un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • ha spread bassi;
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento