News

Sviluppo caso SEC Vs Ripple: notizie di aggiornamento

Nel corso delle ultime ore è stato possibile assistere ad una timida ripresa sul valore di XRP, ossia il token nativo dell’ecosistema Ripple. Ciò dopo che diverse fonti, anche sui principali social mondiali, hanno indicato uno sviluppo sul caso SEC Vs Ripple, che si protrae ormai da diversi mesi, in una battaglia che sembra davvero senza fine.

Da una parte troviamo Ripple, che è l’imputato portato a difendersi dalle accuse mosse della SEC e dall’altra troviamo proprio la Securities Exchange Commission, ossia una delle autorità di vigilanza e di controllo più importanti in America, più precisamente negli Stati Uniti.

Nelle prime ore di questa mattina, dopo alcuni eventi che avremo modo di indicare a seguire, il valore del Ripple ha segnato un circa +1,5%, arrivando a toccare un prezzo superiore ai 0,4 dollari per unità (linea che non veniva sfiorata da diverso tempo).

Prima di continuare, ti ricordiamo inoltre come il Ripple, così come tutte le principali criptovalute mondiali, siano disponibili alla negoziazione su broker professionali e di ultima generazione, come ad esempio il conosciutissimo eToro (clicca qui per registrarti), pienamente regolamentato nel territorio europeo.

Sviluppo caso SEC Vs Ripple: ecco le ultime novità

Scendendo nel dettaglio sullo sviluppo del caso SEC Vs Ripple, è bene tenere a mente come la battaglia legale fra la società Fintech (avente sede legale in America, più precisamente a San Francisco) e l’autorità di vigilanza, vada avanti con una serie di rinvii da ormai più di un anno.

Ciò che in molti avrebbero iniziato a sottolineare, sarebbe l’ostilità ed i numerosi tentativi da parte dell’ente di vigilanza di ritardare il più possibile il caso. In riferimento ad una nozione sollevata da Ripple ed altri imputati, si era avanzata un’opposizione alla richiesta della SEC di sigillare la sua opposizione associata al cosiddetto caso di testimonianza dell’esperto Patrick Doody.

A tal riguardo, sembrerebbe che anche la Corte (organo supremo e con alti potersi in materia legislativa) abbia iniziato a vedere i tentativi della SEC andare troppo per le lunghe. Con un deposito ufficializzato proprio in data 10 giungo, ha infatti respinto l’istanza della SEC di sigillare la richiesta.

Ciò è stato ufficialmente esposto anche da un noto avvocato americano, ossia James Filan, direttamente sul suo account Twitter ufficiale. La Corte avrebbe inoltre chiesto a SEC di accelerare i tempi sul presentare un documento ufficiale contenente tutte le motivazioni su ciò che doveva essere sigillato entro il 14 giungo 2022.

Sulla linea di queste notizie, si aggiunge la replica (sempre da parte di Ripple, che rappresenta la parte accusata), sulle presunte mancate risposte da parte di SEC al 4 set di RFA. Notizie che in altri termini sarebbero state prese positivamente dagli appassionati e dagli estimatori di Ripple, ma soprattutto viste come possibili passi in avanti sulla risoluzione del processo.

Continueremo in ogni caso a restare costantemente aggiornati in merito, focalizzando l’attenzione sul ruolo della Corte fra SEC e Ripple.

Note finali

Al di là delle accuse e delle estenuanti battaglie fra Ripple e SEC, la criptovaluta XRP continua ad essere uno degli asset crypto a maggior capitalizzazione al mondo. Un token listato sui principali exchange e broker professionali, al di là degli eventi prettamente legali della società Fintech.

Se vuoi restare costantemente aggiornato sull’andamento della criptovaluta, puoi utilizzare un pratico grafico in tempo reale, che ti permette di valutare attentamente i prezzi di scambio dell’asset e tutte le variazioni storiche rispetto al passato.

Una delle piattaforme più rapide, intuitive, ma soprattutto regolamentate nel settore del trading crypto, è eToro (clicca qui per iscriverti). È un operatore storico, che propone un database costantemente aggiornato, con decine di criptovalute (sia storiche come il Ripple, sia di nuova emissione).

Dopo una rapida registrazione puoi iniziare senza nessun impegno con un comodo conto demo, ossia una simulazione (basata su capitali virtuali), con la quale puoi provare tutte le funzionalità del broker, oppure attuare semplicemente strategie di trading a tua discrezione.

Ricordiamo inoltre una serie di funzionalità e di servizi innovativi, fra i quali:

  • sezione staking, che permette di immobilizzare alcune criptovalute PoS ed ottenere possibili premi in ricompensa;
  • sezione formativa, con la Financial Academy;
  • sezione tecnica, con tanti indicatori;
  • spread fra i più bassi sul mercato;
  • funzionalità Copy Trading, con la quale puoi selezionare trader reali ed ottenere le loro stesse operazioni a mercato in modo speculare ed in tempo reale.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento