News

Studiare le criptovalute a scuola: 64% dei genitori è favorevole

Studiare le criptovalute a scuola potrebbe presto essere realtà. È ciò che sarebbe emerso di recente da un sondaggio condotto negli USA, all’interno del quale una considerevole percentuale di intervistati avrebbe dato conferma positiva sull’iniziativa di educare gli studenti su materie crypto.

Più nello specifico, fra tutti i genitori coinvolti, il 64% degli stessi avrebbe considerato importantissimo l’inserimento di materie attinenti le criptovalute nel percorso di studi degli alunni, sotto diversi aspetti (soprattutto nei riguardi del loro funzionamento).

Un buon 40%, sarebbe inoltre favorevole all’insegnamento anche di argomenti correlati alle crypto, come ad esempio la tecnologia blockchain e tutto ciò che gravita attorno a questo concetto. Parole favorevoli sono altresì state spese di recente dal sindaco di New York.

Eric Adams, avrebbe infatti considerato le criptovalute “un modo nuovo per pagare beni e servizi”, ricordando come sia quindi giusto che i ragazzi conoscano il loro funzionamento e le principali caratteristiche strutturali.

Criptovalute che, come noto, chiunque ha al giorno d’oggi ha possibilità di individuare sui migliori broker online, come ad esempio eToro. Lo stesso ti permette di analizzare il tuo token di interesse e di piazzare strategie di negoziazione, anche partendo da un pratico account demo illimitato.

Clicca qui per registrarti su eToro

Studiare le criptovalute a scuola: i dati del sondaggio e l’idea di Adams

Scendendo nel dettaglio sui recenti sondaggi che hanno riguardato la possibilità di studiare le criptovalute a scuola, oltre al 64% dei favorevoli ed al 40% interessati all’argomento delle blockchain, sarebbero stati evidenziati anche molti altri aspetti interessanti.

Più nel dettaglio, una buona percentuale, ossia il 35%, crede nella necessità di inserire anche studi attinenti il Metaverso (ossia il settore dei mondi virtuali, che sta prendendo sempre più piede nel mercato e che già ad oggi vale miliardi di dollari).

Una percentuale molto più bassa degli intervistati, sarebbe invece favorevole allo studio dei NFT. In questo caso, solamente il 25% pensa che i non fungible token debbano essere argomento di studio nelle scuole per i propri figli.

Una percentuale maggiore dei genitori crede che l’insegnamento delle criptovalute dovrebbe avvenire dal liceo (ossia quando i ragazzi hanno già diverse competenze per riuscire ad approfondire questo settore innovativo). Una percentuale minore, crede invece che l’insegnamento debba avvenire già dalle scuole medie.

Intanto che le proposte continuano ad essere discusse, il sindaco di New York, come anticipato in precedenza, sembrerebbe avere le idee molto chiare. Più nello specifico, subito dopo essere stato nominato sindaco, ha deciso di prendere i suoi primi stipendi proprio in criptovalute, ossia in Bitcoin.

Un messaggio che la dice lunga sul suo interesse e sulla vicinanza sul tema delle criptovalute. Durante numerose interviste, ha poi ripreso più volte l’aspetto della formazione e dello studio delle criptovalute in ambito scolastico. Più nello specifico, fra le sue ultime esposizioni, avrebbe ribadito:

“Dobbiamo aprire le nostre scuole per insegnare la tecnologia, per insegnare questo nuovo modo di pensare quando si tratta di pagare beni e servizi”.

Note finali

L’aspetto formativo ha iniziato ad essere considerato sempre più importante. Ad averlo intuito, sono anche le migliori piattaforme di trading online, che permettono agli utenti registrati di accedere a vere e proprie sezioni educative, per conoscere da vicino il mondo delle criptovalute.

Uno dei broker più completi, a garantire un accesso rapido a numerosi articoli e guide sul settore delle criptovalute e negoziazione sulle stesse, è eToro (clicca qui per iscriverti). Tramite la Trading Academy puoi beneficiare di tantissime nozioni, sia pratiche che teoriche.

Il broker è ovviamente un concreto punto di riferimento nel mercato, poiché oltre a formare, ti permette anche di agire in modo diretto e di attuare le tue strategie. Più nello specifico, funge sia da broker di CFD, con contratti per differenza, sia da exchange per l’acquisto reale del sottostante.

Presenti inoltre tantissimi sistemi integrativi e funzionalità valide anche per utenti alle prime armi. Una fra tutte, prende il nome di Copy Trading e può essere utilizzato da tutte le tipologie di trader iscritti. Si tratta di un sistema che, direttamente tramite la piattaforma, ti permette di:

  1. selezionare a tua scelta più Popular Investor (ossia più trader), sulla base di diverse caratteristiche, come ad esempio livello di popolarità, rendimento medio, livello di rischio ed altro ancora;
  2. associarli alla funzione con un semplice clic;
  3. ottenere in modo identico e speculare, in tempo reale, le medesime operazioni a mercato dei trader scelti.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento