News

Sondaggio Deloitte: il commercio ed i pagamenti crypto

Con un nuovissimo sondaggio Deloitte, dal nome che è tutto un programma, ossia “I commercianti si preparano per le criptovalute”, la società ha analizzato in modo accurato in che modo le criptovaluta hanno iniziato a prendere posizione nel delicato segmento del commercio negli ultimi tempi.

Il report è stato reso pubblico di recente ed eroga tantissime informazioni dettagliate. Ovviamente siamo di fronte ad uno studio reale e basato su dati ricercati sotto ogni fronte. Dallo stesso si evincerebbe che le aziende mondiali si starebbero preparando per la nuova frontiera dei pagamenti crittografici.

Una grande maggioranza di aziende crede che gli stessi pagamenti crittografici diventeranno onnipresenti da qui ai prossimi anni. Prima di analizzare i risultati del sondaggio, che ricordiamo esser stato fatto in stretta collaborazione con PayPal, è bene precisare un aspetto.

Già ad oggi, anche nel nostro territorio, è possibile acquistare criptovalute reali e spostarle su piattaforme Fintech professionali, con carte di pagamento associate, così da poter pagare in crypto con cambi istantanei in valuta fiat.

Uno dei broker a permettere l’acquisto di Bitcoin, così come di molte altre crypto, è eToro. Con lo stesso puoi diventare da subito possessore e titolare di criptovalute, conservarle in wallet sicuri, o in alternativa inviarli ad altri wallet e piattaforme per utilizzarli all’istante.

Clicca qui per registrarti su eToro

Sondaggio Deloitte: ecco i risultati esposti

Scendendo subito nel dettaglio sul sondaggio Deloitte, lo stesso indica che:

“Si concentra sulle attività di consumo degli Stati Uniti, con ricavi annuali che vanno da meno di $ 10 milioni a $ 500 milioni e oltre, chiedendo le loro opinioni sui pagamenti in valuta digitale e sugli investimenti che hanno fatto nelle infrastrutture di pagamento, nonché sui loro piani per gli anni a venire”.

In questo caso è comunque importante sottolineare come la società non distingua il Bitcoin, dal più generale concetto di “criptovalute”. C’è in ogni caso da considerare come la prima criptovaluta mondiale, già inserita da molte fintech globali, sia proprio il Bitcoin (asset a più alta capitalizzazione di mercato).

Fra i risultati più interessanti ricordiamo:

  • “Circa i due terzi (64%) dei nostri commercianti intervistati hanno indicato che i loro clienti hanno un interesse significativo nell’utilizzo delle valute digitali per i pagamenti”;
  • “Oltre l’85% delle organizzazioni sta dando priorità alta o molto alta all’abilitazione dei pagamenti in criptovaluta, mentre circa l’83% sta facendo lo stesso per le stablecoin”;
  • “Il circa 83% prevede che l’interesse dei consumatori nelle valute digitali per i pagamenti aumenterà o aumenterà in modo significativo nei prossimi 12 mesi”;
  • “Quasi tre quarti degli intervistati hanno riferito di voler accettare pagamenti in criptovaluta o stablecoin entro i prossimi 24 mesi”.

Dati che mostrano quindi un evidente avvicinamento dei commercianti e di chi opera attivamente nel commercio su aspetti legati alle criptovalute ed alla loro integrazione nel delicato segmento dei pagamenti digitali. Un mondo ancora in divenire, che si intreccia con un altro concetto molto analizzato dagli esperti, ossia quello della finanza moderna.

Note finali

Ricollegandoci a quanto esposto nell’introduzione, il comparto delle criptovalute, almeno per quelle più conosciute e ad elevata capitalizzazione, è già presente in molte grandi compagnie. Alcune delle stesse hanno addirittura già deciso di accettare pagamenti in crypto.

Le stesse possono ovviamente essere acquistate utilizzando broker & exchange professionali. Il mercato vede la presenza di decine di operatori ed è a tal riguardo fondamentale imparare a selezionare solamente quelli con reali licenze ed autorizzazioni, nonché con diversi sistemi di sicurezza.

Uno dei migliori broker crypto in circolazione, con tantissime funzionalità per gli utenti registrati, è eToro (vai qui per iscriverti). È un operatore storico, con oltre 20 milioni di utenti registrati e che ti permette sempre di iniziare con un comodo account demo illimitato e senza nessun obbligo sul deposito iniziale.

Puoi tuttavia decidere di iniziare subito con la modalità reale, caricando un deposito molto basso, da 50 euro. Essendo da anni un concreto punto di riferimento sul mercato, presenta inoltre tante altre caratteristiche degne di nota quali:

  • grafici in tempo reale su tutti gli asset supportati;
  • Copy Trading, per selezionare reali trader ed ottenere le loro stesse operazioni a mercato (apertura, modifica ed eventualmente chiusura delle posizioni);
  • assistenza professionale in caso di necessità;
  • sezione tecnica, con tanti indicatori analitici;
  • sezione formativa, con la Trading Academy, che ti permette di ottenere tante nozioni sul mondo del trading crypto (sia pratiche che teoriche).

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento