News

Scandalo Coinbase: venduti dati clienti e nuova partnership controversa

Ennesimo scandalo degli exchange delle criptovalute, che stanno diventando sempre di più degli intermediari (come le banche). Questa volta è il turno di Coinbase, che avrebbe venduto, attraverso i suoi provider, i dati privati dei suoi clienti. L’exchange ha inoltre recentemente dichiarato di aver stretto una collaborazione con Neutrino: società di cybersicurezza formata da ex membri di un gruppo di hacker che ha lavorato in passato con governi i quali avrebbero violato numerosi diritti umani.

Scandalo Coinbase- venduti dati clienti e nuova partnership controversa

Scandalo Coinbase: #DeleteCoinbase

Coinbase uno degli exchange più famosi (e controversi, come abbiamo più volte affermato, raccomandando invece l’utilizzo di piattaforme di trading sicure come 24Option: clicca qui per visitare la home page dedicata alle criptovalute) è attualmente al centro di un nuovo scandalo, l’ennesimo. Sono nate numerose controversie con la piattaforma dopo l’acquisizione di Neutrino, l’arrivo della criptovaluta XRP e le ultime rivelazioni che sono state fatte da parte di Christine Sandler, direttore delle vendite istituzionali di Coinbase, le quali hanno aggiunto ancora più indiscrezioni sul movimento #DeleteCoinbase.

Lo scandalo di Coinbase: sono stati venduti i dati dei clienti a fonti esterne

Sandler, ha inoltre rivelato la ragione principale che sta dietro l’acquisizione di Neutrino. Sandler ha dichiarato che la controversa acquisizione di Neutrino da parte di Coinbase è stata motivata dal desiderio di abbandonare i suoi partner tecnologici esistenti perché “stavano vendendo i dati dei clienti a fonti esterne“.

Ecco le dichiarazioni di Sandler:

“Siamo a conoscenza dei profili di alcune delle persone coinvolte in Neutrino e stiamo studiando la questione. Penso che la ragione principale per fare l’acquisizione sia stata che Neutrino aveva davvero una tecnologia leader nel settore. Inoltre, per noi è stato molto importante allontanarci dai nostri attuali fornitori: i nostri attuali fornitori stavano vendendo i dati dei clienti a fonti esterne. Per noi è stato davvero molto interessante avere il controllo su questo e avere una tecnologia proprietaria che potevamo sfruttare per mantenere i dati al sicuro e per proteggere i nostri clienti.”

Neutrino: che cos’è e cosa fa

Neutrino

Neutrino

Neutrino è un’azienda italiana, che si autodefinisce come una “piattaforma analitica per aiutare le forze dell’ordine e gli istituti finanziari a tenere traccia delle transazioni sulla blockchain“. Precedentemente, il CEO di Neutrino, Giancarlo Russo, CTO Alberto Ornaghi e il CRO Marco Valleri erano impegnati come cyber guru per un’azienda nota come Hacking Team. Il team vendeva strumenti di sorveglianza a governi ben noti per i loro abusi dei diritti umani, inclusi e non limitati alla tortura.

Utenti Coinbase: considerate la possibilità di lavorare con piattaforme serie e regolamentate

Sono ormai anni che consigliamo ai nostri utenti di evitare la registrazione presso gli exchange e considerare invece le piattaforme serie e regolamentate. Abbiamo sempre affermato che sono due i punti principali che dovrebbero far riconsiderare l’idea di fare alcun tipo di business con questi soggetti:

  • Costi di trading: gli exchange sono famosi per avere dei costi di gestione estremamente alti, che vengono compensati con il pagamento di commissioni altissime da parte dei clienti.
  • Regolamentazione: abbiamo già descritto numerose volte gli scandali che hanno coinvolto exchange come Mt.Gox oppure Quadriga (giusto per citarne due, ma la lista è infinita). Gran parte degli exchange hanno sede in paradisi fiscali, al riparo dal controllo degli enti di regolamentazione. Questo gli consente di fare letteralmente “ciò che gli pare” con i fondi e con le informazioni dei propri clienti.

Da sempre cerchiamo di illustrare al meglio i motivi per cui non conviene registrarsi su exchange come Coinbase. Oggi lo ripetiamo ancora una volta: se avete un account con Coinbase considerate seriamente la possibilità di lavorare con piattaforme di trading regolamentate e sicure.

Piattaforme di Trading Regolamentate e Sicure

Noi di Criptovalute24, che siamo immersi giorno e notte nel mondo delle criptovalute, lo sappiamo bene: oggi l’unico modo per guadagnare seriamente con i mercati crypto, senza rischiare di venire derubati dei propri fondi (o come in questo caso: dei propri dati personali) è quello di registrarsi su piattaforme di trading autorizzate e regolamentate dalle autorità competenti. Gli enti di regolamentazione e registrazione più importanti sono la CySEC in Europa e la CONSOB in Italia.

CySEC e Consob Regolamentazione Piattaforme Criptovalute

CySEC e Consob Regolamentazione Piattaforme Criptovalute

All’inizio dell’articolo abbiamo parlato di 24Option (clicca qua per visitare la home page). Attualmente questa soluzione è una delle migliori per investire nel Bitcoin, Ripple e altre criptovalute principali senza commissioni. Con questa piattaforma è possibile investire sia al rialzo (acquisto della criptovaluta) che al ribasso (vendita allo scoperto) guadagnando quindi costantemente, a prescindere dal trend del mercato.

24Option è una piattaforma altamente sicura: regolamentata dalla CySEC con numero licenza: 207/13, Data della licenza: 11/07/2013 e numero di registrazione dell’azienda 312820. Questa piattaforma è inoltre registrata nell’albo CONSOB delle piattaforme autorizzate ad erogare i servizi sul territorio italiano. Con 24Option si può essere sicuri al 100% che i dati dell’account sono al sicuro (come da normativa europea MiFID) e che non c’è il rischio di venire truffati.

Il supporto clienti di 24Option è sempre attivo e disponibile 24/7 e con l’apertura di un conto si riceverà l’aiuto gratuito telefonico di un esperto di trading con le criptovalute. Si tratta di un trader professionista che si occupa di aiutare gli utenti a muovere i primi passi sui mercati di trading online. Clicca qua per ottenere gratuitamente l'aiuto telefonico di un esperto di trading con 24Option.

La piattaforma 24Option mette a disposizione anche un ebook per imparare ad operare sui mercati finanziari con il trading online. L’ebook in questione si concentra sugli aspetti pratici del trading online, senza perdersi in troppe chiacchiere e andando dritto al punto. L'ebook è completamente gratuito, clicca qua per ottenerlo sul sito di 24Option.

Infine 24Option consente di iniziare con un deposito minimo di 250 euro per un conto reale, perfetto per chi desidera investire da subito con le criptovalute e guadagnare. Oppure, è disponibile gratuitamente e senza impegno un conto di trading virtuale gratuito ed illimitato, ideale per chi si sta avvicinando adesso agli investimenti con le criptovalute.

Clicca qua per visitare la home page di 24Option.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento