News

Ripple XRP/USD +15% durante il weekend

La criptovaluta del Ripple è una delle migliori in questi ultimi giorni. Se consideriamo il minimo (0,6515) toccato durante venerdì scorso, ed il massimo raggiunto nel weekend (0,7500), la criptovaluta in questione ha mostrato un andamento molto positivo: +15%.

Se consideriamo tuttavia i livelli di Aprile, dove il prezzo ha raggiunto massimi addirittura superiori ad 1 dollari, è chiaro che il prezzo del Ripple sia in difficoltà e stia combattendo una vera e propria “lotta” con dei supporti chiave.

Nonostante quindi una tendenza in linea con le altre criptovalute, è chiaro che in questo periodo il Ripple sembri una delle criptomonete meno toccate dalla crisi dei mercati.

Secondo molti investitori questo potrebbe essere un momento molto positivo per acquistare la criptovaluta in questione, in quanto potrebbe subire un’adozione di massa e diventare un bene di scambio universale in futuro.

L’azienda Ripple ha da poco tempo stretto svariate partnership con Bank Dhofar, Standard Chartered Bank e CoinOne. Queste aziende sono solo alcune delle centinaia con cui Ripple ha stretto svariati accordi nel mondo dei pagamenti.

Ripple è quindi ad oggi, una delle criptovalute più presenti al mondo, che risulta essere altamente affidabile e si adatta a svariate funzionalità del mondo reale, come ad esempio le carte di credito e di debito.

Prezzo in tempo reale di Ripple

Il grafico qui sopra mostra il prezzo in tempo reale di Ripple. Non è necessario investire nel Ripple esclusivamente al rialzo “comprandolo”, ma oggi è possibile anche “shortare” questa criptovaluta attraverso i CFD. Qui sotto è possibile consultare una tabella con all’interno le migliori piattaforme autorizzate e regolamentate per investire nel Ripple:

Piattaforma Vantaggi Dep. min. Inizia
Social trading 200 € Apri conto
25 euro in regalo 100 € Apri conto
Piatt. professionale 100 € Apri conto
Segnali di trading 250 € Apri conto
12 criptovalute 10 € Apri conto

Tutte le piattaforme presenti in questa classifica sono regolamentate ed autorizzate, quindi sicure e affidabili. Inoltre, si tratta di piattaforme completamente gratuite e senza nessun tipo di commissione.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento