News

Ripple: MoneyGram sospende la partnership

MoneyGram sospende la partnership con Ripple. Sulla scia della causa legale in corso tra Ripple e la Securities Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, MoneyGram ha deciso di sospendere il trading sulla piattaforma di Ripple. La società ha parlato di “incertezza” relativa al contenzioso in corso con la SEC che ha portato la Società a sospendere le negoziazioni sulla piattaforma di Ripple. 

Prima di iniziare ad approfondire la questione, è bene ricordare che è possibile negoziare tutte le criptovalute, anche Ripple,  in maniera sicura su piattaforme certificate come eToro.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

 MoneyGram sospende partnership con Ripple: analisi

Come parte di una partnership di due anni, MoneyGram ha stipulato un accordo commerciale con la società di criptovalute da giugno 2019, con Ripple che accetta di investire circa $ 50 milioni nell’azienda. Inoltre, per poter utilizzare il servizio di liquidità su richiesta di MoneyGram, Ripple ha pagato alla società milioni di dollari per “commissioni di sviluppo del mercato”. 

La causa intentata dalla SEC accusa Ripple e i suoi co-fondatori di aver presumibilmente “raccolto oltre $ 1,3 miliardi attraverso un’offerta di titoli di asset digitali in corso non registrata”.

MoneyGram ha dichiarato che non ha ricevuto “alcun beneficio dalle commissioni di sviluppo del mercato di Ripple nel primo trimestre”.

Inoltre, l’azienda ha affermato nella sua nuova dichiarazione che nel primo trimestre del 2020 MoneyGram ha realizzato “un vantaggio netto in termini di spese” di $ 12,1 milioni “dalle commissioni di sviluppo del mercato di Ripple”.

Ricordiamo che a dicembre 2020, Il CEO di Ripple, Brad Garlinghouse, ha annunciato che la società è stata citata in giudizio dalla Securities and Exchange Commission (SEC) e ha sottolineato che questo gesto è un attacco alle cripto.

La causa della SEC si basa sul fatto che Ripple sta vendendo titoli non registrati. Staremo a vedere come si evolverà la situazione fra Ripple XRP e la SEC ma ad oggi la situazione della criptovaluta è molto preoccupante.

Considerazioni finali

A partire dal 23 dicembre 2020, MoneyGram aveva rilasciato una dichiarazione ufficiale sull’azione legale della SEC contro Ripple. A quel tempo, la società ha dichiarato di non utilizzare “la piattaforma ODL o RippleNet per i trasferimenti diretti” e che “non era una parte dell’azione SEC”. Ha anche affermato che monitorerà qualsiasi potenziale impatto, man mano che la causa si evolve. 

Vedremo come proseguirà la vicenda tra MoneyGram e Ripple. Nel frattempo se desideri investire in criptovalute in maniera sicura,  anche in Ripple, eToro è un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • non ha commissioni:
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento