News

Ripple, Litecoin e Chainlink risalgono: il peggio è passato?

C’era chi temeva che questo momento si sarebbe fatto ancora attendere, ma allo stato attuale Ripple, Litecoin e Chainlink risalgono. Tre valute accomunate da prestazioni negative nei sette giorni, capaci di riprendersi nelle ultime 24 ore. Se le differenze tra XRP e LTC non sono poi così marcate, migliore è stato l’andamento di LINK.

L’ultimo periodo è stato abbastanza altalenante per il mercato delle altcoins, con alti e bassi che hanno accompagnato la veglia per l’halving di Bitcoin. Una volta avvenuto, lo stesso BTC è riuscito a riprendersi, mettendo a segno un’azione di prezzo al rialzo. Ecco allora che le sorelle minori hanno seguito la criptoregina da vicino, con prestazioni positive piuttosto diffuse se restringiamo il range all’ultima giornata.

La capitalizzazione di mercato collettiva ha registrato un leggero aumento a 240 miliardi di dollari. Cosa può accadere adesso? Verifichiamo la situazione e gli indicatori tecnici di queste tre criptovalute con il supporto degli strumenti di trading di eToro.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni

    Ripple, Litecoin e Chainlink risalgono: XRP

    La terza moneta del mercato conta su una capitalizzazione attuale di 8,68 miliardi di dollari. Quanto avvenuto in corrispondenza della caduta di Ripple in data 12 marzo ha spazzato via tutti i suoi guadagni nel 2020. Da allora, purtroppo, la valuta non è più stata in grado di recuperare. Il rendimento YTD fa registrare un inclemente valore vicino al -9%, con il token che in serata veniva scambiato a un prezzo di 0,1971 $. Ciò rappresenta un +3,3% nell’arco delle 24 ore, dopo un -9,6% degli ultimi sette giorni.

    XRP sembrava aver intrapreso la strada giusta, avendo segnalato una tendenza al rialzo andata avanti fino al 10 maggio. Da lì il prezzo si è rotto al ribasso: tale inversione di tendenza dei prezzi ha trasformato la corrente della moneta in una preoccupante tendenza ribassista.

    Parliamo di indicatori tecnici: secondo le bande di Bollinger il mercato potrebbe entrare in fase di volatilità, dal momento che le bande si sono differenziate. La media mobile ha superato i candelieri, evidenziando questo prezzo inverso.

    Andamento dei prezzi di Ripple

    Ripple, Litecoin e Chainlink risalgono: LTC

    Durante tutta la settimana, Litecoin ha tentato di spingersi più in alto. Il problema è che sui sette giorni il calo è stato del -10%. Risultato che in realtà sarebbe potuto essere anche peggiore, se non fosse stato per il +4,4% registrato nelle ultime 24 ore. Sul fronte dei prezzi la settima criptovaluta del mercato si è stabilizzata in serata a quota 42,16 $.

    Al momento della stampa, la moneta registra una capitalizzazione di mercato superiore a 2,74 miliardi di dollari e un volume di scambi di 24 ore di 4,05 miliardi di dollari. I livelli nei dintorni sono stabiliti a una distanza piuttosto ampia, con il supporto più vicino a 30,01 $ e la resistenza a 83,51 $.

    Per l’indicatore SAR parabolico, i marcatori al di sopra delle candele dei prezzi LTC sembravano indicare una tendenza ribassista per la moneta nel prossimo futuro.

    Andamento dei prezzi di Litecoin

    Ripple, Litecoin e Chainlink risalgono: LINK

    Chainlink ha registrato prestazioni straordinarie nel 2020, che hanno rappresentato rendimenti elevati per i suoi investitori. I guadagni da inizio anno sono stati del +77%, nonostante la drastica volatilità del mercato.

    La moneta in serata veniva scambiata a un prezzo di 3,74 $, con un guadagno nelle ultime 24 ore del 9,1%. Nella top 15 si tratta della crescita più importante, insieme a quelle di Stellar e di Binance Coin.

    L’indicatore MACD ha però notato una divergenza ribassista, in quanto è sceso sotto lo zero. La linea MACD è anche scivolata sotto la linea del segnale, indicando una tendenza ribassista. Tuttavia, la forza di quest’ultima non sembra essere molta, motivo per cui potrebbe verificarsi un’inversione di tendenza.

    Andamento dei prezzi di Chainlink

    Strategie operative

    Il temuto halving di Bitcoin è arrivato e nelle ultime 24 ore il mercato sembra aver rialzato la testa. Le prestazioni di Ripple, Litecoin e Chainlink, tra le altre, ne sono la dimostrazione, soprattutto per le prime due che sono riuscite a prendere una boccata d’ossigeno in un momento complicato.

    Le previsioni però non sono delle migliori, con una tendenza ribassista in evidenza, fatta eccezione per Chainlink che potrebbe proseguire il suo momento positivo. Teniamo d’occhio l’evoluzione del mercato allora, ricordando sempre la possibilità di investire grazie agli strumenti di trading di eToro. Qualunque sia la strategia da attuare, è fondamentale infatti affidarsi a una piattaforma sicura e certificata, posta sotto la vigilanza degli organi di controllo italiani ed europei.

    Investi in criptovalute su eToro
    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Fabio Bianchi

    Laureato in Economia e Commercio. Esperto di finanza online dal 2007. Trader dal 2010. Appassionato di Bitcoin ed Ethereum.

    Lascia un Commento