News

Ripple aumenta il numero di validatori esterni: I dati

Pubblicato: 22 Ottobre 2021 di Andrea Gallo

La nota criptovaluta Ripple (XRP) aumenta il numero di validatori esterni.

In risposta alla critiche relative un’eccessiva centralizzazione, Ripple passa al contrattacco.

Ripple aumenta il numero di validatori esterni: I dettagli.

Ripple è senza alcun dubbio una delle grandi società del crypto mondo. Partnership sempre più numerose e in odore di essere utilizzata dalla FED per regolare i pagamenti digitali, Ripple vive un buon momento.

Tuttavia, ultimamente ha ricevuto diverse critiche per via della centralizzazione della sua criptovaluta, XRP. Ad oggi, la discussione ruota attorno alle transazioni nella sua rete. Nello specifico, queste transazioni devono essere verificate attraverso l’elenco dei “nodi univoci approvati”. Per ovviare a ciò, la società guidata da Brad Garlinghouse ha ridotto la sua presenza di nodi unici predeterminati (dUNL), in stretta del 21,2%.

La conseguenza è che ad oggi, dei 33 validatori nel dUNL, solo 7 provengono da Ripple. Gli altri 26 sono divisi in 25 indipendenti e 1 sconosciuto. A questo proposito, XRP Research Center ha annunciato su Twitter il 12 agosto:

“Aggiornamento di decentralizzazione. I validatori gestiti da @BitrueOfficial e @_blockdaemon sono stati inclusi nel dUNL e ora hanno una maggiore responsabilità nel processo di consenso. Ripple ha ridotto la sua partecipazione a dUNL al 21% “.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Andrea Gallo

Laureato in economia e commercio. Sono appassionato di trading online e Criptovalute dal 2010. Mi occupo di notizie riguardanti le criptovalute.

Lascia un Commento