News

Ribassi Bitcoin Alle Spalle? Cosa Ha Mostrato il BTC?

Nel corso dell’ultima settimana, il Bitcoin ha mostrato andamenti verso l’alto e verso il basso, continuando a mantenersi su determinate soglie. Anche negli ultimi 7 giorni non è riuscita ad ottenere nuovi punti di massimo. In modo parallelo, ha altresì mantenuto valori al di sopra i 30.000 dollari, portando in molti a chiedersi in merito a ribassi Bitcoin alle spalle o se tutto ciò rappresenti solamente un periodo di passaggio.

Il 2021, nelle sue fasi iniziali, ha rappresentano un periodo alquanto singolare. Si è ad esempio potuto assistere ad un repentino rialzo, su nuovi massimi storici, attesi ormai da oltre 3 anni, per poi tornare su quote più basse.

All’interno del nostro approfondimento scopriremo gli andamenti del Bitcoin mostrati nel corso delle ultime giornate, tenendo altresì a mente le numerose notizie che hanno accompagnato la criptovaluta ed il settore delle crypto nella sua interezza.

Prima di cominciare, ricordiamo come il Bitcoin risulti ad oggi disponibile all’interno di piattaforme regolamentate, come ad esempio eToro ed XTB, le quali permettono di negoziare sull’asset tramite l’ausilio dei contratti per differenza (chiamati anche CFD).

Ribassi Bitcoin alle spalle? Ecco i valori

Prendendo come riferimento l’ultima settimana, la criptovaluta più capitalizzata al mondo ha mostrato all’interno del suo grafico di riferimento valori mediamente fra i 32.000 ed i 36.000 dollari per unità.

Stiamo parlando quindi di un mantenimento al di sopra della linea dei 30.000, molto discussa nel corso delle settimane precedenti, per via di una pregressa rottura al ribasso, protagonista di una discesa al di sotto della stessa.

Di contro, anche il muro dei 36.000 è stato abbattuto, portando il Bitcoin inizialmente sopra i 36.400 dollari, per poi mostrare variazioni successive. Trattasi quindi di possibili ribassi Bitcoin alle spalle, con un momentaneo periodo di assestamento all’interno del mercato?

Nei riguardi dello stesso Bitcoin, le numerose notizie mostrate nelle ultime giornate, sono state associate a diversi parametri ed indicatori. In modo particolare, partendo dai divieti e dalle restrizioni imposte in Cina sul Mining, due indicatori legati al BTC hanno riguardato:

  • Le tempistiche medie sull’estrazione dei blocchi (sempre in riferimento all’ultima settimana) pari a circa 32,6 minuti, che rapportato con la media generale e storica di circa 10 minuti, ha visto un aumento superiore a 200 punti su base percentuale.
  • Variazione sull’Hash Rate Bitcoin, la quale media generale, secondo i principali siti informativi mondiali, ammonta a circa 180 EH/s. Uno dei valori più bassi raggiunti nel corso degli ultimi tempi, ha visto un valore minimo pari a circa 65 HE/s.

In ogni caso, le preoccupazioni degli utenti shorter, in merito ad un ritorno su quote inferiori alla singolare soglia dei 30.000 dollari, sono state vanificate anche nel corso dell’ultima settimana. Continueremo a restare costantemente aggiornati in merito alle variazioni dell’asset ed alle principali notizie legate allo stesso criptoasset.

Conclusioni

Come ricordato nel corso dell’introduzione, il Bitcoin, rappresentante la criptovaluta maggiormente capitalizzata all’interno del settore crypto, risulta negoziabile all’interno dei principali operatori ed intermediari online.

All’interno degli stessi, oltre alla modalità di acquisto attinente il possesso delle monete digitali, si ricorda la presenza dei Broker di CFD, ossia di contratti per differenza. Trattasi di operatori professionali, che permettono di aprire posizioni sul Bitcoin (e su numerose altre criptovalute) potendo optare per strategie al rialzo o al ribasso.

Fra i principali broker nel settore delle criptovalute, ricordiamo eToro ed XTB, i quali, risultando specializzati in CFD, non richiedono alcuna commissione fissa sulle negoziazioni, esponendo in modo chiaro e dettagliato i bassissimi spread.

Essendo leader nel settore, mettono a disposizione una pratica modalità demo, ossia un simulatore a tutti gli effetti, utilizzabile per attuare proprie strategie, attraverso capitali non reali, caricati in automatico all’interno della piattaforma.

La gestione dell’account può inoltre avvenire attraverso diverse modalità. Oltre alla sezione web desktop, troviamo funzionali applicazioni per dispositivi mobili, scaricabili su tutti i device (iOS o Android) in modo gratuito e rapido. Permettono di tenere sempre sotto controllo il proprio portafoglio.

Fra le altre caratteristiche ricordiamo:

  • Grafici in tempo reale, costantemente aggiornati
  • Assistenza professionale
  • Sezioni analitiche
  • Sezioni formative sul mondo del trading online e dei mercati finanziari
  • Rapidità nella gestione, ossia nelle aperture, modifiche e chiusure sulle posizioni

Scopri qui eToro

Scopri qui XTB

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento