News

Prezzi Enjin Coin (ENJ): Analisi del 5 maggio 2022

In un contesto particolare come quello delle ultime giornate, anche i prezzi Enjin Coin (ENJ), ossia del token associato all’omonimo ecosistema, hanno mostrato variazioni ampiamente analizzate e discusse dai principali analisti ed appassionati del settore crypto.

Per chi non lo conoscesse, ricordiamo come Enjin sia un progetto di ultima generazione, lanciato sul mercato negli ultimi anni, con lo scopo di integrare il mondo della blockchain con quello del gaming. Un nuovo concetto, che ha preso ultimamente il nome di social gaming ed in cui Enjin ne rappresenta a pieno uno dei maggiori player.

Grazie ad Enjin, gli sviluppatori e chiunque avesse conoscenze in materia di programmazione sul gaming, ha la concreta possibilità di tokenizzate gli elementi del gioco, facendo sempre riferimento alla nota tecnologia Ethereum (una delle più utilizzate in questo settore e per la costruzione di progetti su blockchain).

Il progetto dispone di un proprio token nativo, funzionale all’interno dell’ecosistema, che prende il nome di ENJ. Può essere individuato su tutti i principali broker ed exchange professionali, come ad esempio eToro (qui la pagina ufficiale). È un broker regolamentato, che permette di iniziare comodamente anche da un pratico account demo a costo zero.

Prezzi Enjin Coin (ENJ): l’andamento storico nel breve periodo

Per comprendere nel dettaglio i prezzi Enjin Coin (ENJ) e le fasi che hanno accompagnato il suo andamento, è possibile far riferimento ai dati esposti sui grafici dei principali scambiatori al mondo. È quindi possibile partire da un orizzonte temporale più esteso, arrivando a periodi più vicini.

Impostando un grafico a 14 giorni, quindi a due settimane, è possibile evidenziare come nella giornata del 21 aprile 2022, il token ENJ venisse scambiato su quote pari a circa 1,55 dollari (quindi superiori alla linea psicologica di 1,50 dollari). Un mantenimento sopra la stessa linea durato tuttavia pochi minuti.

Una serie di correzioni successive, seppur con andamenti al rialzo ed al ribasso, avevano portato ad aprire il mese di maggio su quote molto vicine alla linea del dollaro. Più nello specifico, al primo maggio 2022, in alcune sezioni del grafico, la criptovaluta poteva essere a scambiata a circa 1,05 dollari.

Una diminuzione mostrata anche nella giornata del 2 maggio, ma che in ogni caso non ha mai (fino al momento di questa stesura) superato al ribasso la singolare linea di 1$. Alla luce di ciò, è bene considerare come lo stesso livello del dollaro continui a non essere violato in negativo da ormai 9 mesi.

Accorciando l’orizzonte temporale, in un grafico nelle 24 ore, si evince una progressione in recupero pari al circa 5%. Il punto di minimo registrato nelle 24 ore è fermo a 1,08 dollari per unità, mentre il punto di massimo (sempre sullo stesso orizzonte temporale) si assesta ad 1,31 dollari per unità.

Tutto ciò su token che, lo ricordiamo, risulta in ogni caso funzionale per il suo ecosistema madre di riferimento e che attualmente viene piazzato in ottantanovesima posizione nella classifica globale per capitalizzazione di mercato.

Note finali

Puoi tu stesso, in completa autonomia, continuare ad analizzare in tempo reale il valore della criptovaluta sui grafici proposti dalle migliori piattaforme di trading online. Uno dei più completi, ad aver integrato il token ENJ ormai da molto tempo, è eToro (qui la pagina ufficiale).

È un broker professionale, ciò significa che è in primo luogo regolamentato (ossia dispone di reali licenze per operare nel nostro territorio) ed in secondo luogo rapido ed efficiente sotto tutti i punti di vista. Presenta funzionalità uniche nel loro genere, permettendo di negoziare su decine di asset crypto.

Il database è sempre continuamente aggiornato ed integra sia criptovalute storiche, come ad esempio Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Ripple (XRP), sia criptovalute appartenenti alla terza ed alla quarta generazione. Su molte delle stesse, è possibile sia agire direttamente sul sottostante (con l’acquisto reale) sia operare con contratti per differenza.

Negoziare con CFD su criptovalute significa poter piazzare strategie anche al ribasso (quindi con la vendita allo scoperto), senza possedere alcuna moneta digitale e quindi senza dover andare alla ricerca di alcun wallet di archiviazione e di deposito. Ricordiamo altresì una serie di caratteristiche e funzionalità quali:

  • possibilità di selezionare reali Popular Investor ed ottenere in modo speculare le loro stesse attività, ossia aperture, modifiche ed eventualmente chiusure sulle posizioni;
  • presenza di un conto demo gratuito e senza nessun limite di tempo;
  • possibilità di gestire le attività anche tramite una comoda applicazione per dispositivi mobili (gratuita su tutti i sistemi operativi);
  • assistenza professionale in caso di necessità;
  • numerosi articoli sul mondo del trading.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento