News

Polygon aumenta controlli KYC di possibili investimenti in India

Una delle ultime notizie, a girare attivamente sul settore crittografico e delle blockchain nelle ultime ultime ore, cita: Polygon aumenta controlli KYC, ossia la tipica procedura di verifica sull’identità, acronimo inglese di Know Your Customer.

La rete Polygon chiederebbe quindi dati ed informazioni molto dettagliate per erogare fondi, prestiti, sovvenzioni ed investimenti a possibili partner in India. Una zona che, lo ricordiamo ormai da diversi mesi, si ritrova in una situazione alquanto singolare sul mondo delle criptovalute.

Contrariamente da quanto si possa pensare, è un territorio che tiene molto ad aspetti regolamentari e legislativi. Ed è per questo che pone molte volte l’attenzione sulla regolarità e sulla chiarezza dei progetti che operano al suo interno.

L’aumento sui controlli proposti dall’ecosistema, si troverebbe così pienamente in linea con le disposizioni e le aspettative della nazione. In altri termini, in un periodo con un maggior controllo da parte delle autorità di regolamentazione.

Approfondiremo la questione a breve, non prima di averti ricordato come Polygon (MATIC), intesa in questo caso come reale criptovaluta, sia presente su broker professionali e pienamente autorizzati nel settore (ossia con licenza) come ad esempio eToro (clicca qui per iscriverti).

Polygon aumenta controlli KYC: ecco tutti i dettagli

Ricollegandoci a quanto anticipato in precedenza, su Polygon che aumenta controlli KYC, è bene partire da una rapida considerazione sulle esposizioni di alcuni sviluppatori ed utenti interessati ad operare con la rete e l’ecosistema in questione.

Più nello specifico, alcuni degli stessi avrebbero in precedenza affermato difficoltà sull’acquisizione di finanziamenti o investimenti da Polygon. Si era addirittura arrivati al punto di affermare che il progetto Polygon avesse smesso definitivamente di erogare servizi nel Paese.

Questioni che secondo molti esperti si intrecciano attivamente ai bruschi e recenti cambiamenti legati alle regole di base sul mondo crittografico in India. Le recenti decisioni delle autorità Indiane includevano ad esempio una nuova normativa in merito alle tassazioni (argomento sempre importante per qualsiasi investitore).

Una nuova tassa sulle criptovalute che, secondo gli ultimi approfondimenti, riguarderebbe l’imposizione dell’1% (detratto alla fonte) da avviare a partire dal 1 luglio del 2022. Ciò che sta succedendo in India in queste settimane, non sarebbe quindi un inizio di un divieto sul comparto delle criptovalute.

Ciò che le autorità stanno cercando di fare, anticipando anche molte altre nazioni ancora prive di normative ad hoc, è invece stabilire con più precisione ed in modo dettagliato un disegno di legge per classificare asset crypto e tutti i servizi che circondano questi asset digitali unici nel loro genere (creando disposizioni specifiche).

Mai come durante questi periodi, trovarsi preparati e con maggiori procedure di riconoscimento e trasparenza risulta quindi importante. Le indiscrezioni che vengono esposte sulla rete Polygon si troverebbero così in accordo con una linea regolamentare più ferrea rispetto al passato in tutto il territorio. Continueremo in ogni caso a restare continuamente aggiornati.

Note finali

Al di là degli aspetti regolamentari in India, cosa dire per l’Italia e per l’Europa? La criptovaluta nativa di Polygon, che prende il nome di token MATIC, risulta presente all’interno di exchange e di piattaforme di trading pienamente regolarmente.

Ciò significa che è possibile individuarla su broker che hanno ottenuto reali licenze operative nel nostro territorio e che possono quindi prestare servizio in Italia ed in altre nazioni UE. Uno degli operatori più completi ed affidabili, che offre i propri servizi anche in Italia, è eToro (clicca qui per iscriverti).

Si tratta di una piattaforma rapida e con gestione altamente semplificata. Una rapida registrazione ti permette di accedere al comparto delle criptovalute, di selezionare MATIC e di attuare la tua strategia. Puoi sempre constatare il valore della criptovaluta tramite un comodo grafico in tempo reale.

Aggiornato attimo dopo attimo, ti permette di valutare gli andamenti del token, o di tornare indietro nel tempo per evidenziare punti di massimo e punti di minimo. Presenti inoltre numerosi indicatori analitici, da poter utilizzare direttamente sul grafico. Puoi altresì iniziare con un conto demo illimitato e senza obbligo di deposito.

Oltre al sistema di negoziazione manuale (basato su proprie scelte strategiche), ricordiamo la presenza del Copy Trading, ossia una funzione che permette di:

  1. selezionare (sulla base di numerosi parametri) i propri Popular Investor preferiti;
  2. avviare il Copy Trading (anche tramite app);
  3. ottenere successivamente le stesse operazioni a mercato, in modo identico e speculare (è possibile testare il meccanismo anche tramite il conto demo).

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento