News

Polkadot implementa le parachain

La novità dell’architettura Polkadot risiede nel concetto di parachain, cioè blockchain di terze parti che si aggiungono a quella principale (relay chain) di cui mantengono il funzionamento e la sicurezza. In questo modo si previene la saturazione della rete principale (problema che sta soffrendo Ethereum), facendo sì che ogni protocollo abbia la propria blockchain.

Così, il “cuore” di Polkadot non ne risente. La tecnologia era già stata messa alla prova a novembre con il lancio di Shell, una parachain “vuota”.

Prima di passare a fornirvi ulteriori informazioni sull’argomento, se volete investire in criptovalute, dovreste sapere che utilizzando una piattaforma certificata come eToro avrete tanti servizi a disposizione, come il CopyTrading o il CopyPortfolios. Aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50$.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Polkadot: esordio per le parachain

Da Parity Technologies, azienda fondata da Wood e che sviluppa soluzioni per Polkadot, comunicano che dallo scorso sabato hanno lanciato le prime sei parachain, principalmente focalizzate sugli sviluppi DeFi : Acala Network, Moonbeam, Parallel Finance, Astar e Clover .

“Questa pietra miliare segna una svolta per la tecnologia blockchain interconnessa. Parachain sarà in grado di interagire perfettamente all’interno dell’ecosistema Polkadot”, hanno affermato dalla società. Inoltre, sottolineano che potranno affittare questo spazio a Polkadot per un massimo di 96 settimane alla volta. E man mano che l’ecosistema cresce, specialmente con la comparsa incipiente dei metaversi, decine di protocolli diventeranno sempre più visibili. Non ci sarà una sola blockchain, ma avremo diverse catene interconnesse.

Da parte sua, Wood osserva che “nessun design blockchain funziona in modo ottimale per tutti i casi d’uso: ogni catena ha vantaggi e svantaggi che la rendono buona per alcune applicazioni e non per altre”. “Il modello parachain è stato creato con la convinzione che il futuro di Web3 coinvolgerà molti diversi tipi di blockchain che lavorano insieme.

Proprio come l’attuale versione di Internet soddisfa esigenze diverse, le blockchain devono essere in grado di fornire una varietà di servizi. Le parachain risolvono questo”, completa l’esperto. Questa è una pietra miliare enorme per Polkadot perché il suo ecosistema inizia a costruire l’idea del nuovo Internet decentralizzato , ma mantiene anche la sua promessa di risolvere le sfide per l’interoperabilità, che oggi si riduce a ponti per trasferire fondi da una rete all’altra , ma non altrettanto efficace per la comunicazione effettiva tra blockchain.

Acala network

Nel caso di Alala Network, si tratta di un “hub” DeFi che ha una propria valuta stabile che scambia al dollaro (chiamato USD) e che sarà lo strumento per scambiare valute (swap) e ottenere redditività dallo staking.

“Non potremmo essere più entusiasti di lanciare la parachain Acala con l’obiettivo di fornire una piattaforma DeFi e una stablecoin nativa e decentralizzata all’ecosistema Polkadot e oltre”, osserva Bette Chen, co-fondatrice di Acala. Sarà anche una grande opportunità per i possessori di DOT , la criptovaluta nativa della piattaforma, che attualmente si aggira intorno ai 25 dollari, poiché la sua domanda (e probabilmente il suo prezzo) aumenterà nei prossimi giorni.

Inoltre, coloro che conservano i propri DOT in un portafoglio compatibile non detentivo potranno usufruire dei premi come validatori: poiché utilizza la prova di posta (PoS) anziché la prova di lavoro (PoW, mining hardware), il più grande i titolari avranno maggiori possibilità di trarre vantaggio durante la scrittura delle transazioni.

Considerazioni finali

Noi continueremo a monitorare il mondo di Polkadot e le novità che riuscirà ad offrire all’intero ecosistema delle criptovalute. Con la chiusura delle prossime aste ci sarà, inoltre, una pressione rialzista sul token di governance di protocollo. Per investire in criptovalute in maniera sicura, la migliore opzione rimane eToro ,un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee. Inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • troverai +35 cripto a listino;
  • si può iniziare a investire sulle crypto partendo da soli 50$;
  • dispone di un conto demo per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Ottieni subito un conto su eToro
 

 

 
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento