News

Panico tra i miners di Ethereum. Antminer E3 smette di funzionare

La criptovaluta Ethereum sta subendo un periodo di profonda trasformazione, dovuto principalmente al cambio di sistema di consenso da Proof-Of-Work a Proof-Of-Stake. In concomitanza a questo cambio di algoritmo, smetterà di funzionare uno dei dispositivi più famosi utilizzati per minare l’ETH: l’Antminer E3.

Questo miner è stato tra i più venduti di sempre, ed anni fa era in testa alle classifiche dei miners Ethereum più potenti. Le cose stanno però cambiando.

Crollo di prestazioni dell’85% sul mining di Ethereum Classic

Secondo il comunicato ufficiale pubblicato dalla mining pool 2Miners, Antminer E3 cesserà il supporto alla blockchain di Ethereum.

Nel comunicato, un membro del team di Bitmain afferma che Antminer E3 avrebbe già avuto un crollo di prestazioni nella “vecchia blockchain” di Ethereum: l’Ethereum Classic.

Il crollo delle prestazioni è possibile notarlo anche nelle mining pool, le quali hanno registrato un ribasso da 180-200 MH/S a soltanto 30 MH/S. Si tratta quindi di un crollo della potenza di hashing pari all’85%, che non consente a questo hardware di essere profittevole per i suoi utilizzatori. Navigando sul forum Bitcoin Talk è possibile trovare numerosi commenti che confermano un crollo della potenza di mining su ETC:

VercauterenK: Ciao a tutti, dal nuovo aggiornamento Epoch su etc non posso minare ETC sui miei antminer E3. Qualcun altro ha avuto quel problema? Grazie

Ripster: Ho appena provato di nuovo, stessa cosa, arriva a 40-50 Mh / se MOLTI errori, non pensi che sia qualcosa legato al hard-fork?

HaloGenius: Stessa cosa qui, tutti i miei E3 sono andati giù. Però con ETH funzionano ancora. Questa cosa è successa ieri sera intorno alle 6 di sera…

Secondo gli esperti del team di 2Miners, il problema sarebbe dovuto al DAG (Directed Acyclic Graph). Si tratta di un file che viene creato durante ogni gruppo di 30,000 blocchi, un mining epoch in gergo tecnico.

Il file DAG cresce con ogni epoch, ed apparentemente è diventato troppo grande. Il risultato è che Antminer E3, a causa delle sue limitazioni hardware, non può più minare la criptovaluta Ethereum Classic.

Secondo una risposta ufficiale dell’helpdesk di Bitmain, a causa del DAG, “l’E3 può continuare il suo processo di mining solo fino a gennaio 2020”.

Questa stima sembra non essere completamente esatta dal momento che alcuni miners hanno riportato il calo dell’hashrate soltanto adesso, durante la seconda metà di febbraio. Tuttavia, ciò conferma il sospetto che l’Antminer E3 sia diventato ormai inadatto ed obsoleto al mining dell’Ethereum Classic.

Antminer E3 è un miner di tipo ASIC, ed al suo interno contiene una scheda video con una memoria ram di 4 GB dedicata per il mining. Il file DAG ha ormai raggiunto questa dimensione, ed è quindi questo il motivo di questo improvviso calo di prestazioni.

Ecco la spiegazione “tecnica” del team di Bitmain:

Antminer E3 ha una scheda video da 4 GB. E3 è correlato all’algoritmo di Ethereum e la capacità DDR ha raggiunto il limite, quindi E3 non sarà più grado di continuare l’attività di mining. Ciò significa che E3 può minare solo fino a gennaio 2020.

Antminer E3 smetterà di funzionare l’8 aprile anche per Ethereum

Antminer E3 Prezzo

Antminer E3 Prezzo

Secondo i calcoli, Ethereum è a soli 10 Epoch di distanza dall’Ethereum Classic. Ciò significa che presto la serie Antminer E3 non sarà in grado di estrarre nemmeno l’Ethereum.

Ad Ethereum mancano poco più di 40 giorni prima che raggiunga il medesimo numero di Epoch di Ethereum Classic. Questo significa che l’Antminer E3 smetterà di estrarre Ethereum il giorno 8 aprile.

La community dei miners si trova quindi in uno stato di panico, in quanto questa notizia significa che il loro investimento non è più redditizio. L’unica opzione sarebbe quella di investire su un Antminer più recente, oppure optare per modalità alternative, più sicure e redditizie per guadagnare con l’Ethereum.

L’alternativa migliore al mining: investire su Ethereum (e copiare i migliori)

Come abbiamo visto, fare mining di Ethereum può tradursi in un’esperienza piena di intoppi, con risultati non prevedibili. Il calo di hashrate dell’Antminer E3 è uno degli esempi più cristallini.

Oltre a questo, per fare mining su Ethereum è necessario possedere competenze approfondite in materia. L’hardware può arrivare a costare svariate centinaia di euro. L’Antminer E3 per esempio, venne rilasciato nel 2018 e si trova oggi usato al prezzo di oltre 500 euro, nonostante non sia più profittevole. Oltre a ciò, apparati del genere hanno un consumo elettrico altissimo e sono profittevoli solo in paesi dove l’elettricità ha costi molto bassi. Insomma, fare mining di Ethereum (ma anche di Bitcoin) non è certamente alla portata di tutti, sia per motivi economici che tecnici.

Fortunatamente, esiste un’alternativa, facile da mettere in pratica e che praticamente tutti possono fare: l’investimento in Ethereum.

In pratica, si tratta di investire su questa criptovaluta utilizzando una piattaforma di trading. Esistono soluzioni regolamentate dagli enti Europei (come la CySEC) con le quali è possibile investire sui mercati delle criptovalute in sicurezza, sfruttando le oscillazioni del prezzo ed ottenendo quindi un ritorno economico.

Una delle migliori soluzioni disponibili in tutta europa è quella di eToro. Si tratta di una piattaforma d’investimenti che consente di investire direttamente sull’Ethereum, senza commissioni e con spread bassi e fissi.

Appena ci si iscrive, si riceve anche il supporto telefonico di un esperto delle criptovalute, che ci fornisce tutte le dritte necessarie per iniziare subito con il piede giusto.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    La piattaforma di eToro mette a disposizione i CFD per operare sui mercati finanziari. Si tratta di uno strumento che consente di operare sulle criptovalute in modo molto vantaggioso:

    • È possibile guadagnare sia quando il prezzo sale (comprando Ethereum), che quando scende (vendere allo scoperto Ethereum). Per ottenere un profitto concreto, sarà (ovviamente) necessario prevedere correttamente l’andamento del mercato;
    • Non ci sono commissioni o altri costi costi nascosti;
    • È possibile operare sia in modalità reale che con un conto demo.

    Trading Automatico su Ethereum

    Per gli utenti che invece desiderano ottenere rendimenti automatici (un pò come dovrebbe funzionare con il mining) questa piattaforma (eToro) mette anche disposizione un sistema di trading automatico su Ethereum.

    Grazie alla sua piattaforma di Social Trading, è possibile cercare i trader che più hanno guadagnato in passato e copiarli automaticamente con il CopyTrading.

    Il CopyTrading è un brevetto di eToro che consente a tutte le tipologie di investitori (dai principianti ai più esperti) di ottenere risultati eccellenti fin da subito.

    eToro CopyTrading

    eToro CopyTrading

    Come funziona? Attraverso pratiche classifiche, che ordinano i trader di Ethereum più bravi e le altre criptovalute, è possibile selezionare coloro che hanno ottenuto i migliori rendimenti (rischiando di meno) in passato e copiare in automatico tutte le loro mosse con un semplice click.

    A differenza degli ingenti investimenti per acquistare l’hardware di mining, copiare i migliori investitori di Ethereum non ha costi. Oltre a questo, è presente un vantaggio duplice: oltre a guadagnare come fanno i migliori fin da subito, è possibile imparare osservando le loro mosse.

    Sia il trading manuale su eToro che il CopyTrading sono disponibili gratuitamente in modalità demo oppure reale. Clicca qua per ottenere oggi un conto gratis su eToro.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Andrea Lagni

    Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

    Lascia un Commento