Guide

OpenSea: cos’è, come funziona, opinioni e come comprare NFT

Il settore dei NFT (non-fungible token) continua a macinare terreno e, preso singolarmente, vale già miliardi di dollari. Un mondo in continua evoluzione, che ha già permesso a centinaia di sviluppatori di diventare milionari. Fra le tante piattaforme per scambi NFT troviamo OpenSea.

Si tratta di una piattaforma molto conosciuta e che ha avuto fin da subito l’intuizione di approfittare del boom di questi beni digitali. Parlare di NFT significa parlare di opere digitalizzate, basate su una blockchain e rese uniche rispetto a tutte le altre.

A garantire la loro unicità e non fungibilità è proprio la presenza della blockchain. Se esiste un mercato dove gli NFT possono essere acquistati e venduti (quindi scambiati), esistono anche piattaforme utili per metterli in vendita, o semplicemente per comprarli.

Vediamo quindi di focalizzare l’attenzione sul funzionamento di OpenSea, sui costi e su come acquistare un non-fungible token. Ricordiamo fin da subito che per questa attività sono solitamente richiesti come token di scambio gli Ethereum.

Criptovaluta che puoi sempre acquistare in pochissimi secondi, in modo del tutto autonomo su broker professionali ed autorizzati, come ad esempio eToro. Con lo stesso puoi conservare ETH nel portafoglio integrato, oppure inviarli comodamente verso altri indirizzi.

Clicca qui per registrarti su eToro ed accedere agli ETH

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Tabella di riepilogo – OpenSea

🏷️ OpenSea: cos’è? Piattaforma per NFT
🥇 Come si usa? Permette di comprare, vendere ed anche creare NFT
🤖 Quali sono i costi? 2,5% in caso di vendita riuscita
🏆 Piattaforma per acquisto ETH eToro

Cos’è OpenSea?

OpenSea è una piattaforma online fondata nel 2017 e con un modello di business unico nel suo genere. Nata inizialmente per offrire scambi di asset crypto e beni digitali, è successivamente diventato il Marketplace numero uno per l’acquisto e la vendita di NFT.

Fondatori del progetto sono Devin Finzer e Alex Atallah, entrambi con competenze sul mondo della blockchain e delle piattaforme online. Con una gestione altamente semplificata, OpenSea permette agli utenti di scegliere fra migliaia di non-fungible token.

Supportando diversi metodi di pagamento, permette successivamente di acquistarli, conservali in modo sicuro ed eventualmente rivenderli. Mostra un volume sugli scambi da record, aumentato soprattutto dal 2020 in poi, periodo di massima crescita del segmento NFT.

Durante il 2022, la valutazione della società ha superato per la prima volta i 13 miliardi di dollari. Una piattaforma che, essendo costruita su tecnologia Ethereum, può sfruttare a pieno tutte le potenzialità che questo ecosistema mette a disposizione.

Curioso sottolineare come la nascita di OpenSea sia legata alla crescente richiesta di uno dei primissimi NFT al mondo, ossia CryptoKitties. Ha successivamente aggiunto sempre più funzionalità, diventando ad oggi con concreto punto di riferimento in questo mercato innovativo.

Come funziona OpenSea

Compreso cos’è e com’è nato, vediamo di focalizzare l’attenzione sul funzionamento di OpenSea, approfondendo anche alcuni dei principali servizi messi a disposizione. Contrariamente da quanto si pensi, utilizzare il sito è molto semplice ed intuitivo.

Gli utenti registrati possono collegare un proprio wallet Ethereum (come ad esempio il noto MetaMask) e procedere con le attività a propria discrezione. A tal riguardo, cos’è possibile fare con OpenSea? Esplorare, raccogliere e vendere NFT.

OpenSea NFT

OpenSea

Per esplorare tutti i non-fungible token puoi effettuare ricerche manuali, oppure sfogliare tutti gli elenchi per categoria. La piattaforma garantisce un elevato grado di diversificazione, grazie alla presenza di molteplici sezioni, fra cui:

  • arte;
  • oggetti da collezione;
  • musica;
  • nomi di dominio;
  • sport;
  • fotografia;
  • utilità;
  • mondi virtuali (sul Metaverso);
  • figurine.

OpenSea non si limita solamente a permettere lo scambio di NFT fra società o privati, permettendo altresì di poter creare il tuo NFT da zero (ossia coniarlo e successivamente metterlo in vendita direttamente all’interno del Marketplace).

Sarai tu stesso a decidere quale modalità utilizzare per vendere gli asset ed il prezzo di acquisto. OpenSea funziona sia tramite modalità web desktop (ossia effettuando il login sul tuo browser) sia tramite applicazione per dispositivi mobili (sia per iOS che per Android).

Come creare un account su OpenSea

Creare un account su OpenSea è davvero rapido e non sono richieste procedure troppo complesse e laboriose. Il primo passaggio, esposto già in precedenza, è quello di scegliere un wallet per custodire asset digitali e criptovalute.

registrazione OpenSea

OpenSea

Accedi sulla pagina ufficiale di OpenSea e clicca su “Connect Wallet”, ossia “connetti il portafoglio”. Si aprirà a questo punto una sezione con un elenco di Wallet da poter selezionare. A seguire alcune soluzioni disponibili:

  • MetaMask (ottimo nel caso operassi con il computer, direttamente tramite browser);
  • Trust Wallet (nel caso preferissi utilizzare la piattaforma tramite il tuo dispositivo Android);
  • Coinbase Wallet (soluzione alternativa di successo, che funge anche da Bitcoin Wallet);
  • Opera Touch (anche in questo caso una soluzione su mobile);
  • Glow, o Phantom (soluzioni adatte per l’ambiente Solana);
  • SafePal Wallet (nel caso preferissi utilizzare la piattaforma tramite il tuo dispositivo iOS).

Per completare la registrazione riceverai un codice con un massimo di 24 parole (chiamato in gergo tecnico Seed Phrase). Non vanno consegnate a nessuno e rappresentano la chiave per effettuare l’accesso sul tuo account. Tramite il tuo indirizzo puoi quindi inviare, o ricevere risorse.

Come comprare NFT su OpenSea

Vediamo a questo punto come procedere all’acquisto di NFT su OpenSea. Una volta che hai associato il Wallet alla piattaforma (come indicato nelle fasi precedenti), puoi accedere alla lista completa degli NFT.

Selezionato quello di tuo interesse, puoi valutare diversi parametri. Uno dei dati più importati è sicuramente lo storico dei prezzi, che ti permette di constatare in che modo il non-fungible token ha subito aumenti, o diminuzioni di prezzo.

Altro dato importante, è lo storico delle transazioni, che invece ti permette di capire su quali e su quanti portafogli è passato l’NFT. Il prezzo del non-fungible token viene solitamente espresso in ETH, ossia il token nativo dell’ecosistema Ethereum.

Qualora il prezzo corrisponda ai tuoi interessi, puoi quindi piazzare un’offerta partecipando ad una vera e propria asta. Automatico intuire, come il miglior offerente è colui che riesce ad accaparrarsi l’NFT ed a conservarlo successivamente all’interno del proprio portafoglio.

Per alcuni NFT hai la possibilità di scegliere fra la voce “Buy Now”, ossia “acquista adesso”, oppure “Make Offer”, ossia lancia un’offerta.

Piattaforme per comprare criptovalute per scambi NFT

Come intuito nelle righe precedenti, per acquistare NFT è necessario possedere solitamente Ethereum, o altri token utilizzati da altre tecnologie di base (si pensi ad esempio a Solana, che invece utilizza i token SOL).

Se vuoi spostare Ethereum sul tuo portafoglio (come ad esempio MetaMask), da collegare successivamente ad OpenSea, hai bisogno di un broker & exchange professionale per poter procedere in modo sicuro e controllato.

Uno dei broker & exchange più importanti, con reali licenze nel nostro territorio (pienamente regolamentato) è eToro. Propone una gestione molto semplificata e ti permette di comprare Ethereum (ETH) reali e di conservarli in un comodo Wallet di sistema multivaluta.

Sulla base dei tuoi interessi, puoi successivamente accedere al tuo eToro Wallet e tramite indirizzo inviare gli ETH su altri portafogli. Con gli ETH a disposizione puoi quindi procedere acquistando NFT sulle principali piattaforme di scambio che ne permettono la negoziazione.

Clicca qui per accedere agli Ethereum su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Come creare NFT su OpenSea

Contrariamente da quanto si pensi, creare un NFT su OpenSea è molto semplice e non sono richieste particolari competenze nel settore informatico. Una volta creato l’account ed associato il tuo wallet, puoi cliccare sulla voce “Create”.

A questo punto, qualora fosse la tua prima opera, il sistema ti chiede di nominare la collezione a cui farà parte il non-fungible token. Puoi procedere con la scelta del file da caricare sulla piattaforma, cliccando sulla voce “Add New Item” e rispettando i limiti di spazio.

È possibile trasformare in NFT tantissimi beni e tantissime opere, come ad esempio un disegno, una fotografia, un pezzo musicale, un piccolo video, una GIF e molto altro ancora. Quanto ai costi (che vedremo a seguire), la piattaforma trattiene una percentuale solo in caso di vendita.

Come vendere NFT su OpenSea

Una volta creato il tuo NFT, oppure acquistato un non-fungible token da un’altra collezione, hai sempre la possibilità di venderlo. In questo caso, essendo in tuo possesso, sarai tu stesso a decidere il prezzo e le condizioni di vendita.

Per vendere un NFT su OpenSea ecco i passaggi:

  1. accedi sulla pagina ufficiale del sito e connetti il portafoglio;
  2. seleziona l’NFT (o più di uno) che hai intenzione di mettere in vendita sul mercato;
  3. clicca sulla voce “Sell”, che trovi nella parte in alto della pagina;
  4. decidi la modalità di vendita, se a vendita secca, o se con asta (in questo caso inserisci anche il prezzo base di partenza);
  5. controlla tutte le informazioni e clicca su “Pubblica il tuo annuncio”.

OpenSea: costi e commissioni

Passando ai costi ed alle commissioni, ricordiamo in primo luogo come la registrazione sulla piattaforma sia completamente gratuita, così come il download dell’applicazione. Anche l’accesso all’elenco degli NFT non richiede alcun abbonamento, o costo di gestione.

Se vuoi comprare NFT, devi invece considerare il costo della singola opera digitalizzata (che è scelto da chi l’ha creata) ed il cosiddetto costo del gas, che viene sempre messo a disposizione in modo chiaro e trasparente prima di procedere con la conferma.

Cosa dire sulle commissioni trattenute da OpenSea sulle vendite? Il funzionamento in questo caso è molto basilare, poiché il sito trattiene solamente il 2,5% del valore, esclusivamente se l’NFT è stato venduto (ossia se la transazione è andata a buon fine).

Come ottenere visibilità su OpenSea

Una delle domande più effettuate dagli utenti della piattaforma è come ottenere visibilità su OpenSea. Diventare famosi e vendere NFT per migliaia di euro è sicuramente il sogno di tutti. Diverse considerazioni devono comunque essere tenute a mente.

Vista la presenza di una concorrenza così elevata, riuscire ad emergere come creatore di contenuti NFT è diventato sempre più difficile. Onde evitare di svendere le proprie opere d’arte, o di vederle in vetrina per diversi mesi senza concludere nulla, ecco alcuni punti da considerare:

  • crea NFT che possano attirare l’attenzione e creare interesse sul mercato;
  • inizia proponendo opere non troppo costose, così da farti conoscere;
  • fatti pubblicità utilizzando i fondamentali social network, come ad esempio Instagram, o Facebook;
  • mostrati attivo sulla piattaforma, creando più NFT nella tua serie.

OpenSea: piattaforme alternative

Nonostante OpenSea mostri un volume sugli scambi da record, ad oggi deve competere attivamente con tantissime altre piattaforme. Fra le stesse, possiamo ricordare sia operatori centralizzati, sia operatori decentralizzati ed open source.

A seguire un elenco aggiornato con i principali competitor e le maggiori alternative ad OpenSea:

OpenSea

Conclusioni

Arrivati alle conclusioni della nostra recensione completa su OpenSea è il momento di tirare le somme e di esporre i concetti più importanti. OpenSea può considerarsi sicuramente un concreto e reale punto di riferimento nel settore degli NFT.

Ha volumi sugli scambi da record, anche se deve continuamente competere con piattaforme di nuova generazione, pronte ad acquisire nuova quota di mercato. Ottima la presenza di più sezioni tematiche da poter visionare, con migliaia di NFT differenti.

Anche la gestione si è dimostrata nella media rapida e senza intoppi. Il supporto di ETH per effettuare gli acquisti, ti permette inoltre di acquistare i token e di spostarli successivamente sul Wallet che hai deciso di collegare alla piattaforma.

Per l’acquisto di ETH abbiamo ricordato alcune delle migliori piattaforme di successo, con reali licenze, come ad esempio eToro. Con lo stesso puoi subito creare un account, valutare il prezzo di Ethereum e procedere con l’acquisto diretto (anche tramite app per dispositivi mobili).

Clicca qui per comprare ETH su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

FAQ

A cosa serve OpenSea?

OpenSea è semplicemente una piattaforma per comprare, vendere ed anche per creare NFT (ossia non-fungible token).

Quanto si guadagna con OpenSea?

I potenziali guadagni che derivano da OpenSea derivano dalla bravura e dalle vendite effettuate sulla piattaforma. Considera in ogni caso tutti i possibili rischi.

Come funziona la vendita di NFT su OpenSea?

Una volta che hai creato il tuo NFT, oppure acquistato un nuovo non-fungible token, puoi venderlo liberamente sul Marketplace, stabilendo il prezzo di partenza a tua scelta.

Conviene utilizzare OpenSea?

OpenSea è una delle piattaforme per l’acquisto e la vendita di NFT con maggior volume sugli scambi. Ha una gestione semplificata, anche tramite smartphone e costi nella media.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento