News

Nuovo aggiornamento Ethereum: ecco cosa sapere

Pubblicato: 20 Ottobre 2022 di Francesco

Nel corso delle ultime giornate, il prezzo di Ethereum non ha di certo mostrato crescite considerevoli, perdendo di valore anche nelle prime ore della giornata odierna. L’attenzione degli esperti è tuttavia focalizzata soprattutto sul nuovo aggiornamento Ethereum.

Non stiamo parlando del Merge, che è stato ultimamente portato a compimento, con Ethereum passato ad Ethereum 2.0, bensì dì Shanghai, che può definirsi una delle tante fasi successive alla fusione del progetto Ethereum (inteso in questo caso come ammodernamento dell’ecosistema).

Partendo dal principio, alcuni analisti hanno evidenziato come sia l’afflusso che il deflusso degli scambi ETH sia diminuito Aspetto che potrebbe legarsi alla lenta valenza dei portafogli on-chain ed off-chain.

La squadra di sviluppo a capo di Ethereum non avrebbe quindi perduto tempo, mettendosi a lavoro sul nuovo aggiornamento. Di cosa si tratta esattamente? Riuscirà a portare maggiore interesse sul token ETH? Scopriamolo nel dettaglio, non prima di averti ricordato la presenza di Ethereum su broker professionali, come ad esempio eToro.

Con lo stesso hai la possibilità di accedere alla sezione delle criptovalute, selezionare l’asset di interesse e piazzare la tua strategia. Hai sempre l’opportunità di partire con un pratico conto demo, gestibile anche tramite app e senza alcun limite.

Clicca qui per iscriverti adesso su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Nuovo aggiornamento Ethereum: tutto pronto (o quasi) per Shanghai

Scendendo nel dettaglio sul nuovo aggiornamento Ethereum, è bene chiedersi quali saranno le novità e le sfide che la squadra di sviluppo dovrà portare avanti nelle prossime settimane. Per questa nuova iniziativa è stata creata una rete di test chiamata Shandong.

Ricordiamo infatti come le fasi di test e di collaudo siano sempre indispensabili prima di lanciare qualsiasi fase e qualsiasi aggiornamento importante su una blockchain. Con il Merge come prima delle 5 fasi, si seguirà con l’affinamento del cosiddetto Sharding su Ethereum.

Parlare di Sharding significa parlare di uno step molto importante, sia per efficientare il meccanismo di scalabilità interno (in relazione al processo di archiviazione), sia per migliorare le fasi del recupero delle informazioni della blockchain di riferimento.

Al termine di questa prima fusione iniziale, importante proprio perché quella primaria, seguiranno successivamente le ultime tre fasi, che prendono rispettivamente il nome di Verge, Purge e Splurge, da portare a compimento nei prossimi anni.

Upgrade di spessore, che potrebbero dare una marcia in più ad un ecosistema che attualmente è uno dei più utilizzati nel settore della finanza decentralizzata (ossia DeFi), nonché costruzione di applicazioni decentralizzate e numerosi progetti affini.

Al di là di tutto ciò, come sta andando la criptovaluta in riferimento al suo prezzo di scambio? Impostando un grafico a 24 ore, è possibile constatare una brusca correzione nelle prime ore di questo 20 ottobre 2022, con un ETH scambiato anche al di sotto i 1.280 dollari.

Quote che non venivano registrate da diverso tempo, ma che sono state subito sostituite da una timida corsa al rialzo, su quote maggiori. Al momento di questa stesura, il prezzo di acquisto di 1 Ethereum (ETH) è pari a 1.304 dollari circa.

Considerazioni finali

A questo punto gli esperti si chiedono se i nuovi aggiornamenti permetteranno anche al prezzo di Ethereum (intesa in questo caso come criptovaluta indipendente e con proprio valore), di mostrare recuperi sul suo grafico di riferimento.

Aggiornamenti che, se da una parte serviranno a migliorare l’ecosistema, dall’altra devono essere valutati con il contesto storico attuale, molto diverso rispetto a quello dell’anno scorso. Ad oggi, sono infatti presenti molti più concorrenti nello spazio della finanza decentralizzata.

Gli studi degli esperti hanno rivelato che il valore bloccato dal TVL di Ethereum su tutte le catene sia pari al circa 50% su base totalitaria. La quota di mercato di un tempo, molto vicina al 90%, sarebbe effettivamente stata erosa da decine di altri competitor moderni e performanti.

Se sei interessato a comprare Ethereum e valutare la criptovaluta in autonomia, puoi fare affidamento su una delle migliori piattaforme di trading online. Uno dei broker più famosi, nonché molto facile da utilizzare, è eToro.

Citiamo lui perché ti permette di iniziare subito con un deposito minimo molto discreto, da soli 50 euro, nonché di utilizzare il Copy Trading per selezionare altri trader nell’apposita sezione, decidere quanto investire ed ottenere le stesse transazioni generate dai trader seguiti.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento