News

Nuovi Massimi Raggiunti da Dero: Il Risveglio di Una Criptovaluta Storica?

Per molti di voi Dero potrebbe significa poco e niente, o almeno fino ad oggi. Nel corso delle ultime giornate, questa singolare criptovaluta ha avuto la capacità di mostrare un trend in crescita, che le ha permesso di essere letteralmente posta sotto in riflettori. Ma cosa c’è dietro i nuovi massimi raggiunti da Dero?

È bene tenere a mente, come all’interno del settore crittografico, anche ecosistemi storici, magari stazionari per molti mesi, possano improvvisamente stravolgere il proprio andamento. A dimostrazione della pur sempre presente imprevedibilità e volatilità degli strumenti crypto.

Il rilevante up mostrato sul suo grafico di riferimento, ha incuriosito esperti ed appassionati. Abbiamo quindi deciso di scoprire nel dettaglio il suo funzionamento, a cosa serva e quali traguardi abbia raggiunto nel corso delle ultime giornate.

Prima di iniziare, ricordiamo come ad oggi le principali criptovalute mondiali possano essere negoziate in modo autonomo e personale tramite i migliori broker online, come ad esempio eToro.

Lo stesso permette inoltre di usufruire dell’innovativa funzione del Copy Trading, per copiare reali professionisti del settore senza nessuna commissione aggiuntiva.

Dero: Cos’è e come funziona

I nuovi massimi raggiunti da Dero hanno portato alcuni esperti del settore a parlare di spinta al rialzo. Ma da cosa è derivato l’interesse all’interno del mercato? Si è trattato solamente di un Pump organizzato per portare nuovi utenti ad interessarsi allo strumento?

Entrando nel dettaglio, analizzando a fondo la pagina ufficiale di Dero, lo stesso si presenta come un ecosistema pronto ad apportare una serie di valori aggiunti all’interno del settore delle blockchain.

In modo particolare, le idee originarie alla base dello stesso prevedevano la strutturazione di sistemi per effettuare transazioni rapide, convenienti sotto l’aspetto dei costi, ma soprattutto sicure. Il concetto di sicurezza, va in questo caso associato a quello di privacy.

Aspetti che sotto alcuni punti vista potrebbero farla assomigliare a Monero, o altri ecosistemi legati a meccanismi di privacy elevati. A permettere il suo funzionamento, la presenza e l’implementazione di alcune tecnologie di base.

Una delle caratteristiche distintive, rispetto ad altri ecosistemi primari, riguarda proprio la presenza dell’incontro combinato fra blockchain PoW (Proof of Work) e DAG. La presenza delle sue tecnologie le permette di avere un tempo sulle elaborazione dei processi pari a 27 secondi per blocco.

Tutto ciò per permettere a singoli individui, o anche imprese, di poter sfruttare transazioni rapide, private e con un possibile livello di sicurezza elevato. Al di là dell’ecosistema in se, lo strumento cardine alla base del progetto è proprio DERO.

Si tratta di uno strumento crittografico a tutti gli effetti, con proprio valore e proprio andamento grafico. Ad oggi, tuttavia, è possibile individuare molti progetti similari, super performanti e con velocità senza eguali.

Gli esperti sono quindi alla continua ricerca di informazioni che possano in qualche modo spiegare il raggiungimento degli 11,22 dollari nella giornata del 24 giugno 2021, come esposto su CoinMarketCap.

Conclusioni

Visionati i nuovi massimi raggiunti da Dero, il quale ha mostrato successive variazioni dopo il superamento degli 11 dollari, sono in molti a chiedersi cosa potrebbe cambiare per l’ecosistema dopo la spinta mostrata dal suo token.

Tutto ciò tenendo pure sempre in considerazione la precedentemente esposta volatilità, che da sempre caratterizza andamenti al rialzo ed al ribasso. Nel settore delle criptovalute, uno dei sistemi a permettere di negoziare su asset crypto sia al rialzo che al ribasso, riguarda i CFD.

Attraverso i contratti per differenza, messi a disposizione dai migliori broker online, risulta possibile negoziare su criptovalute senza possederle in modo fisico, potendo optare per due strategie:

  • Strategia al rialzo, nell’ottica di ipotesi in aumento (CFD di tipo Long)
  • Strategia al ribasso, nell’ottica di ipotesi in diminuzione (CFD di tipo Short)

Uno dei broker autorizzati (ossia in possesso delle dovute licenze) a permettere di utilizzare i CFD su criptovalute, è eToro. Vanta numerosi anni di esperienza nel settore e oltre 12 milioni di utenti registrati.

Fra le tante funzionalità, si ricorda anche il meccanismo del Copy Trading, ossia un sistema di trading automatico, basato sulla possibilità di copiare reali Top Traders, dopo averli accuratamente selezionati all’interno della piattaforma.

Che si tratti della funzione manuale, o del Copy Trading per ottenere le stesse transazioni dei Top Traders, eToro permette di iniziare da un pratico conto simulato, che non richiede nessun deposito obbligatorio o costo aggiuntivo.

Scopri qui eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento