News

Nuovi massimi per il token LUNA: l’asset nativo di Terra

Nel corso delle ultime ore, si è assistito a nuovi massimi per il token LUNA, ossia l’asset nativo dell’ecosistema Terra, che abbiamo più volte avuto modo di approfondire all’interno di nostri approfondimenti e guide.

Per chi non lo conoscesse, il progetto è ormai storico e nasce con lo scopo di portare sistemi di pagamento innovativi, che possano rappresentare una vera e propria alternativa rispetto ai sistemi tradizionali. Tutto ciò puntando su concetti e caratteristiche quali:

  • rapidità nelle transazioni a lungo raggio;
  • più sicurezza durante gli scambi;
  • costi ridotti sulle transazioni.

Partito con valori relativamente bassi (rispetto a quelli attuali), il token nativo dell’ecosistema, che prende il nome di LUNA, ha avuto modo di ottenere nuovi punti di massimo storici, rompendo anche il precedente record registrato in questo mese. Avremo modo di approfondire tutto ciò nel corso dei paragrafi successivi, focalizzando l’attenzione sugli ultimi traguardi dell’asset.

Prima di ciò, ricordiamo come le principali criptovalute mondiali possano ad oggi essere individuate su broker professionali e pienamente regolamentati, come ad esempio eToro. Lo stesso vanta un database costantemente aggiornato ed un comodo account demo a costo zero.

Nuovi massimi per il token LUNA: l’andamento nel breve periodo

Prima di esporre nel dettaglio l’ottenimento di nuovi massimi per il token LUNA, è bene partire dal principio e ricordare gli ultimi eventi e le ultime notizie che hanno permesso all’asset di risultare ampiamente sotto i riflettori all’interno del mercato.

Terra, oltre a rappresentare un framework per la creazione di applicativi decentralizzati su blockchain personalizzate, ha iniziato ultimamente a creare hype nel settore grazie alla Luna Foundation Guard, chiamata anche LFG. Si tratta di una vera e propria organizzazione no profit, avente sede centrale a Singapore e nata con scopi ben precisi.

E’ associata alla creazione di una struttura solida e più sicura per UST, ossia l’asset stablecoin ancorato al dollaro e presente sull’ecosistema Terra. Per fare ciò, ha iniziato ad acquistare Bitcoin (criptovaluta con maggior livello di capitalizzazione), con l’intento di raggiungere un possedimento pari a ben 3 miliardi di dollari.

Notizie che hanno fin da subito fatto discutere molto nel settore e che si sono mostrare in concomitanza con nuovi traguardi mostrati dalla criptovaluta. Più nello specifico, il valore del token Luna ha mostrato sui migliori scambiatori una crescita del circa 10% nelle ultime 24 ore.

Il precedente record, pari a circa 104,74 dollari per unità è così stato superato dalla corsa delle prime ore di questo 29 marzo 2022, giungendo sopra i 105 dollari. Una crescita che continua così da diverse giornate e che ha permesso alla criptovaluta sia di crescere di valore sia di aumentare il proprio market cap.

Le notizie associate alla fondazione, nonché all’aumento di valore dell’asset, sono state ampiamente associate anche alla crescita evidenziata proprio dal Bitcoin in questa settimana. Un momento quindi alquanto unico nel suo genere non soltanto per asset ad elevata capitalizzazione, quanto anche a diverse altcoin, immediatamente poste in primo piano.

Conclusioni

Giunti alle conclusioni, è possibile allargare l’orizzonte temporale e cercare di comprendere da dove sia partita la criptovaluta Terra LUNA e dove sia arrivata.

I dati presenti all’interno dei principali exchange di criptovalute parlano chiaro e mostrano un asset crypto che, solamente nel marzo del 2020, veniva scambiato a soli 0,121 dollari per unità. Con l’ottenimento dei traguardi attuali, lo sviluppo dell’asset (in soli due anni) è stato considerevole.

Traducendo la crescita in percentuale, la flessione in aumento del valore di LUNA ha riguardato uno sviluppo pari al circa +86.215,7%. Un dato che poche volte abbiamo avuto modo di sottolineare all’interno di nostri approfondimenti. In tutto ciò, la criptovaluta ha altresì avuto modo di essere listata all’interno di molti exchange rinomati.

Ad oggi, ricordiamo come il settore delle criptovalute veda la presenza di molte piattaforme crypto d’eccellenza. Le stesse permettono anche di negoziare su criptovalute utilizzando strumenti derivati, ossia contratti per differenza. Uno dei broker più conosciuti, integrante BTC, ETH, XRP e molti altri token nel proprio database, è eToro (qui la pagina ufficiale).

Si tratta di un broker pienamente regolamentato nel nostro territorio e con tantissime funzionalità per gli utenti registrati. Puoi decidere di iniziare con un pratico account demo, senza nessun vincolo, o limite di tempo. Completano il tutto:

  • assistenza professionale a tutte le ore;
  • grafici in tempo reale su tutti gli asset crypto;
  • sezione tecnica con tanti indicatori;
  • sezione formativa con guide ed articoli;
  • possibilità di gestire le attività di trading crypto anche con app.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento