News

NEM: ecco perché è meglio di Ethereum

Il NEM è attualmente una delle criptovalute più interessanti in tutto il mercato. Tantissimi nuovi progetti si stanno creando all’interno del mondo delle criptovalute. Attualmente, più di 10 ICO sono in fase di esecuzione nel solito periodo, e ogni giorno ne vediamo nascere sempre di più.

Avere la massima fiducia di migliaia di investitori è senza dubbio uno degli aspetti più difficili da ottenere nelle fasi iniziali di una startup.

La piattaforma della blockchain ha sempre avuto una serie molto lunga di catastrofi, che si sono ripetute una dopo l’altra, e questa è senza dubbio una delle ragioni principali che hanno portato a questo rallentamento nell’espansione.

Ad oggi, il sistema Ethereum è senza dubbio uno dei sistemi più solidi esistenti, che consente di creare dei sistemi basati principalmente sugli smart contracts.

Tuttavia, i contratti Ethereum sono ancora dei contratti legali proprio come avveniva nell’Antica Grecia, che avevano moltissime falle e possibilità di essere “aggirati”.

Possiamo comparare Ethereum con il sistema Android. Android è molto utile perché consente agli sviluppatori una grande semplicità nella fase di sviluppo, ma questo ha nel tempo minato la sicurezza, portando negli anni ad una creazione massiva di applicazioni di phishing e di truffe.

Il vantaggio principale del NEM è che si tratta di un’applicazione che è stata costruita da zero, testata da grandi banche e multinazionali. Con uno sviluppo estensivo durante gli ultimi anni, svariati sviluppatori a tempo pieno di NEM, scrivono ed eseguono migliaia di test prima di ogni ciclo di rilascio e di sviluppo, e questo è in grado di fornire al NEM un core estremamente sicuro.

L’approccio di NEM è quello di fornire agli sviluppatori un grande ventaglio di funzionalità che possano consentirgli di costruire applicazione potentissime in base ad un set chiuso di operazioni, aprendo il network a praticamente qualsiasi combinazione tecnologica con il REST API.

I Namespaces (domini unici), Mosaics (asset customizzabili), 2.0 contratti multisig e ben tre modalità di messaggistica, consentono una grande varietà di applicazioni per essere costruite.

L’architettura del NEM è estremamente semplice per gli sviluppatori che costruiscono applicazioni blockchain in praticamente qualsiasi dispositivo con il solito livello di decentralizzazione e sicurezza.

Per esempio, il NanoWallet di NEM può funzionare su desktop oppure su smartphone senza alcun problema e può essere utilizzato come base per costruire svariate app ben più complicate per Win, Mac Linux, iOS e Android.

La scalabilità è un’altro grandissimo punto di forza per il NEM. Al momento attuale Ethereum è in grado di fornire 15 transazioni al secondo, mentre NEM è scalabile a migliaia di transazioni secondo; queste funzionalità sono già state testate privatamente ed independentemente durante il rilascio di Catapult.

NEM inoltre non ha mai avuto un grave problema di sicurezza nella sua storia. Al momento il NEM sembra la soluzione più stabile per costruire nuove applicazioni che devono supportare modelli di business reali.

Sia Ethereum e NEM sono due tecnologie con un potenziale grandissimo, ma NEM può consentire agli imprenditori di focalizzarsi sui problemi di rilievo e non sulle difficoltà tecniche, con una curva di apprendimento molto più veloce dell’Ethereum.

NEM è ottimo per tantissime applicazioni e moltissime persone potrebbero avvicinarsi a questa criptovaluta. Ethereum è sicuramente ideale per progetti molto particolari ma è necessario qualcuno con molta conoscenza per poter ottenere grandi risultati. Tuttavia il NEM offre la massima semplificazione, consentendo alte probabilità di successo.

Investire NEM

La piattaforma di trading online regolamentata Plus500, è in grado di consentire il trading online con il NEM. Clicca su uno dei bottoni del grafico per saperne di più.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento