News

Monero (XRM) lancia RandomX: Gli effetti sul titolo

La criptovaluta Monero (XRM) lancia RandomX, un nuovo sistema di crittografia incentrato sulla decentralizzazione.

Un ulteriore passo verso la completa efficienza di Monero. Quali ripercussioni sul titolo?

Monero (XRM) lancia RandomX: I dettagli.

Ad oggi, per qualificare una criptovaluta, il prezzo è l’elemento principale. Se la quotazione è in ascesa, tendiamo a pensare che le crypto in questione sia valida. E viceversa. Tuttavia, ci sono alcuni casi per i quali questa regola non è così applicabile. Ad esempio, Monero è una criptovaluta che ha costruito il suo successo basando la Blockchain sulla privacy.

Insomma, non sarà una percentuale positiva o negativa a influire particolarmente sull’esito di questa criptovaluta. Sono dello stesso avviso anche i membri della sua Community, molto attiva e sempre alla ricerca di miglioramenti per XRM. Senza contare, tra l’altro, che Monero è quotato su pochissimi Exchange e quindi non gode degli stessi benefici di crypto come Bitcoin o Ethereum.

Il vero vantaggio di Monero, come anticipato, è rappresentato dal suo Team di sviluppatori. Nel giro di pochi mesi, hanno raggiunto traguardi impensabili per altre criptovalute. Ecco qualche esempio:

  • Implememtazione della tecnologia Bulletproof su RingCT
  • Implementazione di MimbleWimble
  • Settaggio di RandomX

Proprio quest’ultimo aspetto ha suscitato interesse nella comunità crypto.

RandomX è uno degli aggiornamenti più attesi nella comunità Monero in quanto mette in svantaggio il mining ASIC, da sempre osteggiato da Monero. Inoltre, apre anche la strada a una distribuzione uniforme della potenza computazionale.

In che modo? RandomX mette in vantaggio il mining della CPU rispetto al resto, anche mettendo in una certa misura i minatori di GPU. Poiché l’uso della CPU è più egualitario, tutti avrebbero una buona opportunità di partecipare alla rete.

Monero (XRM) sui mercati: La reazione

La Blockchain di Monero, come spiegato nel precedente paragrafo, permette a XRM di andare avanti senza curarsi troppo del prezzo. Addirittura, alcuni analisti hanno ipotizzato un duopolio Monero-Bitcoin in un futuro prossimo, a discapito di tutte le altre crypto.

Anche il noto imprenditore Jhon McAfee ha avuto parole lusinghiere per Monero (Qui un approfondimento). Insomma, per avere una panoramica completa sulla quotazione abbiamo chiesto il parere di alcuni Senior Trader nel Desk di eToro. Ecco le loro indicazioni:

  • Apertura CFD rialzista se il prezzo supera $90. Target $100.
  • Apertura CFD ribassista se il prezzo scende oltre $80. Target $70.

I Trader più inesperti potranno fare pratica richiedendo un conto Demo gratuito.

Tutti gli altri, potranno negoziare Monero con i contratti CFD.

Sull'autore

Anna Fazio

Laureata all'Università di Milano in Economia e Commercio, mi occupo principalmente di articoli sulle criptovalute.

Lascia un Commento