News

Miners ed ETH 2.0: aggiornamento all’8 agosto 2022

Pubblicato: 8 Agosto 2022 di Francesco

Il delicato passaggio di Ethereum dal modello Proof of Work al modello di consenso Proof of Stake continua a creare dibattiti sul mercato. Più nel dettaglio, i principali esperti del settore hanno iniziato a chiedersi in merito alle sorti dei miners ed ETH 2.0.

Le attività di Mining hanno rappresentato per anni il pilastro fondamentale di Ethereum, garantendo la convalida delle transazioni e la risoluzione dei blocchi. Tutto ciò generando miliardi di introiti ai minatori che decidevano quotidianamente di mettere a disposizione i propri super computer.

Con il passaggio al PoS tutto cambia, poiché il sistema non si basa più sull’elaborazione di processori e schede grafiche, bensì sulla messa in stake di token e partecipazione casuale alla validazione delle transazioni (con possibilità di ottenere in cambio potenziali ricompense variabili, sulla base del lavoro svolto).

Cerchiamo quindi di approfondire a che punto stiamo con la transazione e cosa succederà agli storici minatori di ETH. Una criptovaluta che puoi e che potrai individuare in modo autonomo (anche dopo il passaggio) all’interno di broker professionali, del calibro di eToro.

Con lo stesso puoi iniziare comodamente con un account demo illimitato e senza alcun obbligo sul deposto iniziale. Ti permette di attuare strategie su Ethereum a tua discrezione, gestendo il tutto anche tramite app per dispositivi mobili.

Clicca qui per registrati su eToro

Miners ed ETH 2.0: ecco le ultime novità

Tornando a quanto esposto in precedenza, è bene chiedersi cosa succederà ai minatori di ETH dopo che il passaggio al PoS verrà portato a compimento. In questo quadro di riferimento, gli esperti hanno proposto due possibili scenari:

  1. la possibilità che i Miners decidano di optare su un hard fork della rete Ethereum (processo che abbiamo avuto modo di assistere già più volte, in riferimento ad altri progetti crypto);
  2. la possibilità che i Miners passino ad una blockchain differente, così da continuare a sfruttare le potenzialità delle proprie macchine e delle proprie Mining Farm.

Come esposto da molti analisti, il problema più grande è ovviamente la presenza di numerosi macchinari, dal valore astronomico, che in caso di mancate soluzioni alternative dovranno essere spente e dismesse per sempre, causando perdite colossali agli imprenditori minatori.

Quello dei Miners ed ETH 2.0 è quindi un aspetto molto delicato, considerando la presenza di 5 miliardi di dollari di macchine adibite all’estrazione ASIC Ethereum (A11 E9). Intanto che i minatori cercando di comprendere le potenzialità e gli eventuali benefici di un hard fork, il mercato crypto non resta scevro da opinioni.

Il clamore nella comunità crittografica su Ethereum 2.0 è alle stelle e le opinioni sono differenti. Di recente, tramite un post pubblico su Twitter, l’ecosistema MakerDAO ha ribadito proprie considerazioni, esponendo come la fusione potrebbe fare più male che bene.

Fra i tanti esperti, una buona parte considera inoltre che, vista la netta diminuzione dell’hashrate ETH, un eventuale hard fork sulla stessa rete potrebbe mostrarsi non profittevole, se confrontata con le altre possibilità disponibili sul mercato (ossia su altre blockchain).

Note finali

Al di là del delicato e districato passaggio al PoS, sotto l’aspetto degli scambi (quindi non sul Mining), gli utenti avranno sempre la possibilità di negoziare ed investire su ETH. La criptovaluta è presente ormai da anni all’interno dei migliori broker online.

Uno dei più professionali e completi, è eToro (clicca qui per registrarti). È una piattaforma professionale, altamente specializzata nel trading crypto e che ti permette (anche su Ethereum) di agire con due strategie differenti:

  1. acquisto di Ethereum in modo fisico e diretto, diventando quindi realmente titolari e possessori di ETH, con possibilità di conservare i token all’interno di Wallet;
  2. negoziazione su Ethereum con contratti per differenza, ossia strumenti derivati che replicano l’andamento del token, permettendoti anche di agire al ribasso, con la vendita allo scoperto.

Con il broker eToro hai altresì accesso ad una serie di funzionalità uniche nel loro genere. Oltre al conto demo, sempre disponibile e sempre illimitato, puoi optare sull’innovativo Copy Trading. Ti permette di selezionare reali trader esperti e di ottenere le loro transazioni in modo speculare ed in tempo reale.

La gestione delle attività (anche del conto demo) può essere portata avanti sia tramite modalità web desktop (senza alcuna installazione) sia tramite la pratica applicazione per dispositivi mobili (disponibile sia per smartphone iOS che per smartphone Android).

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento