News

Mercato crypto giù di 60 miliardi di dollari in due giorni

Pubblicato: 22 Novembre 2022 di Francesco

Il mercato crypto giù di 60 miliardi di dollari in due giorni rappresenta sicuramente una delle notizie più sbalorditive degli ultimi mesi. Nel corso delle ultime settimane, la maggior parte dei token ad elevata capitalizzazione aveva dato avvisaglie importanti.

Prendendo ad esempio in considerazione le due criptovalute a maggior market cap, ossia il Bitcoin e l’Ethereum, è possibile constatare una netta correzione di prezzo, con un sentiment generale pessimistico ed un trend medio negativo.

A pesare maggiormente sulla valenza complessiva del mercato, sarebbero state soprattutto le diminuzioni del Bitcoin, scivolato ampiamente sotto i 16.000 dollari nella giornata odierna, prima di recuperare timidamente su quote più alte.

Anche Ethereum (ETH) nella giornata di ieri aveva toccato minimi inferiori ai 1.100 dollari, ossia un valore che non veniva registrato da diverse settimane. Fra le poche criptovalute ad aver resistito, senza tuttavia segnare altissimi rialzi, ricordiamo Chainlink e Litecoin.

Tutte criptovalute che puoi sempre individuare ed acquistare su piattaforme di investimento rinomate e regolamentate, come ad esempio eToro. Con la stessa puoi sempre partire da un ottimo account demo, senza alcun limite di tempo, gestibile anche tramite app.

Clicca qui per registrarti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Mercato crypto giù di 60 miliardi: ecco le ultime variazioni

Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza, sul mercato crypto giù di 60 miliardi di dollari nel giro di 48 ore, è bene partire dalle variazioni più importanti che hanno colpito l’intero comparto. Come sappiamo, all’interno dello stesso esistono crypto con più o meno dominance.

La dominance di mercato è un parametro che indica la valenza di ogni singola criptovaluta su tutto il segmento crypto. I primi due asset che dominano il mercato e che hanno contribuito in percentuale più considerevole alla perdita dei 60 miliardi, sono BTC ed ETH.

Partendo dal Bitcoin, è bene ricordare come nella scorsa settimana il valore della criptovaluta si sia mantenuto molto vicino alla linea dei 16.500 dollari, cercando più volte di recuperare e di superare la linea dei 17.000 dollari per unità.

Gli eventi sono peggiorati a partire da lunedì, ossia ieri, con le prime avvisaglie di nuovi ribassi. Nelle prime ore di questa mattina, il prezzo era scivolato sotto i 15.800 dollari, con una capitalizzazione di mercato attuale scesa rispetto al weekend ed attualmente pari a 311.222.308.169 dollari.

Discorso molto simile può farsi su Ethereum, che nella giornata di domenica è stato scambiato a 1.200 dollari e che ha visto un lento ma progressivo declino sotto i 1.100 dollari nella giornata odierna. La capitalizzazione di mercato si assesta attualmente a 136.627.776.874 dollari.

Ricordiamo per completezza anche il volume sugli scambi nelle 24 ore, che è invece pari a 9.791.932.892 dollari per l’Ethereum ed a 27.144.799.561 dollari per il Bitcoin. Fra le poche crypto con maglia verde, come preannunciato, citiamo LTC e LINK, salite del circa 3% e scambiate a 62 e 5,9 dollari.

Note finali

Se sei interessato a rimanere continuamente aggiornato sulle variazioni del Bitcoin, dell’Ethereum e delle principali criptovalute mondiali, puoi utilizzare gli strumenti che le migliori piattaforme per investire sul mercato mettono a disposizione.

Con le stesse puoi anche leggere il livello di capitalizzazione, il volume sugli scambi, nonché il sentiment generale degli acquirenti e dei venditori. Fra le piattaforme più complete, ricordiamo eToro, che è regolamentata e che dispone di diverse licenze operative.

Citiamo lei perché ti permette di beneficiare sempre di ottimi grafici in tempo reale, di assistenza professionale a tutte le ore, di strumenti tecnici, nonché di una sezione formativa degna di nota, con tante nozioni (teoriche e pratiche) sul mondo delle criptovalute.

Essendo una piattaforma ibrida, ti permette di investire con due sistemi differenti. Puoi infatti decidere di comprare criptovalute reali, conservandole all’interno di un ottimo portafoglio multivaluta, sicuro e con chiavi private.

Puoi in alternativa negoziare con CFD, senza possedere gli asset. Se non hai molto tempo a disposizione, o le capacità per analizzare il mercato, puoi utilizzare il Copy Trading. Si tratta di un servizio rivoluzionario proposto da eToro, che ti permette di:

  1. accedere alla sezione dei trader reali;
  2. scegliere uno o più trader a tua discrezione;
  3. ottenere le medesime strategie a mercato dei trader seguiti.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento