News

Mercato crypto e Web3: L’esposizione di Surojit Chatterjee di Coinbase

Pubblicato: 5 Gennaio 2022 di Francesco

Il 2021 è stato un anno alquanto singolare, segnato anche dallo sviluppo e dalla crescita di specifici comparti nel mondo della tecnologa e della crittografia. Fra gli stessi, numerose evoluzioni hanno riguardato anche il mercato crypto e Web3, in uno spazio che intreccia Blockchain e tecnologia avanzata.

Ad aver ampiamente parlato di economia delle criptovalute e si Web3, è stato proprio Surojit Chatterjee, ossia il CPO del noto exchange (nonché società quotata a tutti gli effetti) Coinbase. Lo stesso rappresenta lo Chief Product Officer della società e vanta un considerevole numero di seguaci anche sui social.

Nel corso delle ultime ore del 2021, precisamente nella giornata del 30 gennaio del 2021, avrebbe twittato su Twitter un rimando a proprie considerazioni sul mercato crypto e sulla Web3 in riferimento all’avvenire, ossia sul 2022 appena iniziato.

Notizie che fanno quindi riferimento ad un comparto crypto composto da sempre più ecosistemi diversificati, associati a criptovalute in tutto e per tutto. Criptovalute che, per quelle più conosciute, possono essere individuate su broker professionali e storici, come ad esempio eToro (il quale ad oggi integra più di 40 asset crittografici).

Mercato crypto e Web3: Chatterjee ha parlato di NFT, Metaverso, e molto altro

Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza, per chi non lo conoscesse, Surojit Chatterjee può considerarsi un uomo con numerosi anni di esperienza nel settore delle criptovalute. Lo stesso ha più volte parlato di criptovalute e del mondo crypto, anche utilizzando i suoi canali social ufficiali.

Una delle primissime analisi e novità rispetto al passato, riguarderebbe le evoluzioni ed i cambiamenti apportati sull’ecosistema Ethereum. Tutto ciò in riferimento soprattutto all’Ethereum 2.0 ed al multi rollup L2. Aspetti che, secondo molti esperti dal calibro di Chatterjee potrebbero intrecciarsi con quello della Web3.

Il 2021 è stato altresì l’anno dei cosiddetti ecosistemi multi chain (detti più comunemente multi catena L1). In questo caso specifici casi d’uso concreti sono stati visibili nel settore dei giochi (ossia del gaming) ed in tantissime altre attività trasversali.

Un ulteriore aspetto, anche in questo caso molte volte discusso dallo stesso professionista di Coinbase, riguarderebbe lo sviluppo di nuovi applicativi (sempre da parte di nuovi ecosistemi) sul mondo della privacy. Aspetto, questo appena esposto, ampiamente rivalutato rispetto al passato e tenuto maggiormente d’occhio da enti regolatori e di vigilanza sui mercati.

In ultimo, non per importanza, Chatterjee ha focalizzato parte delle sue esposizioni anche su comparti innovativi e nati nel corso degli ultimi anni, ossia Metaverso, NFT e DeFi. Ricordiamo cosa sono:

  • DeFi (finanza decentralizzata): ha visto dal 2020 ad oggi la nascita di molti ecosistemi volti ad unire concetti di finanza con quelli di blockchain e gestione priva di controllo centrale.
  • NFT (non fungible token): nel corso del 2021 si è potuto assistere all’ingresso nel mondo dei NFT di grandi società, come ad esempio Adidas, nonché la nascita di molte piattaforme legate al settore.
  • Metaverso (mondo virtuale): uno degli ultimi comparti intrecciati con il mondo crypto e blockchain.

Conclusioni

Il mercato crypto e la Web3 rappresentano aspetti ampiamente discussi da esperti ed appassionati del settore. Il comparto delle criptovalute, contrariamente dal passato, ha visto in pochissimi anni la nascita e la crescita di tantissimi ecosistemi crittografici.

Ogni ecosistema, può a sua volta risultare focalizzato su specifici settori (Metaverso, NFT, finanza decentralizzata con DEX, finanza decentralizzata con sistemi di lending crypto e molto altro). Ad accomunare ogni ecosistema, risulta la presenza di veri e propri token, ossia asset che fungono da strumento di utilità, in alcuni casi di governance, nonché asset crypto a tutti gli effetti.

I più noti, possono ad oggi essere visionati all’interno di broker professionali e di piattaforme di ultima generazione. Una delle più complete all’interno del mercato, conosciuta in molte parti del mondo, è quella messa a disposizione da eToro (qui la pagina ufficiale).

Il broker conta ad oggi ben 42 criptovalute supportate ed ha sin dai primi anni mostrato una forte propensione ad affinare le proprie funzionalità. Tutti gli utenti registrati possono decidere di iniziare con un account demo gratuito, che può essere a sua volta gestito comodamente a che tramite app per smartphone.

Si ricordano inoltre:

  • Copy Trading, per poter selezionare Popular Investor reali ed ottenere le loro stesse transazioni dopo aver avviato la funzione;
  • sezione tecnica, con tantissimi indicatori analitici, da poter utilizzare anche in modo diretto sui grafici in tempo reale;
  • assistenza professionale;
  • velocità della piattaforma per quanto concerne le operazioni.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento