News

LTC, LINK, BCH corrisponderanno agli interessi istituzionali di Bitcoin ed Ethereum?

Bitcoin non è più considerato denaro di Internet. Con un massiccio afflusso istituzionale negli ultimi mesi, la sua valutazione ha compiuto il passo successivo, superando i livelli di prezzo chiave nel 2021. Il notevole interesse di queste istituzioni ha portato alla convalida e il suo impatto è stato chiaro da un punto di vista finanziario più ampio.

Al momento della stampa, Microstrategy detiene 91.579 BTC sotto il suo tesoro Bitcoin e Tesla detiene circa 43.200 BTC. Ora, la stessa ondata di interesse sta fluendo in Ethereum . Diventando più diffuso dall’inizio del 2021, l’interesse è diventato legittimo dopo che Chicago Mercantile Exchange o CME ha lanciato futures Ether per investitori accreditati negli Stati Uniti. Fare scommesse direzionali su ETH e hedge è diventato più conveniente contro le posizioni del mercato sportivo.

Subito dopo, Galaxy Digital ha anche annunciato il 19 febbraio il Galaxy Institutional Ethereum Fund per investitori istituzionali e aziende che desiderano investire in Ethereum senza acquistare o detenere alcuna delle attività.

L’interesse sta pagando anche per Ether, con il suo valore che aumenta a un ritmo più veloce del Bitcoin nel 2021. Ora, con le due monete principali che ricevono un interesse costruttivo da investitori accreditati, sorge la domanda se gli altri asset hanno qualche possibilità di ricevere simili intrighi.

Prima di procedere ad affrontare l’analisi dell’argomento, è bene ricordare che è possibile negoziare tutte le criptovalute, in maniera sicura su piattaforme certificate come eToro.

 

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

Come mai Bitcoin ed Ethereum?

Per i più avidi appassionati di criptovalute, questa domanda non richiede una spiegazione ma, per partire dalle basi, è necessaria. Le istituzioni potrebbero aver colto la mania di Bitcoin solo negli ultimi mesi, ma la disponibilità è stata lì dal 2018. La scala di grigi ha iniziato inizialmente con il fondo fiduciario GBTC e CBOE e CME hanno lanciato i loro futures BTC dopo la corsa al toro del 2017 .

Era logico che il volto della criptovaluta (cioè Bitcoin) ricevesse il primo riconoscimento legittimo da parte dei trader accreditati. Al momento della scrittura, Grayscale detiene attualmente 654.885 BTC, che è il 3,12% dell’offerta totale.

Con Bitcoin che diventa l’asset crittografico più popolare, l’interesse per Ethereum ha iniziato a svilupparsi. Il 2020 è stato definito da DeFi.Recentemente, invece, è stato il concetto di token NFT a creare scalpore.

Possono altri Alts sostenere lo stesso livello di interesse istituzionale?

Forse lo faranno, ma non allo stesso livello.

Gli investitori accreditati su scala di grigi hanno già la possibilità di investire in Bitcoin Cash, Litecoin, Ethereum Classic, Stellar Lumens, Horizen e Zcash. Recentemente, l’organizzazione ha anche aggiunto nuovi trust per Basic Attention Token, Chainlink, Decentraland, Filecoin e Livpeer. Tuttavia, questi altcoin non raggiungeranno il livello successivo a causa della pura volatilità e della mancanza di tempo nel settore.

Per asset come Litecoin e Bitcoin Cash, la situazione è leggermente diversa ma sono fondamentalmente simili a Bitcoin e nel tempo i loro volumi di scambio hanno solo seguito le tendenze, piuttosto che essere individualmente dominanti nel mercato.

Inoltre, nel caso della maggior parte degli altri altcoin, sono già basati su Ethereum. Sebbene i progetti siano funzionalmente diversi e affrontino problemi diversi, la catena di Ethereum rimane il blocco architettonico superiore.

Considerazioni finali

Istituzionalmente, gli investitori non guardano ad altri asset diversi da Bitcoin ed Ethereum per la sola ragione che il loro valore è intrinseco e deriva anche dalla loro vasta comunità. Altre attività non mostrano una capitalizzazione di mercato simile né indicano resistenza alla volatilità del mercatoLe istituzioni sono sicuramente entrate nello spazio crittografico, ma difficilmente si allontaneranno da Bitcoin ed Ethereum nel prossimo futuro.

Come sempre vi terremo aggiornati sugli ulteriori sviluppi, ma se nel frattempo desideri investire in criptovalute in maniera sicura, eToro è un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • non ha commissioni:
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.

 

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

 

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento