News

L’applicazione di messaggistica Kik raccoglie 50 milioni di dollari per Kin

L’applicazione di Messaggistica Mobile “Kik” ha appena ottenuto investimenti pari a 50 milioni di dollari in investimenti grazie alla vendita del suo token Ethereum “Kin” ad investitori istituzionali, tra cui Blockchain Capital, Pantera Capital, Polychain Capital.

L’annuncio di questa nuova criptovaluta potrebbe essere la primissima adozione in assoluto di una criptovaluta da parte di una azienda nota. Kik afferma di avere ben 15 milioni di utenti attivi, circa il 60% di questi hanno un’età compresa tra 13 e 24.

Il token è stato precedentemente annunciato durante il mese di Maggio, che ha portato ad una serie di scettici dubitare di questa nuova criptovaluta, in quanto molti hanno affermato che incentivare l’attività social con un sistema a punti non ha mai avuto un grande successo.

L’azienda seguirà il sistema della “pre-vendita” al pubblico tramite un “evento di distribuzione dei token” durante il prossimo mese, con un target principale di 75 milioni di dollari vendendo un 1 trilione di un totale di 10 trilioni di unità da creare.

La raccolta totale è attesa ad essere ad un totale di 125 milioni di dollari combinati in un nuovo capitale per l’azienda.

Il token Kin si basa sull’ERC-20 standard di Ethereum, e consentirà la possibilità per gli exchange di avere il token per fare trading, ed eventualmente redimerli per dei Dollari USA.

Tanner Philp, responsabile delle iniziative speciali di Kik, ha dichiarato che l’obiettivo della società è quello di diventare una cryptocurrency di tipo generale, che potrebbe essere utilizzata come metodo di scambio di valore tra soggetti interessati, tra cui utenti, sviluppatori e creatori di contenuti.

Alla richiesta di ulteriori info su come Kin sarebbe riuscito a raggiungere tale obiettivo a lungo termine, Philp ha risposto con un esempio che è già in produzione su Kik oggi:

Una delle aree di opportunità immediata sono gli oltre 100.000 sviluppatori di bot, che hanno creato oltre 180.000 bot. Questi bot potrebbero diventare praticamente qualsiasi cosa: dall’intrattenimento alla creazione di contenuti, fino ad arrivare ai giochi.

Tali finanziamenti, se ricevuti, renderebbero Kik uno degli ICO più importanti di sempre. Secondo i dati del CoinDesk ICO Tracker, il finanziamento è stato innalzato alla cifra di 1,8 miliardi di dollari, entro il 25 agosto.

Sull'autore

Rosa Cioni

Laureata in Economia e Commercio. Mi occupo di articoli di news sul trading online, finanza ed economia.

1 Commento

Lascia un Commento