News

La Russia è pronta a lanciare il criptorublo

Nell’ottobre dello scorso anno la Russia ha represso pesantemente le criptovalute bloccando l’accesso pubblico ai siti di scambio. La mossa è stata una forte indicazione che l’amministrazione Putin non ha supportato questa fiorente industria. Attualmente sono state pubblicate nuove notizie a riguardo, che sembrano suggerire un cambio di rotta.

Il Financial Times ha riferito ieri che il Cremlino stava lavorando sulla propria criptovaluta per aggirare le sanzioni occidentali. Mentre le istituzioni statali si affrettano ad abbracciare la tecnologia blockchain, Putin ha incaricato una squadra di iniziare a lavorare sul “criptorublo“.

Secondo il rapporto, il consigliere economico del presidente Putin, Sergei Galzev, ha dichiarato;

“Questo strumento si addice molto bene per attività sensibili per conto dello Stato. Possiamo saldare conti con le nostre controparti in tutto il mondo senza alcun riguardo per le sanzioni. La criptovaluta sarebbe il rublo stesso, ma la sua circolazione verrebbe limitata in qualche modo”.

Al governo russo è stato ordinato di elaborare un quadro per la regolamentazione delle criptovalute a seguito di un incontro lo scorso anno con il co-fondatore russo di Ethereum, Vitalik Buterin. Per la Russia vi è il desiderio di controllare una tecnologia che era stata originariamente concettualizzata per essere libera dall’intervento del governo.

Le sanzioni statunitensi e comunitarie sono state imposte in risposta alle palesi violazioni del diritto internazionale da parte della Russia e alle ripetute violazioni dei diritti umani. Ciò impedisce alle imprese e alle organizzazioni russe di utilizzare banche e valute statunitensi e dell’UE per condurre transazioni. La Russia ha costantemente esortato a rimuovere tutte le sanzioni, e molti ritengono che stanno danneggiando Putin personalmente limitando la sua capacità di trasferire fondi al di fuori del paese.

Miglior piattaforma per investire nelle criptovalute

Per chi fosse interessato a investire nelle criptovalute, segnaliamo che la migliore piattaforma attualmente è 24option (clicca qui per il sito).

Si tratta di una piattaforma autorizzata e regolamentata, che dunque offre standard di sicurezza molto più elevati rispetto agli exchange di criptovalute. Inoltre è totalmente gratuita e non applica commissioni. Tutti gli iscritti possono partecipare a corsi gratuiti molto completi e facili da seguire per capire come investire sulle criptovalute. È anche possibile ottenere il supporto gratuito al telefono da parte di un vero esperto.

Puoi iscriverti gratis a 24option cliccando qui.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento