News

JPMorgan annuncia una partnership con Siemens per i pagamenti Blockchain

Il colosso bancario statunitense JPMorgan Chase ha collaborato con Siemens per sviluppare un sistema blockchain per i pagamenti del gruppo industriale tedesco, in quella che le due società hanno definito un’applicazione unica nel suo genere. Il sistema sarà utilizzato per il trasferimento automatico di denaro (in dollari USA per il momento, supportato da euro l’anno prossimo) tra i conti di Siemens. 

L’applicazione mirerà ad automatizzare le diverse azioni richieste nella registrazione e nel calcolo dei pagamenti, secondo il rapporto. Siemens ha affermato che l’automazione migliorata è necessaria per elaborare il numero molto maggiore di pagamenti che si aspetta a causa della crescente popolarità di modelli di pagamento come il pay per use.

Prima di passare a fornirvi ulteriori informazioni sull’argomento, se volete investire in criptovalute, dovreste sapere che utilizzando una piattaforma certificata come eToro avrete tanti servizi a disposizione, come il CopyTrading o il CopyPortfolios. Aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50$.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Partnership JPMorgan- Siemens: di cosa si tratta

L’infrastruttura, sviluppata con Siemens dall’unità blockchain di JPMorgan, Onyx, porta i pagamenti programmabili oltre gli usi attuali come addebiti diretti e ordini permanenti, ha affermato Naveen Mallela, responsabile globale dei sistemi di monete di Onyx.

“Vuoi regole più flessibili o trigger flessibili, è qui che l’infrastruttura attuale non è all’altezza”, ha affermato. Mallela ha detto che JPMorgan ha una pipeline di clienti che vorrebbe offrire il nuovo sistema, ma che Siemens è il suo primo anchor client. Lo sviluppo della nuova piattaforma rappresenta la crescente attenzione tra le principali istituzioni mondiali a sfruttare la tecnologia blockchain per migliorare l’efficienza e i costi delle loro operazioni quotidiane. 

HSBC e Wells Fargo hanno persino affermato la scorsa settimana di aver accettato di condurre le proprie transazioni di pagamento direttamente attraverso la blockchain, ma non sono stati ancora compiuti ulteriori progressi ufficiali. Siemens ha affermato che una migliore automazione è fondamentale per l’elaborazione di un numero molto maggiore di pagamenti di quanto previsto a causa della crescente popolarità di modelli di pagamento come pay-as-you-go.

“Se l’attività continua come è oggi, direi che stiamo andando bene con la creazione della nostra tesoreria. Possiamo automatizzare un po’ e forse ridurre i costi e l’allocazione della liquidità “, ha affermato Heiko Nix, responsabile della gestione della liquidità e dei pagamenti di Siemens.

Onyx, il nuovo sistema messo a punto da JP Morgan

JP Morgan ha creato una nuova unità di lavoro basata sulla tecnologia blockchain che è esclusiva del suo token, cercando di avere uno sviluppo migliore in questa alternativa che viene offerta a più clienti.  Questa nuova entità si chiamerà appunto Onyx e ha già 100 dipendenti a sua disposizione come confermato da Georgakopoulos durante un’intervista, aggiungendo anche: “Stiamo lanciando Onyx perché crediamo che stiamo entrando in un periodo di commercializzazione di quelle tecnologie, passando dalla ricerca e sviluppo a qualcosa che può diventare un vero business”.

Il dirigente ha anche sottolineato che uno degli obiettivi della banca è quello di rafforzare le debolezze nel mondo dei pagamenti all’ingrosso, attaccando aree dove l’industria potrebbe risparmiare milioni di dollari con proposte migliori. Questo annuncio di JP Morgan potrebbe essere l’impulso per altre entità simili a iniziare a lavorare con la tecnologia blockchain e le criptovalute, aumentando la loro adozione.

D’altra parte, Georgakopoulos ha affermato che nell’area dei controlli fisici, che fa affidamento su un gran numero di persone per gestire tutto ciò che la sua logistica significa, più della metà del costo totale del settore potrebbe essere risparmiato semplicemente implementando una soluzione blockchain per automatizzare l’intero sistema.

“Utilizzando una versione blockchain in cui i partecipanti sono i principali emittenti di assegni e i principali operatori di cassette di sicurezza, potremmo essere in grado di risparmiare il 75% del costo totale per l’industria oggi e rendere disponibili gli assegni. In pochi minuti invece di giorni”.

Considerazioni finali

Per investire in criptovalute in maniera sicura, la migliore opzione rimane eToro ,un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee. Inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • troverai +35 cripto a listino;
  • si può iniziare a investire sulle crypto partendo da soli 50$;
  • dispone di un conto demo per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Ottieni subito un conto su eToro
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento