News

Investitore medio di criptovalute: Studio rivela aspetti singolari

Un recente studio, condotto in modo diretto sull’investitore medio di criptovalute, avrebbe mostrato e rivelato degli aspetti singolari sulla personalità degli stessi. L’analisi è stata ultimamente condotta dagli esperti della Queensland University of Technology, che hanno accuratamente preso in considerazione tantissimi parametri.

Il succo dell’elaborato e dei risultati, sarebbe che una buona percentuale di investitori medi nel settore delle criptovalute mostrerebbe tendenze psicopatiche, con uno scarso interesse nei confronti delle persone a loro vicine. Tutto ciò associato alle tipiche caratteristiche del narcisismo e di altre caratteristiche similari.

Lo studio sarebbe stato condotto su un campione abbastanza considerevole di persone che, dopo essersi dichiarate investitori medi di criptovalute, avrebbero partecipato al test. Il numero dei partecipanti dichiarato è stato di 556, ossia sufficiente per ottenere uno studio accurato sulla materia trattata.

Avremo modo di approfondire i risultati evidenziati, nonché le parole del professore a capo del progetto. Tutto ciò, non prima di aver ricordato come il settore delle criptovalute sia ad oggi molto più accessibile rispetto al passato per qualsiasi appassionato e trader medio. Ciò grazie anche allo sviluppo di broker professionali e regolamentati nel settore, come ad esempio lo storico eToro.

Investitore medio di criptovalute: i risultati della Queensland University of Technology

Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza, sempre in riferimento allo studio condotto, il professore a capo del progetto ha espresso proprie considerazioni in merito, andando ad citare tutti i principali tratti evinti dall’investitore medio di criptovalute.

Il professore avrebbe così indicato come molti soggetti appartenenti a questa categoria mostrino dei tratti in comune, sempre associati alla personalità e che permettono agli utenti anche di sfruttare maggiormente le altre persone, senza provare alcun tipo di empatia.

Tramite uno studio approfondito con altri esperti del settore, il professionista universitario avrebbe inoltre indicato due aspetti chiave, associati all’attrazione degli strumenti crypto per questa tipologia specifica di utenti. Il primo punto analizzato, si lega proprio al potenziale rendimento elevato, tuttavia ad alto rischio.

Fra le parole degli esperti è infatti possibile ricordare:

“Gli gli alti potenziali sul rendimento e gli alti rischi del trading su criptovalute lo rendono attraente per le tipologie di persone che amano il gioco d’azzardo”

Il secondo punto, sempre in accordo fra i professori e studiosi del progetto, sarebbe invece da ritrovare in un mancato monitoraggio dei legislatori tradizionali sul settore. Un aspetto che quindi avvicinerebbe tutti coloro che diffidano da aspetti governativi e dalle novità ancora scarsamente associate a leggi ben definite.

Uno studio che si inserisce in un contesto storico alquanto singolare, che ha visto il settore delle criptovalute esplodere nel giro di due anni, con la nascita di migliaia di ecosistemi, molti degli stessi legati a funzionalità reali e concrete nel comparto della finanza decentralizzata (ossia DeFi), NFT, Metaverse e molto altro ancora.

Note finali

La news odierna si ricollega a molti aspetti legati al settore crittografico. Ciò che è in ogni caso possibile sottolineare, è la presenza del rischio associata ad attività sul comparto crypto. Rischiosità che è sempre esposta in modo chiaro e trasparente dalle migliori piattaforme per criptovalute online.

Il broker eToro (qui la pagina ufficiale), pone da sempre avvertenze sui rischi, anche in riferimento all’operatività con contratti per differenza. Ricordiamo come lo stesso operatore, su decine di criptovalute, permette sia di acquistare l’asset sottostante in modo diretto, sia di operare con strumenti derivati.

In questo secondo caso, non è richiesto il possesso della criptovaluta e si opera solamente sulle variazioni dell’andamento, potendo aprire posizioni al rialzo, o posizioni al ribasso (con vendita allo scoperto). Il tutto ricordando solamente piccolissimi spread sulle operazioni effettuate.

Il listino del broker è sempre costantemente aggiornato e la piattaforma integra di volta in volta nuove criptovalute sulla base dei interessi di mercato. È possibile individuare Bitcoin, Ethereum, Ripple e tantissimi altri asset. Ricordiamo inoltre:

  • la possibilità di selezionare reali Popular Investor (sulla base di tantissimi parametri) ed ottenere le loro stesse transazioni in modo speculare ed in tempo reale;
  • la presenza di un account demo a costo zero ed illimitato nel tempo (si basa su 100.000 dollari virtuali da poter utilizzare per effettuare test e per provare la piattaforma);
  • assistenza professionale;
  • articoli e guide sul mondo del trading online, anche su strumenti crittografici.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento