News

Inversione Bitcoin o nuovo down? Cosa ci si aspetta dal BTC?

Pubblicato: 10 Maggio 2022 di Francesco

Gli andamenti del Bitcoin, criptovaluta più longeva e con maggior dominance all’interno del mercato, hanno mostrato nuove significative variazioni nelle ultime ore. Variazioni che hanno portato esperti ed analisti a domandarsi in merito ad un’eventuale inversione Bitcoin, o un nuovo ribasso.

Domanda tuttavia molto complessa da analizzare, soprattutto per la presenza di tantissimi fattori di influenza, sia interni, ossia associati strettamente al sentiment del mercato, sia esterni. Fra questi ultimi, è ad esempio possibile ricordare le numerose notizie in merito alle variazioni dei tassi in America.

La traiettoria del Bitcoin, almeno fino al momento di questa stesura, ha mostrato valori ancora lontani rispetto ai punti di massimo che la criptovaluta aveva evidenziato nei periodi fiorenti del 2021 (anno del raggiungimento del suo ATH, ossia punto di massimo più alto mai registrato).

Avremo modo di approfondire le variazioni BTC nel breve e nel brevissimo periodo, non prima di averti ricordato come lo stesso BTC sia attualmente individuabile su broker professionali, ma soprattutto pienamente regolamentati nel nostro territorio, come ad esempio eToro (qui la pagina ufficiale): operatore leader e con milioni di utenti registrati.

Inversione Bitcoin o nuovo down? Le variazioni nel breve termine sul BTC

Ritornando alla domanda iniziale, sull’inversione Bitcoin o nuovo down, è bene focalizzare l’attenzione su alcune fasi che hanno caratterizzato l’andamento della criptovaluta negli ultimi giorni e nelle ultime ore.

Impostando un grafico a 14 giorni, è possibile ricordare come il valore di scambio della criptovaluta al 5 di maggio sia stato pari a circa 39.533 dollari per unità. Un valore molto più basso rispetto ai massimi storici e che ha altresì continuato a scendere in modo graduale nelle giornate successive.

Nella stessa giornata del 5, nel giro di pochissime ore, il prezzo del Bitcoin era scivolato sotto i 36.400 dollari, portandosi nella giornata successiva su livelli di scambio pari a circa 35.655 dollari per BTC. In un range a due settimane, secondo i principali siti informativi del settore crypto, come CoinGecko, la variazione del BTC (fino al momento di questa stesura) è pari al -22,4%.

Percentuali negative anche nel range settimanale, con una flessione negativa registrata attualmente pari al -18,5%. Finora, il punto di massimo registrato a sette giorni è pari a 39.874,56 dollari, mentre il punto di minimo è pari a 30.269,59 dollari.

Variazioni che hanno influito negativamente anche sul valore complessivo di capitalizzazione dell’asset che, al momento attuale, sempre secondo i principali siti informativi del settore crypto, continua a mantenere la prima posizione, ma che mostra una dominance inferiore al 40%, ossia pari al circa 39,37%.

Quanto al bravissimo periodo, nonostante la discesa della criptovaluta su punte inferiori ai 30.000 dollari (livello che non veniva violato ormai da molto tempo), nelle prime ore di questo 10 maggio la criptovaluta ha trovato nuove forze per risalire il muro dei 31.000 dollari, ottenendo finora anche punte attorno ai 32.562 dollari per unità (ossia per BTC).

Note finali

Ciò che a questo punto esperti ed analisti si chiedono, è se i livelli attuali rappresentino un nuovo punto di partenza per eventuali riprese, o una base per nuove correzioni. Puoi tu stesso restare continuamente aggiornato sul valore e sulle variazioni del Bitcoin, utilizzando i grafici in tempo reale proposti dalle migliori piattaforme per criptovalute online.

Uno dei broker più conosciuti, ma soprattutto professionali e con reali licenze nel settore, è eToro (qui la pagina ufficiale). È una piattaforma facile da gestire, con tantissime funzionalità per gli utenti registrati e con un comodo conto demo di partenza senza costi e senza nessun limite dì tempo.

Proprio sul Bitcoin, il broker permette una duplice possibilità: comprare l’asset in modo diretto, potendolo inoltre conservare all’interno di un vero e proprio wallet di sistema (ossia portafoglio di archiviazione), oppure negoziare con CFD, quindi anche al ribasso con vendita allo scoperto.

In entrambi i casi, la gestione può avvenire sia con modalità web desktop, sia tramite una pratica applicazione per dispositivi mobili (che può essere scaricata su tutti gli store online, sia per device iOS che per device Android). Ricordiamo inoltre tantissime funzionalità e caratteristiche, come ad esempio:

  • Copy Trading, con cui poter scegliere a propria discrezione uno o più Popular Investor ed ottenere sul proprio account le stesse operazioni, in modo speculare ed in tempo reale;
  • Sezione tecnica, con tanti indicatori analitici, da poter utilizzare anche sul grafico;
  • Grafici in tempo reale per tutte le criptovalute supportate;
  • Assistenza professionale in caso di bisogno.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento