News

I minatori di BTC dovranno aspettarsi queste difficoltà

La difficoltà di mining di Bitcoin [BTC], il 14 settembre ha registrato il massimo storico. Il livello di difficoltà è aumentato del 3,45% per raggiungere un ATH per la seconda volta in oltre due settimane. Nell’ultimo aggiustamento quindicinale, la difficoltà di mining è stata registrata a 32,05 trilioni all’altezza del blocco di 753.984.

Prima di proseguire con l’analisi, ti consigliamo di comprare bitcoin usando solo piattaforme sicure e legali come eToro, in cui aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50 €. Oltre a questo avrai anche la funzionalità demo e copytrading.
Clicca qui per ottenere un conto su eToro

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Minatori di BTC: arriva l’ultimo rapporto

La piattaforma di analisi dei dati Glassnode ha anche fornito un aggiornamento su Bitcoin Hashrate. La quota di hashrate BTC di Poolin è scesa di oltre il 12,4% ad appena il 4,8% del totale.

Gli analisti di Glassnode concordano su questo sulla capacità dei miner di reindirizzare l’hashrate in un “breve lasso di tempo”.

Detto questo, Galaxy Digital ha pubblicato il suo ultimo rapporto sull’estrazione di Bitcoin intitolato “Aggiornamento di estrazione di Bitcoin di metà anno 2022”. Il rapporto affronta le attuali sfide minerarie e perché gli appassionati dovrebbero rimanere ottimisti sull’industria mineraria.

Il rapporto inizia con un’infausta nota di realtà sulla limitata disponibilità di capitale. Ciò ha reso estremamente difficile per le aziende raccogliere capitali di debito.

I minatori di Bitcoin sono stati in grado di raccogliere oltre $ 3 miliardi durante il quarto trimestre del 2021. Durante il secondo trimestre del 2022, il numero è sceso di oltre il 90% a soli $ 238 milioni.

Allo stesso modo, le condizioni di mercato impoverite hanno portato a molti deflussi dalle partecipazioni dei minatori. Con le incertezze sui flussi di cassa futuri e il calo dei prezzi, i minatori sono stati costretti a vendere le loro partecipazioni per coprire i costi. Nel primo semestre 2022, i miner quotati in borsa hanno venduto 24.501 BTC.

Ma il rapporto include una nota sul motivo per cui gli investitori possono ancora essere ottimisti sull’industria mineraria. In primo luogo, un gruppo di minatori del Texas, USA, si è incaricato di elevare le operazioni minerarie.

Hanno fornito supporto alla rete stressata riducendo le operazioni poiché la domanda di energia è salita alle stelle. Ciò potrebbe comportare presto un calo della difficoltà di rete. Successivamente, abbiamo il problema dell’efficienza energetica.

Il raffreddamento ad immersione consente miglioramenti dell’efficienza in termini di j/TH. Le aziende possono aspettarsi un’efficienza del 20-40% superiore rispetto alle normali macchine raffreddate ad aria. Ebbene, i politici stanno anche ponendo l’accento sulla riduzione della dipendenza dai produttori cinesi per lo sviluppo dei chip.

Considerazioni finali

In conclusione, come sempre, desideriamo ricordarti che per investire in Bitcoin eToro rimane la soluzione più affidabile. Si tratta, infatti, di un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • ha spread bassi;
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

 

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento