News

Harmony e PowerPool per Creare ONEDEFI: un Token Rivoluzionario?

Notizia ufficializzata pochissime ore fa, vede una partnership strategica fra Harmony e PowerPool per creare ONEDEFI, ossia una criptovaluta in tutto e per tutto, legata ad un ecosistema rivoluzionario, che avrebbe tutta l’aria di stravolgere ulteriormente il mondo della finanza decentralizzata.

Entrambi i protagonisti della partnership risultano ad oggi molto conosciuti nel settore crypto. Rappresentano progetti colossali, ognuno con una propria quota di mercato e con iniziative che hanno portato interesse nel corso del tempo.

Entrando subito nel dettaglio, l’accordo strategico prevede la nascita di un ecosistema di tutto rispetto, finalizzato a rendere Harmony DeFi accessibile con pool DeFi diversificati integrati da PowerPool DAO.

Un tentativo dirompente nel voler cercare di ritagliarsi un’importante quota di mercato nel mondo della gestione patrimoniale e prodotti di investimento avanzati, ma soprattutto differenti rispetto a quelli tradizionali.

Notizia che, in un modo o in un altro, si associa in modo diretto ad Harmony ed al suo token di riferimento ONE, che può essere individuato all’interno di tutti i migliori broker ed exchange al mondo. Uno degli operatori più completi, integrante decine di criptovalute innovative, è eToro.

Harmony e PowerPool per creare ONEDEFI: Un nuovo supporto del mondo DeFi

Prima di passare alla partnership fra Harmony e PowerPool per creare ONEDEFI, è bene partire con una piccola presentazione dei protagonisti legati all’accordo.

PowerPool viene ad oggi considerato uno degli operatori DAO multi-chain più conosciuti del settore, con numerosi prodotti di investimento. Ha saputo nel corso degli anni ritagliarsi una propria quota di mercato, riuscendo ad imporsi come vero e proprio leader.

Fra i prodotti messi a disposizione dalla piattaforma, ricordiamo 3 piscine (ossia pool) legate alla tecnologia Ethereum ed una associata alla tecnologia (concorrente di Ethereum) Binance Smart Chain.

Quanto ad Harmony, viene invece considerata una tecnologia blockchain a tutti gli effetti, open source, ma soprattutto molto più rapida rispetto alla concorrenza. Mette a disposizione meccanismi di scambio cross-chain con le principali catene del settore crittografico.

Scendendo nel dettaglio sull’accordo, lo stesso prevedrà la nascita di un token vero e proprio, chiamato ONEDEFI. Lo stesso dovrebbe permettere di ottenere una vera e propria esposizione (per chiunque ne sia interessato) sulle principali risorse di Harmony DeFi. Tutto ciò legato anche a concrete possibilità sull’ottenimento di premi.

Le potenziali rese, dovrebbero inoltre essere associate anche alla messa a disposizione della liquidità, così come all’ormai noto meccanismo di staking. Un progetto che va quindi pienamente ad inserirsi nel mondo della finanza decentralizzata (DeFi), ossia un business colossale, sempre più discusso nel corso degli ultimi tempi.

All’interno di molti dei nostri approfondimenti abbiamo più volte avuto modo di addentrarci sul mondo della finanza moderna. Ad oggi, diversamente dal passato, è possibile assistere ad una vera e propria rivoluzione, che ha portato ecosistemi già solidi sulla piazza (come per l’appunto Harmony e PowerPool), a proporre servizi innovativi e di ultima generazione.

Conclusioni

Notizia – quella appena esposta – che non può che non legarsi ad una delle criptovalute di sistema di uno degli ecosistemi protagonisti della partnership. Trattasi di ONE, un asset crypto in tutto e per tutto, che ha avuto la capacità di ottenere nuovi punti di massimo ad ottobre 2021 rispetto al passato.

Un asset che ad oggi fa parte di un vasto paniere di criptovalute, a sua volta con un valore sulla capitalizzazione da record. Comparto crypto che, come esposto nel corso dell’introduzione, può ad oggi essere individuato all’interno dei migliori broker ed exchange.

Uno dei broker più completi, con milioni di utenti registrati, è eToro (qui per la pagina ufficiale). Vanta un listino crypto con oltre 36 criptovalute disponibili alla negoziazione (sia storiche come il BTC o ETH che di nuova emissione).

Tutto ciò viene messo a disposizione grazie alla presenza di una piattaforma facile da gestire e semplice da utilizzare. Il broker permette inoltre di operare anche tramite strumenti derivati, ossia contratti per differenza. I CFD vanno a replicare l’andamento di un asset sottostante di interesse, permettendo di negoziare senza possederlo fisicamente.

Le possibilità che ne derivano sono essenzialmente due:

  • non è richiesto alcun wallet di custodia per archiviare le criptovalute;
  • l’utente può decidere se piazzare strategie al rialzo o tramite vendita allo scoperto.

eToro permette altresì di poter utilizzare una funzione unica nel suo genere. Prende il nome di Copy Trading e permette a chiunque sia registrato di selezionare uno o più trader professionisti (presenti nella sezione dell’apposito programma) e di ottenere le loro stesse transazioni in tempo reale ed in modo speculare.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento