News

Hard fork SegWit2x: torna il 28 Dicembre?

Il controverso fork di SegWit2x Bitcoin (BTC) andrà avanti il ​​28 dicembre, secondo il sito ufficiale del progetto. Il progetto SegWit2x, che ha causato mesi di dibattiti e lotte interne tra la comunità di Bitcoin prima della cancellazione dell’ultimo minuto a novembre, ora dice che farà fork al blocco 501451, in circa due giorni.

Il fondatore e lo sviluppatore principale del progetto, Jaap Terlouw, ha dichiarato sul proprio sito che il fork mira a risolvere i problemi di “commissione e velocità delle transazioni all’interno della rete Bitcoin”, aggiungendo che attualmente Bitcoin è “quasi impossibile da utilizzare come mezzo di pagamento. ”

La conferma che l’hard fork avverrà, infatti, è indicata sia nella roadmap sul sito del progetto, sia in una citazione diretta di Terlouw:

“Il nostro team realizzerà il fork Bitcoin, inizialmente previsto per metà novembre.”

Il fondatore ha anche promesso che oltre alla pratica comune di accreditare i titolari di BTC con i saldi equivalenti della nuova moneta (B2X), avrebbero anche ricevuto “un numero proporzionale di Bitcoin di Satoshi Nakamoto come ricompensa per il loro impegno nel progresso”.

In totale, otto exchange sono elencati come sostenitori ufficiali della forcella. La roadmap del progetto include funzionalità come il supporto Lightning Network, i contratti intelligenti e, in definitiva, le transazioni anonime.

segwit2x

L’epoca dei fork

Nelle sei settimane precedenti, Bitcoin Cash, un altro fork Bitcoin formatasi ad agosto, è diventata una delle criptovalute più importanti, poiché vede una crescita notevole e spunti di cambiamento nel comportamento di mining e di investimento, influenzando il prezzo di Bitcoin.


Il grafico mostra la quotazione in tempo reale di Bitcoin Cash, il più importante fork del Bitcoin fino a questo momento.

L’ultima incarnazione di SegWit2x ha ricevuto finora poca pubblicità ma sarebbe già possibile iniziare a investire sul nuovo fork mediante future, scambiati sull’exchange HitBTC.

Quando il progetto ha visto per la prima volta le tracce di un ritorno il 19 dicembre, i prezzi dei futures delle monete B2X hanno visto un aumento da meno di $ 200 a quasi $ 600, una tendenza che è rimasta stabile prima del lancio.

Nel frattempo, il giorno di Natale, un Blockchain Angel Investor ha lanciato la sua “versione” di Bitcoin, Bitcoin God (GOD), mentre molte altri fork sono previsti per le prossime settimane.

Per gli investitori di BTC, un aspetto chiave delle nuove “versioni” di Bitcoin o degli altri hard fork è la duplicazione delle loro partecipazioni di BTC nella nuova moneta al momento del fork, che essenzialmente fornisce loro una fornitura di “denaro gratuito”.

Sull'autore

Fabrizio Micheli

Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

Lascia un Commento