Guide

GoodDollar Criptovaluta eToro: che cos’è e come funziona

La famosissima piattaforma di trading eToro ha lanciato GoodDollar, una criptovaluta che promette di ridurre le disuguaglianze economiche tra ricchi e poveri. Un qualcosa di estremamente ambizioso, ma che arriva direttamente dal CEO di eToro: Yoni Assia, personalità di spicco, che ha già rivoluzionato i mercati con il CopyTrading 10 anni fa, e che oggi vuole cambiare le carte in tavole nel mondo crypto.

GoodDollar Criptovaluta eToro

GoodDollar Criptovaluta eToro

Vediamo il modo in cui funzionerà questa particolare criptovaluta.

Il mercato delle crittomonete è sempre in continua evoluzione, e la nuova invenzione del broker mondiale eToro sembra promettere molto bene.

L’obiettivo del progetto di eToro sarebbe quello di creare una criptovaluta, totalmente “non speculativa” che sia in grado di eliminare totalmente le differenze di ricchezza attraverso la tecnologia trainante introdotta dal Bitcoin: Blockchain.

Se andiamo all’interno dell’home di GoodDollar, sarà possibile vedere come il CEO Yoni Assia ci propone subito un problema importantissimo, che sta affliggendo in maniera alquanto pesante le popolazioni meno abbienti:

“Il 94% della ricchezza mondiale si trova nel 20% della popolazione”.

GoodDollar

GoodDollar

GoodDollar Criptovaluta: come funziona

La piattaforma di investimento globale, multi-asset eToro ha annunciato ieri il lancio “dell’esperimento” GoodDollar con un finanziamento di $ 1 milione da parte dell’azienda.

L’azienda sta chiedendo a più partner di aderire all’iniziativa che mira a ridurre la disuguaglianza della ricchezza usando le nuove tecnologie sostenute dalla blockchain.

L’esperimento cercherà di implementare una criptovaluta che interessi socialmente coloro che ne hanno di meno, e sia continuamente distribuita gratuitamente a qualsiasi partecipante verificato, creando un reddito di base globale, aperto e universale (UBI).

Yoni Assia, co-fondatore e CEO di eToro, ha dichiarato:

“Il successo delle nuove tecnologie non dovrebbe essere misurato solo dalla loro capacità di alimentare nuove industrie e distruggere quelle vecchie, ma anche dalla loro capacità di influenzare i cambiamenti positivi nel mondo. Troppo spesso il mondo tecnologico si concentra sulla generazione di valore commerciale, piuttosto che sul valore della società. La tecnologia dovrebbe essere utilizzata per affrontare le grandi sfide del nostro tempo. Questo è particolarmente vero per la blockchain, che è stata sfruttata in molti modi creativi, ma non è ancora stata utilizzata per affrontare le nostre grandi sfide.”

L’esperimento GoodDollar è un invito aperto per la comunità globale a ripensare al quadro economico esistente. GoodDollar mira a creare una criptovaluta non speculativa che mira a trovare modi per ridurre la disuguaglianza di ricchezza su scala globale.

La soluzione risulta essere orientata verso un meccanismo di distribuzione globale UBI che viene distribuito tramite i contratti intelligenti.

Yoni Assia ha poi proseguito:

“La disuguaglianza è la sfida economica cruciale del nostro tempo. Nel 2017 solo l’1% della popolazione mondiale possedeva più della metà della ricchezza.”

Con l’aumento della disoccupazione tecnologica, l’industria tecnologica deve trovare soluzioni per coloro che hanno meno possibilità di partecipare all’economia e perseguire il loro scopo.

“Vediamo un interesse crescente tra gli imprenditori tecnologici, come Mark Zuckerberg e Elon Musk, che comprendono la sfida della distribuzione globale della ricchezza e vogliono creare un quadro di ricerca su come la tecnologia può aiutare a risolvere questo problema.

“La fusione della tecnologia blockchain, il crescente supporto per UBI e la consapevolezza che la disuguaglianza della ricchezza deve essere ridotta, possono finalmente convergere in un nuovo sistema economico globale che darebbe a tutti gli esseri umani la libertà finanziaria per perseguire il loro scopo e felicità”.

Il co-fondatore e CEO di eToro, Yoni Assia, ha condiviso per la prima volta l’idea di affrontare la disuguaglianza della ricchezza dieci anni fa in un articolo pubblicato nel novembre 2008 dal titolo “The Visible Hand”. La visione di Yoni viene ora resa realtà da un team che ha sede a Tel Aviv, a Londra, e ovunque esista la giusta esperienza.

GoodDollar: la crypto contro le disuguaglianze

Yoni Assia ha aggiunto:

“Crediamo di poter creare una criptovaluta del mercato di massa progettata per ridurre le disuguaglianze e fornire un reddito base universale. Ingegneri, progettisti di prodotti ed economisti stanno attualmente lavorando al miglioramento continuo del prototipo. Secondo il CEO di eToro, oggi è solo il primo passo in un lungo e ambizioso viaggio.

“Vorrei invitare altri partner a partecipare a questo importante esperimento. Cerchiamo esperti nei settori dell’identità decentrata, della governance, dell’adozione locale e globale di prodotti finanziari e della distribuzione della ricchezza. Siamo anche a caccia di ambasciatori per far conoscere il progetto e per i finanziatori che ci aiutano a consegnare GoodDollar. Quindi se sei appassionato di usare la tecnologia per il bene sociale, ti preghiamo di metterti in contatto. “

* Fonte: Credit Suisse Wealth Report, novembre 2017. A partire da ottobre 2018, lo 0,7% degli indirizzi detiene fino all’87% del totale di bitcoin – fonte: BitInfoCharts, ottobre 2018.

Informazioni su GoodDollar

L’obiettivo di GoodDollar è quello di creare un nuovo quadro economico con una criptovaluta accessibile a tutti. La criptovaluta sarà coniata e distribuita gratuitamente a chiunque, in base alla verifica dell’identità sociale sulla blockchain. La valuta avrà un interesse / inflazione sociale incorporata, che dà di più a chi ne ha di meno.

Il progetto è finanziato attraverso una donazione di 1 milione di dollari da eToro e incubato dall’azienda di Londra e Tel Aviv.

Informazioni su eToro

eToro consente alle persone di investire nelle proprie condizioni. La piattaforma consente alle persone di investire nel patrimonio che desiderano, da azioni e materie prime a criptoassets. eToro è una comunità globale di oltre dieci milioni di utenti registrati che condividono le loro strategie di investimento; e chiunque può seguire gli approcci di coloro che hanno avuto il maggior successo.

Grazie alla semplicità della piattaforma, gli utenti possono facilmente acquistare, conservare e vendere attività, monitorare il proprio portafoglio in tempo reale e effettuare transazioni ogni volta che lo desiderano.

eToro è regolamentato in Europa dalla Cyprus Securities and Exchange Commission e regolamentato dalla Financial Conduct Authority nel Regno Unito.

Una delle funzionalità più interessanti della piattaforma di eToro, è la possibilità di copiare i cosidetti “Popular Investor“, degli investitori professionisti che lavorano all’interno dei mercati finanziari e che quindi hanno grandissime probabilità di portare a casa dei profitti giornalieri molto interessanti. In pratica, è possibile investire senza fare nulla, fidandosi dei migliori.

Investire all’interno dei mercati del Bitcoin e delle crypto, significa cercare di trarre il massimo di vantaggio possibile dai movimenti in alto e in basso dei mercati. La migliore piattaforma per fare ciò si chiama eToro. Clicca qua per saperne di più su eToro >>

eToro è regolamentato dalla CySEC in Europa e registrato CONSOB in Italia. Questo consente alla piattaforma di essere oggi una delle più affidabili e sicure al mondo. Clicca qua per saperne di più su eToro >>

Informazioni su Universal basic income (UBI)

L’UBI è un concetto economico rivoluzionario, che è stato discusso dai leader del pensiero per decine di anni. Al posto di complessi programmi di ricchezza, che hanno molte carenze, offre un’alternativa semplice ma potente: dare a qualsiasi persona, indipendentemente da chi sono o da cosa facciano, un reddito di base su base regolare.

Ciò aiuterebbe le popolazioni deboli, che sono costantemente impegnate a lottare per la sopravvivenza, a mantenere una vita normale – consentendo loro più libertà di perseguire occupazioni produttive. I ricercatori sostengono che i programmi UBI limitano drasticamente la povertà estrema, riducono le frodi, incoraggiano una maggiore partecipazione economica e riducono la disuguaglianza di ricchezza.

I piloti del programma UBI esistenti, che sono gestiti in tutto il mondo, fanno affidamento sul finanziamento governativo di un reddito di base fornito attraverso la tassazione. Tuttavia, sfruttare il potere della blockchain per la distribuzione di UBI non richiede alcun coinvolgimento del governo, non è limitato dai confini nazionali e si basa sul costante rilascio di criptovalute a individui verificati, utilizzando meccanismi di codifica che possono essere efficacemente protetti dalle frodi.

Il meccanismo di tasso di interesse sociale di GoodDollar rappresenta un approccio unico ed economicamente efficiente alla creazione di un UBI.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento