News

Exchange CeDeFi: la nuova frontiera degli scambiatori 2.0

Pubblicato: 2 Agosto 2022 di Francesco

Parlare di Exchange CeDeFi significa parlare di scambiatori di nuova generazione, che decidono di unire essenzialmente due dei settori fra i più importanti e rilevanti degli ultimi tempi: da una parte la finanza decentralizzata e dall’altra la finanza centralizzata.

Con il passare degli anni le tendenze sul mercato delle criptovalute sono cambiate in modo considerevole. Adesso che la maggior parte delle coin ad elevata capitalizzazione ha sofferto durante il mese di luglio, trovando timide riprese negli ultimi tempi, gli appassionati hanno iniziato ad andare alla ricerca di soluzioni alternative.

Fra le stesse, l’eventuale possibilità di ottenere ricompense sfruttando le funzionalità degli scambiatori ibridi, che permettono di unire le potenzialità della finanza standard (definita molto spesso tradizionale) e quelle della finanza moderna, che si intreccia irrimediabilmente con il settore crypto e blockchain.

Ricerche evidenziano che il termine CeDeFi e tutto ciò che ne gravita attorno sta diventando sempre più virale e di interesse comune. Cerchiamo di capire da vicino quanti più aspetti possibili, ricordando come ad oggi esistano tantissime alternative valide e sempre più propense ad integrare aspetti DeFi sui propri ecosistemi.

Ricordiamo il broker eToro, ossia una piattaforma che può definirsi centralizzata, ma che al contempo ti permette di negoziare su decine di criptovalute e di sfruttare a pieno anche servizi innovativi sul settore crypto, come ad esempio lo staking crypto, immobilizzando determinati asset.

Clicca qui per registrarti su eToro

Exchange CeDeFi: ecco la finanza decentralizzata centralizzata

Gli Exchange CeDeFi, ma più nello specifico l’intreccio fra finanza decentralizzata e finanza centralizzata, ha permesso la creazione di un ambiente in grado di diluire il carico delle transazioni digitali ed incrementare la scalabilità della cosiddetta blockchain tradizionale.

CeDeFi è un sistema destinato a vincere ed a crescere nel lungo periodo? Sicuramente ancora presto per dirlo, anche se le funzionalità che promette di apportare nel settore sono numerose, in continuo divenire ed hanno già attirato l’attenzione di molte società internazionali.

I principali exchange mondiali hanno quindi lentamente iniziato ad adottare un modello ibrido ed altri ancora stanno studiando da vicino questo nuovo mondo, per comprendere se possa o meno garantire funzionalità migliori ed agevolare determinati servizi nello spazio crypto.

Le società considerabili CeDeFi hanno sviluppato diverse strategie per entrare nel mercato e proporre novità. I prodotti offerti possono essere numerosi ed integrarsi con centinaia di strategie funzionali, associabili in modo diretto al sistema finanziario digitale, in continua espansione.

La CeDeFi permetterebbero di accedere a tipici prodotti DeFi, come ad esempio DEX (ossia exchange decentralizzati), aggregatori di liquidità (con le cosiddette Liquidity Pool), protocolli di prestito crittografico (chiamati comunemente Lending crypto) e molto altro ancora.

Le aziende possono integrare contratti intelligenti (smart contract) ed aggiungere prodotti e servizi misti, garantendo transazioni rapide e riducendo drasticamente i costi (sia di gestione che operativi). Un mondo in continua evoluzione, in cui gli operatori più importanti potrebbero essere proprio gli Exchange CeDeFi (questo il preconcetto di una nuova tipologia di piattaforme 2.0).

Note finali

La CeDeFi, fra le tante innovazioni, permetterebbe anche di fare interessanti passi avanti sotto gli aspetti regolamentari. Sarà ad esempio possibile avere accesso ad operatori più conformi, rispettosi di normative finanziarie tradizionali, come la cosiddetta KYC.

È tuttavia possibile considerare come ad oggi molti broker professionali, del calibro di eToro (clicca qui per registrarti), risultino pienamente regolamentati ed autorizzati nel nostro territorio, con reali licenze ed autorizzazioni, erogate anche da autorità di vigilanza UE.

Il broker eToro rispetta da vicino tutte le direttive, richiedendo sempre la verifica dell’identità (processo KYC) ad ogni nuovo utente registrato. Una piattaforma di ultima generazione, che permette di accedere a diversi servizi nello spazio crypto, come ad esempio:

  • possibilità di comprare criptovalute reali, come ad esempio Bitcoin ed Ethereum, conservandole successivamente all’interno di un comodo wallet crypto;
  • possibilità di negoziare su criptovalute tramite contratti per differenza, ossia strumenti derivati che replicano l’andamento di altre crypto, permettendoti di aprire sia posizioni al rialzo che posizioni al ribasso (con vendita allo scoperto);
  • presenza dello staking di criptovalute, con il quale mettere in Stake (ossia congelare) un determinato numero di criptovalute, ottenendo possibili ricompense in cambio, sulla base del tempo e del numero di token immesso.

eToro ti permette sempre di iniziare con un pratico conto demo illimitato, con 100.000 dollari virtuali. Per la modalità reale, puoi invece caricare un deposito molto basso, da soli 50 euro, che può essere aggiunto con tanti sistemi di pagamento, fra i quali anche PayPal.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento