News

Ethereum supera Bitcoin: cosa significa per il mercato?

L’inizio di dicembre ha visto accelerare le traiettorie di entrambe le monete principali, dopo un novembre piuttosto rilassato. Bitcoin ha registrato guadagni di oltre il 4% mentre Ethereum è cresciuto di oltre il 10% negli ultimi due giorni, sorprendendo il mercato. Questa, tuttavia, non è stata la prima volta che Ethereum ha superato BTC e altri importanti alt. 

Prima di passare all’approfondimento della notizia, se vuoi investire in crypto, dovresti sapere che utilizzando una piattaforma certificata come eToro avrai tanti servizi a disposizione, come il CopyTrading o il CopyPortfolios. Aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50$.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Ethereum supera Bitcoin: ha prestazioni migliori 

Il 29 novembre, l’altcoin migliore su un’ondata di rinnovata attesa ha visto una chiara rottura al di sopra della zona di resistenza di $ 4.200 e della media mobile semplice a 100 ore. Questo breakout al di sopra della linea di tendenza ribassista e un’importante resistenza vicino a $ 4,205 sul grafico orario hanno spinto il prezzo di ETH al rialzo. 

Inoltre, il prezzo dell’asset era in un canale discendente che ha presentato un forte supporto a $ 3.960 per ETH. Il balzo di oltre il 5% di Ethereum il 29 novembre ha aiutato l’asset a disaccoppiarsi dalla performance negativa di Bitcoin, facendo salire il suo prezzo dal canale discendente.

Al momento in cui scriviamo, ETH si stava avvicinando al suo ATH ed è stato scambiato vicino a $ 4,715 mentre BTC era approssimativamente piatto in quel periodo. Ulteriore rapporto ETH/BTC, stava tentando una fuga al di sopra del range di trading di cinque mesi dopo una chiusura giornaliera sopra 0,080 per due giorni consecutivi. 

Sorpasso ETH: ecco dove andrà

È interessante notare che Ethereum, al momento della scrittura, stava sovraperformando BTC poiché il rapporto ETH/BTC era il più alto da metà maggio a 0,082 BTC per ETH. Detto questo, la correlazione realizzata da BTC-ETH (1 mese) ha visto un forte calo il 29 novembre presentando la dissociazione di ETH dal mercato più ampio. 

Inoltre, il prezzo di ETH come % del prezzo di BTC era al massimo storico dell’8%, al momento della stesura. La stessa tendenza è stata notevole all’inizio di ottobre, quando il prezzo di ETH è aumentato di oltre il 50% durante il periodo di tempo.

Tuttavia, c’è ancora scetticismo nel mercato: i trader long stanno piazzando scommesse short e i dati mostrano che i trader al dettaglio sono stati per lo più neutrali dal 4 novembre. In effetti, l’ultima mossa sopra lo 0,07% del tasso di finanziamento è avvenuta il 21 ottobre, il che significava che il mercato era ampiamente neutrale.  L’interesse aperto del mercato dei futures e il rapporto di leva stimato sembrano diventare parabolici. 

Quindi, massicce liquidazioni possono essere individuate quando il mercato è surriscaldato, questo potrebbe essere uno dei motivi per cui i trader potrebbero essere cauti in quel momento.  Inoltre, con il dominio di BTC in calo da oltre un mese, riflette la recente sovraperformance delle altcoin. Ciò significava anche che ora il mercato aveva una maggiore propensione al rischio. Tutto sommato, un breakout di Ethereum potrebbe aprire la strada a un rally alternativo abbastanza presto.

Considerazioni finali

Per investire in criptovalute in maniera sicura la migliore opzione rimane eToro ,un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee. Inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • si può iniziare a investire sulle crypto partendo da soli 50$;
  • dispone di un conto demo per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Ottieni subito un conto su eToro
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento