News

Ethereum potrà sfidare la crescente pressione ribassista?

Il mercato delle criptovalute ha avuto una corsa piuttosto dura negli ultimi tempi. L’altcoin del re Ethereum nelle ultime 24 ore è crollato del 3,54%. Ha seguito da vicino il movimento di BTC poiché la correlazione di ETH con la moneta del re si è attestata a 0,91.

Le ultime 24 ore sono state cruciali per Ethereum poiché i ribassisti hanno guadagnato slancio. Il 20 maggio, anche il volume della rete Ethereum è diminuito drasticamente  di un massiccio 19,5%. Indubbiamente, questi sono segnali preoccupanti per l’ecosistema Ethereum e la comunità crittografica in generale.  La pressione di vendita è stata così intensa che anche gli investitori a lungo termine che non vendevano ETH da un anno sono stati costretti a vendere. Ma cosa è successo?

Prima di continuare ad analizzare la situazione, vi consigliamo di investire in criptovalute solo su piattaforme sicure e legali come eToro, in cui aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50 €. Oltre a questo avrete anche la funzionalità demo e copytrading.
Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Ethereum: cosa dicono i dati

Con il calo dei prezzi e la crescente paura nei mercati finanziari, il volume delle transazioni ha avuto un grande successo su Ethereum. Il volume medio delle transazioni è sceso al minimo di 16 mesi di $ 107,7 come riportato da Glassnode. Questo è stato scoraggiante per l’ecosistema poiché in qualche modo segnalava che l’attività delle balene è stagnante.

E, naturalmente, l’attività delle balene è spesso vista come un indicatore importante del sentimento generale di un asset crittografico. Il precedente minimo è stato osservato il 20 maggio.

L’RSI è rimasto al di sotto di 50 neutrali, per mostrare un trend ribassista in atto. Tuttavia, l’RSI ha raggiunto minimi più alti negli ultimi giorni, e questo potrebbe trasformarsi in una divergenza rialzista se ETH scendesse al di sotto della soglia di $ 1890.

Anche il DMI ha mostrato una forte tendenza al ribasso in corso, poiché l’ADX e il -DI erano entrambi sopra la soglia di 20. Il CMF è stato ben al di sotto della soglia di -0,05 nelle ultime settimane e ha indicato un forte flusso di capitali fuori dal mercato. L’OBV era in accordo con la nozione ribassista in quanto ha visto un forte calo nel mese di maggio.

Tuttavia, questa tendenza al ribasso ha portato a un cambiamento definitivo in quanto, per la prima volta da mesi, Ethereum ha guadagnato l’interesse degli investitori istituzionali. Questa coorte ha avuto un problema sconosciuto contro l’asset dall’inizio di quest’anno, poiché i fondi sono stati per lo più estratti dall’altcoin invece di essere diretti verso di essa.

Questa settimana sono stati ritirati solo $ 300.000 di ETH. Questo è un grande passo avanti rispetto alle cifre di $ 10 milioni di $ 100 milioni osservate in passato, che hanno portato i flussi netti da inizio anno di Ethereum a un valore negativo di $ 239 milioni.

Considerazioni finali

Se desiderate investire in criptovalute vi ricordiamo che il modo più semplice e sicuro rimane eToro il quale presenta spread bassi, dispone di un conto demo gratuito e della funzione di copytrading. E poi per aprire un conto reale bastano solo 50 euro.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento