News

Ethereum (ETH) rialzista: analisi 9 settembre 2022

Proponiamo a seguire un approfondimento mirato su Ethereum (ETH) rialzista, che nel corso delle ultime ore ha avuto la capacità di segnare un buon 10% in progressione di aumento, abbandonando le quote più basse evinte nelle scorse settimane.

In un contesto molto particolare, con diverse criptovalute nel tentativo di recuperare terreno, Ethereum sembrerebbe aver preso strade positive, almeno fino al momento di questa stesura, con rally che non venivano registrati sul grafico ormai da diverse giornate.

La positività degli appassionati fa emergere un sentiment positivo, soprattutto in virtù di uno degli eventi più grandi ed importanti per il mercato delle criptovalute, ossia il Merge, ad oggi più vicino che mai. Un evento che ha galvanizzato esperti, analisti ed anche curiosi.

Vediamo quindi di soffermarci nel dettaglio sulle ultime variazioni della criptovaluta e sulla sua stabilizzazione nel corso delle ultime giornate. Prima di ciò, ricorda che puoi sempre cercare ed individuare Ethereum (ETH) su broker professionali, del calibro di eToro.

Con lo stesso puoi acquistare Ethereum reali (direttamente sull’asset sottostante), oppure negoziare con strumenti derivati. Puoi partire senza alcun impegno con un account demo illimitato e che non ti obbliga a nessun deposito iniziale (gestibile anche tramite app).

Clicca qui per registrarti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Ethereum (ETH) rialzista: ecco le ultime variazioni

Tornando ad Ethereum (ETH) rialzista, è bene partire dal principio e ricollegarci alle ultime variazioni che hanno caratterizzato, almeno nel breve e nel brevissimo periodo, l’andamento della criptovaluta (ad oggi la seconda più grande per capitalizzazione di mercato).

Dati recenti mostrano che il prezzo di ETH si sarebbe stabilizzato in un intervallo compreso fra i 1.600 ed i 1.680 dollari per unità. Un range che più volte è stato esaminato in passato e che ultimamente faceva fatica ad essere preso dall’asset sul suo grafico di riferimento.

Valori che ci permettono subito di fare un confronto con le precedenti analisi, in cui gli esperti avevano indicato il range di assestamento fra i 1.550 ed i 1.600 dollari. In altri termini una ripresa considerevole, che può essere considerata almeno nell’ottica del breve termine.

Gli esperti si domandano a questo punto se l’asset avrà o meno la forza di recuperare terreno, puntando sull’ambizioso traguardo dei 1.800 dollari per unità. Sta di fatto che, al momento di questa stesura, il prezzo di Ethereum è pari a circa 1.692 dollari (quindi molto vicino ai 1.700$).

Un dato che, sulla base delle informazioni esposte da CoinGecko (sito informativo di spessore nel settore crypto), evidenzia una progressione in aumento del 6,5% in un range temporale settimanale, ossia a 7 giorni. Anche nelle 24 ore il risultato di ETH sarebbe in crescita.

Un rialzo che va quindi di pari passo con gli aggiornamenti e con il delicato passaggio della criptovaluta al Proof of Stake. Un processo unico nel suo genere, che permetterà alla criptovaluta di diventare in primo luogo più green ed allo stesso tempo di stravolgere la sua struttura interna una volta per tutte, ipotizzando miglioramenti sotto diversi punti di vista.

Note finali

Per seguire attentamente tutte le variazioni della criptovaluta, soprattutto adesso che il Merge è in dirittura d’arrivo, puoi usufruire di tutti gli strumenti tecnici ed analitici messi a disposizione dalle migliori piattaforme di trading online.

La criptovaluta è ovviamente listata all’interno di molti broker ed exchange di ultima generazione, che propongono grafici in tempo reale e tantissime informazioni sul livello di capitalizzazione, sul volume sugli scambi e molto altro ancora.

Fra le piattaforme più complete, considerata un concreto punto di riferimento nel settore del trading online crypto, troviamo eToro. È un broker regolamentato e che mette sempre in chiara luce le licenze, mostrandole in modo trasparente nella sezione informativa.

A distinguere questo operatore rispetto alla concorrenza, è la sua valenza ibrida, da una parte da exchange e dall’altra da broker di CFD. In questo modo, sulla base delle tue analisi e dei tuoi interessi, puoi decidere se:

  • comprare Ethereum (ETH) reali, conservandoli successivamente all’interno di un apposito Wallet integrato (con chiavi private e numerosi sistemi di sicurezza);
  • negoziare su Ethereum (ETH) tramite strumenti derivati, ossia CFD, che ti permettono anche di agire al ribasso (con opzioni short), senza possedere alcun token reale.

Se vuoi iniziare subito con la modalità reale puoi effettuare un deposito minimo molto basso, da soli 50 euro. Possono essere aggiunti con tanti sistemi di pagamento, fra i quali anche carte di credito e di debito, o addirittura PayPal.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento