News

Ethereum: Liquidity Network è la soluzione al problema scalabilità

Liquidity Network, il sistema di pagamento off-chain, più flessibile ed efficiente della tecnologia Lightning / Raiden, potrebbe essere la soluzione definitiva ai problemi di Ethereum. Diamo uno sguardo insieme a questa tecnologia ancora poco conosciuta.

I problemi di scalabilità all’interno di Ethereum sono da sempre stati considerati un vero e proprio tallone d’Achille per la community della blockchain.

Vitalik Buterin, il co-fondatore di Ethereum, sta cercando quindi di risolvere questo annoso problema, tramite l’aggiunta all’interno del network di Ethereum di “Liquidity.Network” ovvero un sistema di pagamento “off-blockchain”.

Durante lo scorso Aprile, Buterin ha twittato le seguenti parole:

“Negli hub di pagamento centralizzati, il routing è facile perché c’è un numero relativamente piccolo di hub con relazioni relativamente statiche”, e questo è esattamente quello che stanno cercando di ottenere laddove la rete è resiliente alla congestione della blockchain.”

Arthur Gervais, il fondatore di Liquidity Network, che è anche un professore di blockchain presso l’Imperial College di Londra, sta lavorando per risolvere il problema della scalabilità che si presenta come un problema predominante nella comunità blockchain. In questo modo, è possibile incrementare l’efficienza dell’ecosistema della blockchain.

Come sappiamo, community Blockchain come Bitcoin ed Ethereum non consentono migliaia di transazioni al secondo e ciò si traduce in un tempo di elaborazione estremamente più lento che alla fine blocca il progresso di queste reti blockchain.

Il secondo problema con Ethereum e con le altre criptovalute dominanti sono le altissime commissioni di transazione che rendono dunque i micropagamenti un compito difficile, insieme a delle spese a dir poco elevate.

Il terzo problema è dovuto ai fondi bloccati, che ha causato il tumulto da parte di moltissimi utenti. Pertanto, quando si tratta di un canale di pagamento bipartitico, ciò consente a più utenti di interagire tra loro in termini di fondi che contribuiscono in modo significativo alla riduzione dei costi di transazione, permettendo dunque una maggiore trasparenza dentro tutta la rete.

“Liquidity.Network” ha lanciato la sua app mobile al recente EDCON a Toronto. La piattaforma Liquidity non ha costi di adesione ed è totalmente gratuita.

Questa rete consente dunque agli utenti di fare dei trasferimenti bidirezionali all’interno di Ethereum. Ciò significa dunque che è possibile trasferire fondi istantaneamente con maggiore sicurezza e costi ridotti. Questo canale di pagamento all’infuori della blockchain aumenta le possibilità di transazione con Ethereum.

Comprare/vendere Ethereum: i migliori broker

Quali sono le migliori piattaforme per investire all’interno del mercato di Ethereum? Sicuramente uno dei migliori broker, che conosciamo ed utilizziamo ormai da anni, è quello di eToro (CLICCA QUI per andare sulla home page della piattaforma), che permette inoltre  presenti sulla piazza grazie alla funzione di copytrading, che copia in automatico le trades dei più grandi professionisti di criptomonete.

Degno di nota è anche la piattaforma di 24Option, attraverso 24Option è possibile fare trading con una piattaforma di trading online che è lo sponsor ufficiale della Juventus; 24option è dunque un broker che consente l’utilizzo di segnali di trading di un livello molto alto, per merito della Trading CentralPuoi iniziare con 24Option  direttamente cliccando qui >>

Ovviamente sia eToro che 24Option sono dei broker totalmente legali e regolamentati dalla CySEC e registrate all’interno della lista CONSOB. Questo consente a queste due piattaforme di garantire il massimo dell’affidabilità possibile immaginabile. Registrati cliccando direttamente sui link presenti qua sopra.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento