News

Ethereum e Bitcoin sempre più correlate: cosa fare?

In un panorama incerto come quello attuale, troviamo Ethereum e Bitcoin sempre più correlate. I dati registrati negli ultimi giorni si sono avvicinati sensibilmente a quello che è stato il massimo storico nell’ormai lontano 2018.

Questa dinamica però ha portato a un ritracciamento della volatilità implicita, che in termini percentuali è scesa notevolmente nell’arco di trenta giorni. Al di là di tutto, ETH è riuscita a dare un segnale piuttosto importante con una grintosa risalita, prima di perdere nuovamente terreno.

Cerchiamo di capire allora quali sono gli andamenti previsti per il futuro prossimo, dando uno sguardo a eventuali opportunità di investimento attraverso eToro.

Ethereum e Bitcoin sempre più correlate: i fatti

Marzo è stato fino a oggi un mese altamente squilibrato per la maggior parte delle criptovalute. Quello che abbiamo visto infatti è stata una forte svalutazione iniziale seguita da un’impennata dei prezzi, che sono poi sprofondati nuovamente in una situazione forse ancora peggiore.

Ethereum non è stata da meno, nonostante la volontà di rimanere al di sopra del trend ribassista che ha sconquassato il mercato. Il fallimento non ha però influenzato la correlazione tra Ethereum e Bitcoin. Il legame tra le due si è fatto sempre più stretto, fino ad avvicinarsi allo stesso valore del massimo storico registrato nel 2018.

Nel luglio di due anni fa il rapporto ETH/BTC sforava quota 0,88: ora, in data 22 marzo 2020 siamo arrivati a superare 0,87. Man mano che questa correlazione è cresciuta, la volatilità implicita per lo spread della coppia ha subito un ritracciamento. In febbraio lo stesso dato aveva fatto registrare una volatilità crescente, nel momento in cui il prezzo di Bitcoin era in salita e riusciva a trascinare le altcoins con sé.

Ethereum e Bitcoin sempre più correlate: la volatilità implicita scende

Dal 21 febbraio però qualcosa è cambiato. La volatilità implicita ha fatto registrare un picco in data 12 marzo, in corrispondenza del crollo di BTC. Da lì in avanti ha iniziato però a muoversi verso il basso, passando dal 45% registrato durante il mese scorso al 10% della giornata di ieri. Ciò significa che il mercato non ha espresso grandi aspettative riguardo eventuali movimenti di prezzo delle due valute.

Questi sono dati registrati secondo il 1-month ATM implied volatility spread. Se ampliamo il raggio ai 3 e ai 6 mesi, vedremo come la volatilità tra Ethereum e Bitcoin rimane invece crescente. Tornando al breve periodo, è interessante notare come ETH abbia aumentato la propria correlazione con S&P, diventata al momento superiore rispetto a quella con BTC, raggiungendo quota 0,50.

grafico prezzo ethereum 23 marzo

Il dato più rilevante rimane lo sforzo fatto da Ethereum che, contrastando la pressione degli orsi, è riuscita a guadagnare un +10,49% prima di essere nuovamente sopraffatta dai venditori. Nella serata di ieri il prezzo di ETH era di nuovo in calo, venendo scambiato a 131,19 $.

Strategie di investimento

L’apprezzabile tentativo fatto da Ethereum non ha fatto altro che dimostrare una volta in più i motivi per cui parliamo della seconda criptovaluta (per valore) sul mercato. Riuscire a contrastare la tendenza ribassista del momento è stato un grande segnale di forza, vanificato purtroppo dall’enorme pressione presente in questo momento storico.

Difficile definire allora una strategia profittevole in merito: la stretta correlazione con Bitcoin è ora come ora un’arma a doppio taglio, anche se le previsioni generali non parlano di grossi movimenti. Abbiamo visto come nell’arco di sole 24 ore a una grande spinta verso l’alto è immediatamente seguita una brutta ricaduta. Potremmo decidere allora di attendere ancora, per cogliere dei segnali più nitidi che ci facciano capire quale direzione ETH possa prendere.

Nel frattempo possiamo scoprire le opportunità messe a disposizione da eToro ai suoi iscritti. Parliamo di una piattaforma sicura, certificata e sottoposta al controllo dei principali enti di vigilanza europei e italiani (come la CONSOB). Qui avrai la possibilità di approfondire il mercato delle criptovalute e tutti gli strumenti di trading in maniera totalmente gratuita grazie al conto Demo. In questo modo potrai studiare l’andamento dei titoli, conoscere la negoziazione in CFD e approfondire i consigli della community, tutto con una semplice iscrizione.

Iscriviti al conto Demo di eToro e scopri le potenzialità del trading in criptovalute

Se vuoi approfondire la negoziazione in criptovalute, potrebbero interessarti anche i nostri articoli su:

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Fabio Bianchi

Laureato in Economia e Commercio. Esperto di finanza online dal 2007. Trader dal 2010. Appassionato di Bitcoin ed Ethereum.

Lascia un Commento