News

ETF Bitcoin ancora al palo: La SEC rimanda la decisione

Ancora una volta la SEC ha deciso di rimandare la decisione per dare il via libera al lancio del primo ETF in Bitcoin. Proprio nella scorsa settimana si era registrata una forte attesa, in quanto un influente commissario della SEC avrebbe dovuto prendere parte al Consensus 2019, noto evento di criptovalute.

Molti operatori erano speranzosi sul fatto che la SEC avesse finalmente fatto un passo avanti per sostenere l’innovazione, dando il via libera a un ETF Bitcoin. Proprio due settimane fa ci eravamo occupati del nuovo ETF in questo articolo. Sfortunatamente, Il commissario Hester Perice non aveva buone notizie da portare alla conferenza. Quando le è stato chiesto se fosse il momento giusto per approvare un ETF Bitcoin, ha risposto affermando che ci sono ancora domande che devono essere risolte prima del via libera definitivo.

Come registrato dalla piattaforma eToro, i mercati hanno reagito abbastanza positivamente alla notizia. Infatti, c’è stata una caduta del prezzo del Bitcoin solo di un punto percentuale. Solitamente, quando si verificava un evento simile, il Bitcoin arrivava a perdere anche oltre il 20%. Questo è un segnale di grande importanza perché indica maturità e una stabilità sempre maggiore delle criptovalute.

La SEC rimanda la decisione: Le opinioni degli analisti.

Jake Chervinsky, avvocato specializzato in titoli finanziari, ha twittato: “Sarei rimasto scioccato se la SEC avesse approvato il primo ETF bitcoin senza essersi concessa tutto il tempo previsto della legge. Muoversi lentamente fa apparire la SEC pensosa e approfondita. ”

Dáire Ferguson, amministratore delegato della piattaforma irlandese di AvaTrade Ltd., ha espresso un giudizio positivo sulla decisione di ritardare: “L’approvazione di un ETF sarebbe ovviamente una grande novità per la comunità cripto. Il sentimento generale è che i progressi sono fatti ogni giorno, a poco a poco.”

Gabor Gurbacs, il direttore della strategia digitale di VanEck, ha preso la decisione con fermezza: “Continuiamo il duro lavoro verso mercati di beni digitali più regolamentati, più sicuri e più liquidi. Il bitcoin è troppo grande per essere ignorato.

Anche Hester Peirce, noto analista finanziario, ha osservato che gli investitori dovrebbero continuare a fare quello che stanno facendo. Non dovrebbero mettere troppo peso sulla decisione della SEC perché questi processi possono richiedere molto tempo.

ETF Bitcoin ancora al palo: Quale alternativa?

Nell’attesa di poter investire direttamente su un ETF di criptovalute, possiamo replicare la stessa tipologia operativa con la piattaforma eToro. Grazie al copy trading possiamo creare un vero e proprio portafoglio titoli, composto dall’operatività dei Senior Trader da noi selezionati.

Insomma, oltre a diversificare il nostro portafoglio con posizioni rialziste e ribassiste, questa piattaforma ci permette di operare anche su altri Asset. Possiamo così gestire il nostro portafoglio come un vero e proprio ETF.

La diversificazione del portafoglio in vari Asset è il primo passo per essere profittevoli nel lungo periodo. Inoltre, su eToro copiare la strategia di un singolo trader può risultare rischioso. Per questo motivo, creare un portafoglio personalizzato dove vengono replicate in automatico le strategie operative dei trader più performanti è una scelta estremamente saggia!

Crea il tuo portafoglio di investimento con eToro.

Sull'autore

Massimiliano Rossi

Appassionato di Trading Online. Esperto di finanza online dal 2010. Trader dal 2015. Mi occupo di analisi tecniche.

Lascia un Commento