News

Dogecoin fuori dalla top 10 nella classifica di Market Cap

Nel corso delle ultime ore, è stato possibile assistere ad un Dogecoin fuori dalla top 10 nella classifica complessiva per capitalizzazione di mercato. Uno dei ranking più analizzati al mondo e che tiene in considerazione il valore generale di una criptovaluta, moltiplicando il prezzo per il numero di token in circolazione.

Scendendo nel dettaglio, dopo essersi mantenuto per diverso tempo nelle prime 10 posizioni, il Dogecoin (token DOGE) è stato ultimamente surclassato all’undicesimo posto. A prendere l’ambita decima posizione, un ulteriore ecosistema crypto colossale, ampiamente esaminato da esperti ed analisti, ossia Polkadot (DOT).

Entrambe le criptovalute continuano a darsi battaglia per la supremazia di mercato, anche se (almeno fino al momento di questa stesura), il token DOT sembrerebbe avere la meglio, almeno sotto l’aspetto del valore di mercato.

Approfondiamo a seguire entrambi gli asset, ricordando il valore attuale di market cap. Prima di ciò, ti ricordiamo che puoi sempre individuare entrambe le criptovalute all’interno di broker professionali e regolamentati, come ad esempio eToro.

Lo stesso ti permette di avviare strategie in modo del tutto autonomo e di partire senza alcun impegno e senza alcun obbligo sul deposito iniziale, tramite un comodo account demo. Per la modalità reale, puoi invece partire da un piccolo deposito, da 50 euro.

Clicca qui per registrati su eToro

Dogecoin fuori dalla top 10 della classifica market cap: ecco i valori

Per comprendere da vicino Dogecoin fuori dalla top 10 nella classifica generale per capitalizzazione di mercato, è bene approfondire quelle che sono state le ultime evoluzioni sui prezzi dei due asset.

Per chi non li conoscesse, ricordiamo che Dogecoin è una delle meme coin più note al mondo, associata a pochissimi scopi concreti (permette essenzialmente di effettuare transazioni, con costi relativamente competitivi). Il suo token nativo è il DOGE.

Polkadot, è invece un ecosistema più ampio, nato con lo scopo di migliorare alcune lacune che da tempo assediavano le blockchain di prima generazione, proponendo rapidità, sicurezza, ma soprattutto costi molto più esigui. Il suo token nativo è il DOT.

Impostando un grafico mensile (a 30 giorni), è possibile constatare come il prezzo di Polkadot (DOT) sia passato da valori attorno ai 6,25 dollari il 13 luglio 2022, a valori attorno i 9,32 dollari al momento di questa stesura. Ciò evidenzia una rally considerevole rispetto alle scorse settimane.

Anche il Dogecoin ha mostrato netti recuperi, passando da quote attorno ai 0,059 dollari il 13 luglio 2022, a quote vicine ai 0,071 dollari al momento di questa stesura. Ciò non è tuttavia bastato per proteggere la decima posizione sul market cap di mercato. Al momento attuale, i token mostrano:

  • capitalizzazione di mercato di Polkadot (DOT) pari a 10.607.677.678 dollari;
  • capitalizzazione di mercato di Dogecoin (DOGE) pari a 9.431.514.816 dollari.

Intendo che le due criptovalute continuano a darsi battaglia, in una recente intervista, l’imprenditore miliardario Elon Musk avrebbe citato “Sto principalmente sostenendo DOGE, francamente”, scaturendo non pochi dibattiti e movimenti sul mercato delle criptovalute.

Note finali

Entrambe le criptovalute esposte nel nostro approfondimento, possono essere individuate all’interno dei migliori broker di criptovalute. Gli stessi ti permettono anche di visualizzare lo stato dei token, ossia l’andamento di mercato sul grafico in tempo reale, aggiornato attimo dopo attimo.

Le piattaforme trading crypto hanno ampiamente agevolato l’accesso al mercato crypto, permettendo di operare in completa autonomia, restando comodamente a casa. Uno dei broker più conosciuti, un concreto punto di riferimento per milioni di trader, è eToro (vai qui per iscriverti).

È un broker altamente funzionale e ti permette di agire in diversi modi. Funge infatti sia da broker di CFD, per negoziare su asset crypto tramite strumenti derivati, sia da exchange a tutti gli effetti, per operare al rialzo ed al ribasso, senza mai diventare possessore reale del token.

Con eToro puoi sempre partire da un comodo account demo illimitato e senza nessun obbligo sul deposto iniziale. Ti permette di provare nuove strategie, o di testare semplicemente tutte le funzionalità e le caratteristiche del broker, fra le quali:

  • Copy Trading, ossia un sistema per selezionare reali trader (fra i tanti disponibili nell’apposita sezione), associarli alla funzione ed ottenere le loro stesse transazioni a mercato in tempo reale ed in modo speculare;
  • Trading Academy, per ottenere numerose nozioni pratiche e teoriche sul mondo del trading online crypto;
  • Strumenti analitici, da poter utilizzare anche sui grafici per studiare l’andamento del token di interesse prima di piazzare l’eventuale strategia.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento