News

DOGE Vs SHIB: ognuno primeggia su una metrica

Nella continua battaglia fra DOGE vs SHIB, ossia i due token nativi di Dogecoin e di Shiba Inu, gli esperti sono alla continua ricerca di parametri e di dati che possano mostrare la supremazia di uno, rispetto all’altro asset. Cosa sta succedendo alle due criptovalute?

Prima di iniziare è doverosa una presentazione. Dogecoin è il progetto meme coin per eccellenza ed ha il suo token DOGE, funzionale per l’intero ecosistema. Non ha molte funzionalità, rappresentando essenzialmente una rete ed un network per gli scambi.

Shiba Inu, soprannominato Dogecoin Killer, è invece un progetto più vasto ed ambizioso, che utilizza sempre la mascotte dello Shiba, ma con molte funzionalità in più. Le stesse partono dal mondo DEX, con ShibaSwap, fino ad arrivare al segmento NFT e del Metaverso.

Con il mercato in ripresa dal 1 gennaio del 2023, anche i due token hanno subito diverse variazioni. Avremo modo di scoprire come il Dogecoin abbia performato sulla metrica della liquidità, mentre Shiba Inu abbia performato in termini di volumi.

Entrambe le criptovalute possono essere individuate all’interno di piattaforme di investimento professionali e regolamentate, del calibro di eToro. Con lo stesso puoi visionare comodi grafici in tempo reale, analizzare gli asset ed avviare subito la tua strategia di acquisto.

Clicca qui per iscriverti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

DOGE Vs SHIB: i risultati di Dogecoin

In linea generale, il livello di capitalizzazione è una delle metriche più associate alla valutazione della liquidità. Lo stesso dato non offre tuttavia un’immagine completa e reale della situazione ed è ciò che gli analisti hanno cercato di esporre di recente proprio sul Dogecoin.

Entrando nel dettaglio, secondo l’analisi di Kaiko, al di là della capitalizzazione di mercato, a contribuire maggiormente per la liquidità, sarebbero altri parametri, come ad esempio:

  • la profondità del mercato;
  • lo spread;
  • il volume.

Assodato ciò, secondo le stesse analisi, Dogecoin sarebbe al primo posto, anche sopra Bitcoin ed Ethereum in termini di liquidità. Ciò potrebbe dimostrare come il livello di market cap, preso singolarmente, non basti per valutare una stima del capitale circolante.

Quali sono stati gli eventi che avrebbero permesso al DOGE di superare i due re del mercato crittografico? Nonostante un impatto volumetrico non dei più alti, ad aver dato una grossa spinta sarebbe stata le terza posizione sulla diffusione nel mercato.

Di contro, è bene sottolineare, sempre nella battaglia fra DOGE Vs SHIB, che Shiba Inu non ha brillato in termini di profondità, mantenendo tuttavia alti altri parametri significativi. Al momento attuale, il DOGE è scambiato attimo ai 0,081 dollari, in leggero calo rispetto alla giornata di ieri.

DOGE Vs SHIB: i risultati di Shiba Inu

Anche lo Shiba Inu ha potuto primeggiare in diverse classifiche nel corso delle ultime giornate, mantenendosi in alcune anche al di sopra il Dogecoin. È ad esempio il caso del volume, di gran lunga più elevato rispetto a quello della meme coin rivale.

Nella convinzione comune, il dato sul volume è strettamente correlato a quello degli ordini effettuati sul mercato. È opportuno considerare, in linea generale, come il volume ed il livello di capitalizzazione, seppur combinati, non diano risultati certi sulla liquidità.

Al momento di questa stesura, Shiba Inu ha una capitalizzazione totalitaria pari a 7.226.000.590 dollari, ossia un valore che gli permette di mantenere la quindicesima posizione per market cap. Il volume sugli scambi nelle 24 ore, è invece pari a 518.280.802 dollari.

Anche il token SHIB ha subito una variazione negativa nell’arco delle ultime 24 ore sotto l’aspetto dei prezzi. Nella giornata di ieri aveva superato i 0,000013 dollari, mentre attualmente sono richiesti 0,000012 dollari per ottenere un solo SHIB.

Note finali

Con variazioni così repentine dell’asset, è opportuno restare continuamente aggiornati sul valore delle proprie criptovalute di interesse. Ad oggi, le migliori piattaforme di investimento crypto ti permettono di accedere a diversi parametri ed indicatori tecnici.

Puoi ad esempio conoscere il livello di capitalizzazione in live, il volume sugli scambi nelle 24 ore ed ovviamente il prezzo. Una delle piattaforme più professionali, utilizzata da milioni di utenti registrati, utilizzabile anche da principianti, è eToro.

Con la stessa puoi subito accedere ad un vasto listino di asset e piazzare rapidamente la tua strategia. Hai la possibilità di iniziare con un comodo account demo, senza nessun limite di tempo e senza nessun vincolo sul deposito obbligatorio.

Per la modalità reale, puoi invece iniziare con un deposito minimo molto discreto, a partire da 50 euro. Se non hai esperienze nel settore, così come non molto tempo a disposizione, puoi invece optare sul Copy Trading, ossia una funzionalità che ti permette di:

  1. scegliere a tua discrezione altri trader reali, sulla base di diversi parametri, come ad esempio livello di popolarità, grado di rischio ed anche performance passate (che non sono tuttavia mai garanzie di risultati future);
  2. avviare il Copy Trading;
  3. ottenere le stesse operazioni svolte dal trader scelto.

Vai qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco Galella

Francesco Galella è un esperto di economia con una fervida passione per le criptovalute fin dalle loro prime fasi. Grazie alla sua continua ricerca e interesse per l'innovazione nel settore fintech, è sempre aggiornato su ogni sviluppo nel mondo delle criptovalute. Da anni contribuisce con articoli informativi e analitici per le migliori riviste di finanza, trading e criptovalute, condividendo le sue conoscenze e la sua vasta esperienza in materia. La sua capacità di interpretare e comunicare le complesse dinamiche del mercato delle criptovalute lo ha reso una figura autorevole nel settore, apprezzata sia dai lettori che dagli addetti ai lavori. Francesco continua a essere un punto di riferimento per chiunque desideri comprendere e investire nel mondo delle criptovalute.

Lascia un Commento