News

DigitalBits Nuovo Sponsor per l’Inter: Asset Crypto nel Mondo del Calcio

Nel corso dei nostri tanti approfondimenti, abbiamo più volte avuto modo di constatare la presenza del settore delle criptovalute in quello sportivo. Una delle ultime notizie, fresca di poche ore, vedrebbe DigitalBits nuovo sponsor per l’Inter.

Trattasi di una vera e propria criptovaluta, che potrebbe presto rappresentare un concreto punto di riferimento per il rinomato club italiano. L’Inter, a sua volta, viene considerata una delle squadre calcistiche italiane più famose al mondo, con all’attivo migliaia di partire e centinaia di campionati, sia nazionali che internazionali.

L’accordo, che è stato stimato per milioni di euro, prevede una partnership strategica fra la stessa società calcistica ed un gruppo presente ormai da tempo nel settore delle criptovalute e Blockchain, ossia Zytara Labs.

Una notizia che ha letteralmente messo sotto i riflettori sia il mondo del calcio, sia il settore delle criptovalute, ormai da molti mesi inserito in attività trasversali e degne di nota. Nel corso della nostra mini guida entreremo nel dettaglio della questione, soffermandoci sull’ingresso di DigitalBits nelle attività dell’Inter.

Prima di cominciare, ricordiamo come ad oggi il comparto delle criptovalute (per le più note e capitalizzate), risulti individuabile all’interno di broker ed operatori professionali e regolamentati, come ad esempio eToro.

DigitalBits nuovo sponsor per l’Inter: Ecco l’accordo

Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza, nel corso degli ultimi tempi il settore delle criptovalute ha avuto la capacità di entrare in modo diretto in molte attività ed in molti business.

Basti pensare alla presenza di numerosi altri accordi, con altre squadre rinomate (come ad esempio la Roma), passando per la presenza degli NFT (ossia No Fungible Token) per la Juventus e molto altro ancora.

In tutto ciò, anche l’Inter, da sempre attenta alle innovazioni e novità, avrebbe deciso di puntare su uno specifico ecosistema, chiamato DigitalBits, in stretta collaborazione con Zytara Labs. La stessa DigitalBits, denominata anche XDB, diventerà in questo modo “Official Global Cryptocurrency” partner della scoierà.

Secondo le informazioni apprese dalla notizia ufficiale, la stessa criptovaluta dovrebbe seguire un lento ma progressivo percorso di integrazione all’interno delle attività del club calcistico. Tutto ciò grazie all’implementazione di specifiche applicazioni e di sistemi per poter permettere ai tifosi di utilizzare lo stesso Token anche per eventuali pagamenti.

Nel dettaglio, la stessa criptovaluta potrebbe essere utilizzata per acquistare biglietti delle partite di calcio ufficiali del club, passando per gadget di vario genere, fino ad arrivare alle magliette ed ai prodotti ufficiali messi a disposizione dalla società.

Quanto alla presenza della tecnologia blockchain, non si esclude, come già successo per altri team rinomati, la possibilità di andare a strutturare e creare dei veri e propri NFT su giocatori, ossia specifiche carte tokenizzate scambiabili ed associate ad una propria unicità.

Intanto che i progetti e le diverse implementazioni sul possibile utilizzo della criptovaluta continuano ad essere studiate, la squadra dell’Inter scenderà in campo con la propria divisa, la quale apporrà sulla parte laterale proprio il logo ufficiale di DigitalBits, assieme ovviamente ad altri loghi partner ufficiali.

Conclusioni

Riallacciandoci a quanto ricordato nel corso dell’introduzione, il comparto delle criptovalute, ad oggi inserito in modo diretto nel mondo del calcio, ed in molti altri business ed attività, risulta presente su operatori ed intermediari regolamentati.

Trattasi dei broker, ossia piattaforme di trading CFD basate sulla presenza di contratti per differenza. Gli stessi non sono altro che strumenti derivati, che permettono di aprire posizioni su strumenti crypto senza diventare possessori degli stessi, risultando basati solo su repliche degli andamenti.

Ne deriva una netta differenziazione rispetto agli acquisti fisici, che risultano invece legati al possesso delle criptovalute ed alla parallela necessità di andare alla ricerca di Wallet di archiviazione. Nel caso dei CFD, invece, il Trader può decidere di piazzare due diverse tipologie di ordini:

  • Al rialzo, in caso di ipotesi in aumento del valore dello strumento di interesse;
  • Al ribasso, in caso di ipotesi in diminuzione del valore dello strumento di interesse.

Uno dei broker più conosciuti nel settore, con all’attivo milioni di utenti registrati, è eToro (qui per la pagina ufficiale). Permette di negoziare su decine di criptovalute, anche tramite strumenti derivati, potendo iniziare comodamente con un account demo a costo zero.

Fra le sue tante funzionalità ricordiamo il Copy Trading. Ecco alcuni punti sul suo funzionamento:

  1. All’interno della pagina eToro ufficiale gli utenti registrati possono individuare uno o più Popular Investor;
  2. Una volta selezionati, si potrà avviare il sistema di copia associandoli al proprio account;
  3. In questo modo, tutte le attività e le strategie verranno automaticamente generate in modo parallelo, senza ulteriori costi aggiuntivi.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento