News

DigitalBits: il nuovo sponsor della AS Roma è una crypto

Dopo le foto del sito australiano UltraFootball, arriva anche il comunicato ufficiale: sarà DigitalBits il nuovo sponsor ufficiale della AS Roma.

In realtà, non è la prima volta che il mondo dello sport, e quello del calcio in particolare, incrocia la strada con il mondo delle criptovalute.

L’ultima finale di coppa Italia ha infatti visto tra i suoi sponsor anche Crypto.com, la piattaforma che ha come missione, accelerare il passaggio a pagamenti in criptovaluta.

Ma torniamo su Digitalbits ed AS Roma, e sulla loro sponsorship che almeno per il momento, non sembra essere condivisa e sostenuta proprio da tutti.

Digitalbits: chi è il nuovo sponsor giallorosso?

DigitalBits p una blockchain open source nata con l’obiettivo di creare e scalare app consumer-first. Si tratta quindi di numerosi progetti DeFi che mirano a fornire il miglior supporto possibile alle risorse digitali dei consumatori.

Con questo fine DigitalBits ha creato: la piattaforma di banking digitale Zytara ed un wallet per criptovalute già disponibile sia per iPhone che per dispositivi Android.

Per completare il suo complesso ed avanzato ecosistema di strumenti di finanza digitale, DigitalBits ha anche dato vita a Stably. Un progetto dedicato ai clienti corporate, per la creazione di stable coin e NFTY Labs.

Digitalbits porta le crypto in serie A

In effetti la Roma, anche prima dell’accordo con Digitalbits, non era completamente estranea al mondo delle criptovalute.

Va infatti ricordato che la livrea dell’autobus della squadra giallorossa è stato scelto proprio dai tifosi in possesso del token ASR.

Ma questa volta la situazione è ben diversa, almeno dal punto di vista economico: 36 milioni di euro in 3 anni. Sono questi i termi dell’accordo che verrà ufficializzato il 27 luglio tra la AS Roma e la blockchain.

Il logo DigitalBits troneggerà quindi in bella vista sulla maglia da gioco ufficiale dell’AS Roma, ma che impatto avrà questo accordo sull’intero comparto DeFi?

In termini di hype e visibilità, la presenza quotidiana di un brand crypto ad ogni giornata di campionato, avrà ovviamente un impatto enorme.

Faciliterà la “normalizzazione”delle criptovalute, e l’accettazione del fatto che non è più un asset destinato a pochi esperti, ma qualcosa che è ormai parte della vita di tutti.

Note finali

La sponsorizzazione della AS Roma da parte di Digitalbits, abbatterà ancora di più i timori che in molti, nutrono ancora verso l’intero mondo crypto.

Risultato? Un maggior interesse, maggiori volumi di scambio e ovviamente un aumento di valore per l’intero comparto DeFi.

Non resta quindi che approfittare da ora, di quella che potrebbe essere una vera e propria ascesa all’uso e all’investimento nelle cryptomonete.

Ma come? Una buona strategia viene offerta da eToro, il broker leader nel social trading.

Attraverso la sua piattaforma, eToro mette a disposizione un ben selezionato portfolio di criptovalute, acquistabili o negoziabili con i CFD.

Un ottimo modo per sfruttare al massimo la possibilità di ottenere profitto anche quando i prezzi scendono e ridurre al minimo la rischiosità di investire in criptovalute.

A questo si aggiunge anche un ulteriore vantaggio: fare trading automatico sulle criptovalute.  Grazie al Crypto CopyFund è infatti possibile replicare in modo del tutto automatico, sia le scelte che i profitti dei migliori trader crypto della piattaforma.

Il Crypto CopyFund di eToro è disponibile e accessibile anche in modalità demo, un motivo in più per metterlo alla prova, ed iniziare a fare trading di criptovalute senza rischiare il proprio denaro.

Ecco il link per accedere subito alla piattaforma e iniziare a investire subito nel modo migliore su Bitcoin e sui migliori Altcoin in circolazione.

Clicca qui per accedere subito al tuo account eToro.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giancarla Basile

Lascia un Commento