Guide

Curve Finance (Token CRV): Cos’è e Come Funziona [Guida completa]

Parlare di Curve Finance significa parlare di un progetto ambizioso, alquanto rivoluzionario e strettamente associato al mondo della finanza decentralizzata. Per chi non la conoscesse, trattasi della cosiddetta DeFi, ossia un comparto che sta lentamente cercando di apportare novità rispetto alla finanza tradizionale.

A tal riguardo, come si inserisce Curve Finance al suo interno? Curve rappresenta una vera e propria piattaforma di scambio decentralizzata. Al suo interno si ha la possibilità di effettuare dei veri e propri scambi su asset crypto, in modo specifico sulle cosiddette stablecoin e su altri strumenti che avremo modo di approfondire nel corso della nostra guida.

In via preliminare, ecco subito alcune informazioni su Curve:

👍 Come Comprare Curve Segui la nostra guida
👌 Affidabilità ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
💰 Token di riferimento CRV
💻 Settore di interesse DEX per scambi stablecoin
🥇Migliori piattaforme criptovalute eToro e Trade.com
😢 Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili.

Curve Finance è abbinato altresì ad un token fondamentale all’interno dei processi e delle funzionalità dell’ecosistema. Chiamato Curve (CRV), può essere negoziato su broker professionali dal calibro di eToro.

A seguire una tabella con altre piattaforme di trading crypto:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Cos’è Curve Finance?

    Curve Finance rappresenta un progetto innovativo all’interno del settore crittografico mondiale, nato dall’idea di una squadra di sviluppo composta da numerosi esperti in materia.

    Uno di questi, ossia Michael Egorov, vanta anni di esperienza nel settore delle nuove tecnologie e viene ad oggi conosciuto per aver partecipato attivamente a diversi progetti innovativi (come ad esempio NuCypher).

    L’idea di Curve Finance nasce dalla volontà nel voler strutturare un ambiente di scambio dinamico, ma al contempo potenzialmente sicuro e controllato, il tutto in modo decentralizzato e costruito con tecnologie blockchain.

    Curve può quindi definirsi un vero e proprio DEX, ossia un exchange decentralizzato, senza un governo privato al comando, basato su protocolli innovativi e di nuova generazione. Contrariamente da un exchange tradizionale, che come sappiamo basa il suo funzionamento sugli order book, in questo caso troviamo metodologie differenti.

    Anche sulla piattaforma Curve Finance a dettare gli scambi è pur sempre la cosiddetta legge della domanda e dell’offerta. In questo caso, tuttavia, a rendere disponibili le liquidità del sistema sono proprio i partecipanti, ossia i fornitori di liquidità. Gli stessi hanno la possibilità di incrementare le liquidity pool (scegliendo quelle più affini alle proprie esigenze).

    A tal riguardo, quali sono gli asset disponibili allo scambio su Curve Finance? Il progetto risulta da sempre focalizzato sugli scambi di stablecoin, ossia asset legati all’andamento di valute reali, come nel caso del dollaro americano. A seguire alcuni esempi di stablecoin sul mercato:

    • USDT;
    • USDC;
    • DAI;
    • BUSD;
    • TUAD ed altro ancora.

    Al di là della valenza del progetto come scambiatore di stablecoin, Curve Finance supporta anche specifici strumenti Bitcoin tokenizzati. Ne sono esempio WBTC, renBTC, oppure sBTC. Ciò porta Curve a potersi definire un reale AMM (ossia un market maker automatizzato), costruito su tecnologia Ethereum.

    Come funziona Curve

    Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza, Curve Finance non dispone di alcuna liquidità proprietaria (caratteristica specifica degli exchange centralizzati), ponendo le basi del suo funzionamento sulla stessa comunità di utilizzatori del servizio.

    Sono proprio gli utenti interessati, tramite la scelta di piscine di liquidità, ad immettere risorse all’interno del network, ossia della rete Curve Finance, permettendo al servizio di restare in piedi e potenzialmente di crescere.

    Tutto ciò risulta gestito internamente grazie alla presenza di protocolli innovativi e di algoritmi matematici tecnologicamente avanzati. Gli stessi gestiscono il prezzamento degli asset in modo rapido, ma soprattutto controllato, garantendo altresì un livello di slippage bassissimo.

    Aspetto, questo appena esposto, che può ricollegarsi anche alla presenza di costi ridotti rispetto alla concorrenza, che molto spesso mostra commissioni elevate per effettuare gli scambi. La partecipazione dei fornitori di liquidità dispone di un elevato grado di flessibilità.

    In altri termini, i fornitori hanno la possibilità di scegliere, sulla base delle proprie preferenze, quale piscina di liquidità incrementare, ricevendo in cambio premi sul lavoro svolto in Token Curve (CRV). Un vero e proprio meccanismo di incentivazione, che permette la continuità del progetto Curve Finance.

    Come intuito, asset rilevante in tutto l’ecosistema Curve Finance, è proprio il token di sistema Curve (CRV). Nel corso dei paragrafi successivi approfondiremo le sue funzionalità all’interno del progetto, per adesso, ciò che preme sottolineare è la sua valenza da vera e propria criptovaluta.

    Come e dove comprare Curve (CRV)

    Essendo Curve Crypto (CRV) una criptovaluta pienamente inserita nel mercato crittografico mondiale, può ad oggi essere individuata su broker di scambio e di negoziazione professionali ed autorizzati.

    Le possibilità che il mercato ad oggi mette a disposizione sono essenzialmente due:

    • comprare Curve in modo fisico e diretto (in altri termini agendo sul sottostante);
    • trading su Curve Crypto tramite CFD (in altri termini agendo su contratti per differenza).

    Contrariamente dal comprare criptovalute in modo fisico, negoziare tramite strumenti derivati comporta numerose differenze. In primo luogo non si acquisisce il possesso di alcun asset crypto e quindi nessuna criptovaluta deve essere archiviata all’interno di un wallet.

    In secondo luogo, il trader può piazzare due strategie differenti, da una parte al rialzo e dall’altra al ribasso (utilizzando la vendita allo scoperto). Risulta così possibile aprire posizioni anche in caso di crollo dei valori dello strumento di interesse, utilizzando la medesima piattaforma operativa.

    Sistema, questo appena esposto, messo a disposizione da broker professionali e con le dovute licenze. Visioniamo qui in basso due proposte autorizzate, con commissioni competitive e spread bassissimi.

    eToro per negoziare su Curve (CRV)

    Fra i tanti operatori professionali ad aver ultimamente integrato la criptovaluta Curve (CRV) all’interno del proprio database, troviamo proprio eToro (qui la pagina ufficiale).

    È un intermediario storico e conosciuto in molte parti del mondo, con una struttura interna unica nel suo genere. Con il proprio account, risulta infatti possibile interagire in modo dinamico con altri utenti, postare proprie opinioni e leggere tantissime informazioni su asset di negoziazione.

    Un rapido accesso all’interno della sezione crypto, permette di individuare e di selezionare anche la criptovaluta Curve. Viene messa a disposizione con un pratico grafico in tempo reale, aggiornato costantemente e che permette di visionare il valore di CRV attimo dopo attimo.

    Comprare Curve su eToro

    Scopri eToro e la sezione crypto

    Fra le tante funzionalità, migliorate dallo stesso eToro nel corso degli anni, troviamo anche il noto Copy Trading. Permette, in modo molto rapido ed intuitivo, di selezionare a propria discrezione uni o più trader reali e di associarli al proprio account. Così facendo, si otterranno le medesime operazioni a mercato (ossia le stesse transazioni) in modo speculare.

    Essendo uno dei broker più completi ad oggi sul mercato, eToro permette altresì di iniziare senza alcun obbligo di deposito iniziale, anche comodamente tramite una simulazione gratuita (conto di prova), gestibile in autonomia tramite modalità web desktop o tramite applicazione per dispositivi mobili.

    Scopri qui eToro ed il conto demo

    Trade.com

    Trade.com (qui la pagina ufficiale), rappresenta ormai da anni uno dei broker più conosciuti nel settore delle negoziazioni online. È un broker regolamentato e che mostra in modo chiaro e trasparente tutte le informazioni di pertinenza all’interno della propria pagina ufficiale.

    Oltre ad offrire comparti di negoziazione classici, che possono ad esempio essere titoli azionari, materie prime, indici di Borsa, o cambi valutari, integra anche la sezione delle criptovalute. Al suo interno, è possibile individuare asset crypto quali Bitcoin, Ripple, Litecoin e molti altri.

    Scopri qui Trade.com e la sezione crypto

    L’operatività di Trade.com fa riferimento ai contratti per differenza, ossia CFD (esposti in precedenza). L’operatore permette in altri termini di poter agire sia con strategie rialziste (ossia di acquisto) sia con strategie ribassiate (ossia di vendita). Tutto ciò con spread bassissimi e con una piattaforma semplice da gestire.

    Seguono ulteriori caratteristiche distintive del broker:

    • conto di prova gratuito, senza alcun deposito iniziale obbligatorio;
    • grafici interattivi e dinamici, aggiornati costantemente;
    • centinaia di strumenti di negoziazione;
    • possibilità di gestire le attività anche tramite applicazione per smartphone.

    Scopri qui Trade.com ed i suoi servizi

    Curve: Token CRV

    Gran parte delle funzionalità messe a disposizione su Curve Finance vede la necessaria presenza del token CRV. Così come molti altri DEX ed ecosistemi crypto, anche in questo caso il token di sistema rappresenta uno strumento a doppia valenza.

    Da una parte risulta strettamente rilevante sul funzionamento del meccanismo di immissione di liquidità. Dall’altra risulta invece fondamentale per la governance e la gestione dell’ecosistema.

    Nel primo caso, i fornitori di liquidità, sulla base di quanto immobilizzato, hanno la possibilità di ottenere ricompense per il lavoro svolto. Un sistema che promuove il congelamento delle risorse all’interno della rete, così da garantire il funzionamento stesso della piattaforma.

    Nel secondo caso, è invece opportuno spendere qualche parola sul sistema di gestione delle decisioni all’interno del progetto. In stretta associazione con la Curve DAO, ossia un’organizzazione decentralizzata, i titolari di token CRV, possono partecipare ai sistemi di votazione.

    Sulla base della loro valenza, nonché di calcoli ponderati nel corso del tempo per proteggere il network da eventuali manipolatori con molte disponibilità nell’immediato, i possessori di Curve (CRV) possono votare in merito ad aggiornamenti, miglioramenti di sistema e nuove proposte che di volta in volta vengono messe al voto.

    Dissociando il token dal proprio ecosistema base, Curve (CRV) può considerarsi una criptovaluta al pari di tanti altri asset crypto. Dispone di una propria quotazione e risulta presente (come evinto in precedenza) all’interno dei migliori broker e delle principali piattaforme di scambio online.

    Curve: Grafico e valore storico

    Nonostante Curve Finance esista da molto meno tempo rispetto ad ecosistemi di prima generazione (si pensi ad esempio al Bitcoin o all’Ethereum), anche il token CRV dispone di un proprio storico.

    Lo strumento che permette di visionare l’andamento del valore di Curve (CRV) è il grafico in tempo reale. Lo stesso dà la possibilità di visionare le variazioni della criptovaluta aggiornate con costanza, così come l’opportunità di soffermare l’attenzione sui dati storici.

    A tal riguardo, quali sono state le principali tappe che hanno accompagnato la quotazione di Curve (CRV) all’interno del proprio grafico di riferimento? Vediamo subito alcuni punti chiave:

    • Tralasciando le fasi iniziali, ossia riferite al lancio della criptovaluta, il valore di Curve DAO token (CRV) al primo dicembre de 2020 mostrava sul suo grafico di riferimento quote attorno ai circa 0,67 dollari per asset, ossia un valore al di sotto il dollaro.
    • Così come per molte criptovalute, le prime fasi del 2021 avevano rappresentato periodi di crescita. Il valore di CRV aveva infatti potuto ottenere nuovi punti al di sopra i 2 dollari, portandosi addirittura sopra i 3,30 dollari nella giornata del 13 febbraio.
    • Correzioni successive, avevano portato la quotazione Curve su punti più bassi, sostituiti dal rialzo nel mese di novembre. Nella giornata del 26, il valore di Curve (CRV) aveva infatti superato la soglia dei 5,80 dollari.

    Grafico Curve su CoinMarketCap

    Leggi anche su altre crypto:

    Curve Crypto: Previsioni

    Adesso che il 2021 sta ufficialmente per lasciare posto al 2022, esperti ed analisti continuano ad analizzare attentamente il progetto alla ricerca di possibili previsioni su Curve nel breve o lungo termine.

    Analisi che, in ogni caso, devono sempre tenere in considerazione diversi fattori di influenza, così come dell’imprevedibilità e volatilità che caratterizza da sempre asset crypto. Ad oggi, il settore dei DEX ha iniziato a mostrare decine di progetti similari.

    Se fino a pochi mesi fa gli stessi potevano contarsi sul palmo di una mano, ad oggi troviamo concorrenti colossali, dal calibro di Uniswap, Pancackeswap e così via. Anche Cardano, da poco entrato nel mondo DEX, ha recentemente ospitato sulla propria tecnologia un nuovo DEX all’avanguardia.

    In tutto ciò, dalla sua parte, Curve Finance beneficia di specifici elementi distintivi (soprattutto strutturali), che pongono il progetto in prima linea in merito a scambi di stablecoin e specifici asset tokenizzati.

    Al di là degli aspetti concorrenziali, il token CRV continua ad essere listato ed aggiunto all’interno di exchange professionali e broker conosciuti in tutto il mondo, come ad esempio eToro. Tutto ciò associato ad una criptovaluta che ha avuto la capacità di ottenere nuovi punti di massimo (annuali) nel corso del mese di novembre.

    Curve Finance

    Conclusioni su Curve (CRV)

    La guida odierna, scritta in modo semplificato e con parole semplici, ha dato la possibilità di conoscere nel dettaglio ed in modo approfondito Curve Finance.

    Lo stesso si è presentato come uno dei market maker automatizzati (ossia AMM) più singolari ad oggi sul mercato. A differenziarlo rispetto alla concorrenza, non soltanto la sua valenza da scambiatore per stablecoin, ma anche i protocolli e le tecnologie interne.

    Il suo token di riferimento, ossia Curve (CRV), al di là della sua importanza all’interno dell’ecosistema, viene considerato un asset crittografico a tutti gli effetti e ad oggi negoziabile su broker solidi e all’avanguardia, i quali permettono di iniziare anche con rapidi conti prova gratuiti.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Domande Frequenti

    Cos’è Curve?

    Curve Finance, secondo quanto proposto all’interno della propria pagina ufficiale, rappresenta un vero e proprio DEX (ossia scambiatore decentralizzato), volto a permettere scambi di stablecoin ed asset di Bitcoin tokenizzati.

    Cos’è il token Curve CRV?

    Curve Finance risulta ancorato ad un vero e proprio asset crypto, chiamato CRV. Lo stesso funge da asset di utilità nel meccanismo di creazione di liquidità e da asset di governance nelle votazioni su Curve DAO.

    Come comprare Curve Crypto?

    La criptovaluta Curve Crypto (CRV) può essere individuata e negoziata all’interno di broker regolamentati e professionali. Maggiori dettagli nella nostra guida.

    Dove comprare Curve Crypto?

    Diversamente dal passato, ad oggi il token CRV risulta listato all’interno di molti broker storici, regolamentati e che permettono di iniziare anche con un comodo account demo a costo zero. Maggiori info nel nostro articolo.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento