News

Criptovalute in crash: Profondo rosso del -20%

Nelle ultime 24 ore le principali criptovalute sono andate in crash: tutte giù mediamente del 20%, se non oltre.

Cosa sta succedendo? Gli analisti sono in fermento, qualcosa non torna in questo crollo repentino e a tratti ingiustificato di tutte le criptovalute, inclusi gli Altcoin meno noti. Noi di Criptovalute24 proveremo a fare chiarezza sui possibili scenari.

Tuttavia, non tutti gli investitori si staranno leccando le ferite in questo momento. Come ripetiamo sempre, coloro che sono entrati per tempo a mercato con un CFD Sell staranno festeggiando.

Quali piattaforme per criptovalute permettono lo Short-Selling? Eccone un paio:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Criptovalute in crash: Ecco quanto hanno perso le principali

    Riportiamo il “bollettino di guerra” delle principali crypto aggiornato all’ora della scrittura di questo articolo.

    Bitcoin

    BTC in picchiata del 20%, con picchi intorno al -23% intorno alle 17.

    Il target di 10.000 Dollari, per adesso, resta un miraggio. Così come l’ipotesi di maggiore stabilità sui mercati nonostante il Coronavirus ed il crollo dell’azionario. Esame di maturità rimandato per Bitcoin.

    Tuttavia, se ipotizziamo una discesa superiore ai 1.500 pips, deduciamo che entrare Short 24 ore fa sarebbe stata una mossa da manuale. Inoltre, proprio nell’articolo di ieri avevamo messo in guardia i nostri lettori sul potenziale crollo del BTC.

    Per scoprire a quanto ammonta il profitto potenziale di 1.500 pips in solo 24 ore, non resta che scoprirlo su una Demo gratuita. Basterà registrarsi con una email valida e scaricare la piattaforma Demo, senza costi. Dopo qualche operazione sarà facile fare una proiezione e scoprire a quanto ammontano i profitti (enormi!) di coloro che sono entrati sul mercato al ribasso.

    Vedere per credere:

    Scarica qui la Demo per operare senza costi sul BTC

    Ethereum

    Peggio del Bitcoin è andata ad Ethereum, crollo del -25% ed appuntamento per l’esame di maturità rimandato.

    Se il BTC crolla, Ethereum lo segue. La correlazione è ancora troppo forte ed ETH non ha ancora la spalle larghe per reggere l’urto dei mercati senza il Bitcoin.

    Stesso discorso fatto in precedenza, dal momento che un profitto di 2.000 pips potenziali è il sogno di ogni Trader professionista. Anche ETH è negoziabile su conto Demo gratuito.

    Ripple

    La storia si ripete, gran bella Blockchain e settore commerciale all’avanguardia. Tuttavia, il Token di Ripple (XRP) proprio non ne vuole sapere di crescere.

    Il suo crollo è stato pesante, un -20% secco. Si riprenderà XRP? Certo che si, ma anche in questo caso valutare di entrare Short più spesso non è affatto una cattiva idea, anzi.

    Bitcoin Cash

    Il tonfo per eccellenza l’ha registrato BTC Cash: -31% e di conseguenza un terzo del suo valore andato in fumo.

    Staremo a vedere se questa crypto sarà anche quella ad avere il “rimbalzo” più alto nei prossimi giorni.

    Criptovalute in crash: Come sono andati gli Altcoin

    Performance (negative) in media con le crypto appena citate per tutti gli Altcoin principali. Vediamoli in rassegna:

    • Dash: -25%
    • Litcoin: -27%
    • Cardano: -21%
    • NEO: -24%

    Insomma, sempre una media di poco superiore al -20%. Ma è stata davvero così nera questa giornata?

    Come guadagnare in scenari ribassisti

    I nostri lettori più affezionati lo sapranno già, tuttavia in giornate di profondo rosso come questa è sempre opportuno ricordare che il modo per guadagnare (e tanto!) in certe situazioni esiste: lo short selling.

    Inglesismo che si traduce con “vendita allo scoperto” indica la possibilità di guadagnare anche in caso di ribasso delle quotazioni. In che modo? Con i CFD (Contract For Difference) ribassisti, detti anche Short.

    I CFD sono strumenti finanziari gratuiti e certificati Consob. Chiarito questo aspetto fondamentale, specifichiamo che permettono di trarre profitto in entrambi gli scenari di mercato. In altre parole, con i CFD Long si guadagnerà in caso di rialzo del prezzo, mentre aprendo un CFD Short in caso di ribasso del prezzo.

    In giornate come questa, i CFD sono l’unica opzione possibile per guadagnare. Per testare il funzionamento (davvero semplice!) di questi strumenti, suggeriamo l’apertura di un conto Demo –gratis– dove fare pratica e negoziare le principali criptovalute con i CFD.

    Per iniziare, ecco il Link:

    Iscriviti su eToro per negoziare le crypto con i CFD gratuiti

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Massimiliano Rossi

    Appassionato di Trading Online. Esperto di finanza online dal 2010. Trader dal 2015. Mi occupo di analisi tecniche.

    Lascia un Commento